Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Verso il voto – TUTTI I NOMI DEI CANDIDATI

Pubblicato

-

Alle 12 sono scaduti i termini per la presentazione delle liste alle comunali di Ariano Irpino. Al voto si andrà in un’unica giornata, il 25 maggio prossimo per scegliere sindaci e europarlamentari. Le urne per la doppia consultazione resteranno aperte dalle 7 alle 23, un’ora in più quindi rispetto alle ultime tornate.

 Di seguito i 6 candidati a sindaco della città di Ariano Irpino con i 221 consiglieri e  le 14 liste che prenderanno parte alla prossima tornata elettorale.

Giovanni La Vita candidato sindaco 2 liste collegate:

ARIANO BENE COMUNE

  • Procopio Fabrizio
  • Giorgione Luciano
  • Barbieri Carmelo
  • Bozza Anna Lisa
  • Cicchella Giovanni
  • Clericuzio Giuseppe
  • Corsano Antonia
  • De Maio Antonio
  • Di Furia Lorenzo Boris
  • Grande Rossella
  • Grasso Giuseppina
  • Iannarone Livio
  • Mincolelli Emanuela
  • Molinario Vincenzina
  • Pietrolà Giovanna Elena
  • Rossetti Catia

CENTROSINISTRA DEL CAMBIAMENTO

  • Ninfadoro Antonio
  • Perna Aldo
  • Del Vecchio Vincenzo
  • Caccese Antonietta
  • Cardinale Andrea
  • Corsano Antonio
  • Corsano Domenico
  • Covotta Luigi
  • Franzese Nicola
  • Iacobacci Angelo
  • Mastandrea Floriana
  • Melito Maria Teresa
  • Monaco Giuseppe
  • Ortu Daniela
  • Pisapia Rosamaria
  • Silano Alberto

 

 

Domenico Gambacorta candidato sindaco 4 liste collegate:

 

INSIEME PER ARIANO

  • Di Gregorio Giancarlo
  • Affidato Debora
  • Belluoccio Tiziana
  • Buosciolo Carlo
  • Cardinale Leonarda
  • Cicchella Sabrina
  • Cusano Antonella
  • Grasso Gianfranco
  • Graziano Carmela
  • Lepore Claudio
  • Lo Conte Francesco
  • Monaco Michele
  • Petrillo Gianfranco
  • Russo Mariella
  • Zerella Elena
  • Iuspa Roberta

PER ARIANO-GAMBACORTA SINDACO

  • Pelosi Andrea
  • Baviello Luciano
  • Cancelliere Gerardo
  • Chianca Giovanna
  • Corsano Giuseppe
  • De Gruttola Deborah
  • Della Croce Antonio
  • Gambacorta Filomena
  • Li Pizzi Raffaele
  • Marinaccio Carmelo
  • Memoli Arianna
  • Memoli Loredana
  • Romolo Vincenzo
  • Russo Luigi
  • Savino Patrizia
  • Vancheri Luca

ARIANO DI TUTTI

  • Manganiello Mario
  • De Pasquale Pamela
  • Iacobaccio Marilena
  • Puorro Federico
  • Paglialonga Enzo
  • Marinelli Maria Grazia
  • Pagliaro Raimondo( detto Dino)
  • Vitillo Erika
  • Ciano  Marco
  • Grasso Vincenza(detta Cinzia)
  • Mincolelli Stefano
  • Grasso Maristella
  • Perrino Virgilio
  • Picariello Mario

FORZA ITALIA – BERLUSCONI PER GAMBACORTA

  • Mazza Emerico Maria 
  • Nisco Claudio
  • Puopolo Giovannantonio
  • Abbatangelo Francesco
  • Albanese Lisena
  • De Gruttola Raffaella
  • De Michele Giuseppe
  • De Miranda Elena
  • Giarnese Giancarlo
  • Grasso Raffaele
  • Li Pizzi Stefania
  • Melito Carmine
  • Pannese Sara
  • Scauzillo Gabriele
  • Sebastiano Cinzia
  • Tiso Daniele

 

Alessandro Ciasullo candidato sindaco 2 liste collegate:

 

SVOLTA POPOLARE

  • Albanese Stefano
  • Alterio Maria Giovanna
  • Caraglia Nicoletta
  • Cervolo Marianna
  • Ciccarelli Maria Teresa
  • Cicchella Carmelo
  • Di Furia Vincenzo
  • Florenzano  Giuseppina
  • Gambacorta Fabio
  • Giardino Carlo
  • Manganiello Alessandro
  • Monaco Mario
  • Pernacchia Remo
  • Renzulli Ottone
  • Tortorella Oto Nicola
  • Vitillo Liberato

RINNOVAMENTO POPOLARE

  • Albanese Claudio
  • Bruno Simona
  • Caraglia Marco
  • Cardinale Claudia
  • Castagnozzi Alessio
  • Cerino Marco
  • Ciccone Donatella
  • De Donato Roberto
  • De Gruttola Mario
  • Errico Beatrice
  • Grasso Rosa
  • Lepore Antonio
  • Miano Raffaele
  • Savino Matteo
  • Schiavone Generoso
  • Vara Angelina

 

Antonio Santosuosso candidato sindaco 1 lista collegata:

 

ARIANO CAMBIA-PRO CIVITATE

  • Prebenna Nicola    
  • Ardente Cinzia    
  • Ciasullo Luigi     
  • Ciasullo Rosaria     
  • Di Pasquale Roberto      
  • Ercolino Antonio     
  • Grasso Maria Teresa   
  • Guardabascio Giuseppe 
  • Iannaccone Antonio     
  • Lo Conte Manuelita    
  • Manganiello Guido     
  • Moschella Dino             
  • Paduano Antonella    
  • Panza Francesco      
  • Puopolo Angelo     
  • Santosuosso Amalio 

 

Michela Caso candidato sindaco 4 liste collegate:

 

 

OROLOGIO

  • D’Amato Manfredi (Detto Dino)
  • Paone Giuseppe   
  • Puopolo Angelo     
  • Ruggiero Carmine     
  • Abruzzese Fernando     
  • Avella Ariannna   
  • Biondi Alessandro   
  • D’Antuono Ottaviano     
  • De Gruttola Generoso      
  • Di Gregorio Natascia      
  • Grasso Antonella    
  • Grasso Mario    
  • Iuspa Delfina    
  • Lo Conte Antonio   
  • Popa Maria  
  • Serafino Luigi 

CASO SINDACO

  • Grasso Carmine
  • De Pasquale Benvenuto
  • Altobelli Giusy
  • Cardinale Dino
  • Cellesi  Ottavia
  • Cocca Armando
  • Ferraro Luca
  • Gambacorta Nicola
  • Giorgione Luciano
  • Martucci Carmen
  • Masuccio Giuseppe(detto Pino)
  • Memoli Antonio
  • Molinario Gennarina(detta Genny)
  • Roberto Carmela
  • Savino Luca
  • Serluca Rossella

NUOVO CENTRO DESTRA

  • La Carità Marco
  • Grasso Carmela
  • Benigni Giovanni
  • Caraglia Daniele
  • Dentato Maria Giovanna
  • Dotolo Antonietta
  • Di Lillo Mario
  • Lo Calzo Antonietta
  • Pacillo Carlo
  • Paradiso Samantha
  • Perna Luigi
  • Pierro Roberto
  • Bongo Debora
  • Cardinale Davide
  • Melito Matteo
  • Auciello Pasqualina

UNITI PER CAMBIARE-Autonomia Sud

  • Altavilla Angela
  • Cardinale Carmine
  • De Gruttola Antonio
  • Franco Immacolata
  • Govetto Claudia
  • Giobbe Alba Annalisa
  • Lo Conte Marco
  • Mattia Tiziana
  • Masuccio Silvana
  • Maggio Giuseppe
  • Pannese Alberto
  • Panza Gianni
  • Scarpellino Antonio
  • Scrima Roberto
  • Oliva Angelo
  • De Gruttola Costanza

Guido Riccio candidato sindaco 1 lista collegata:

Lista PD-PSI

  • Carchia Domenico
  • Cardinale Gerardo  
  • Cardinale Roberto 
  • Grasso Jessica   
  • Graziosi Nadia  
  • La Luna Costantino  
  • Masciola Irene  
  • Melito  Massimo  
  • Moscatelli Pasquale
  • Pannese Luca   
  • Pastore Raimondo  
  • Rainone Giuseppe
  • Rubino Carla  
  • Scaperrotta Lidia   
  • Tarantino Veronica

 


 

 

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

In Campania risuona lo slogan: mai più ultimi

Pubblicato

-

In Campania per sottoporsi ad una TAC in ospedale occorrono mesi, invece se prenoti l’indagine presso un centro accreditato con il Servizio Sanitario Regionale (SSR)i tempi si accorciano sempre che non siano superati i tetti di spesa stabiliti dalla Regione. Budget regolarmente esaurito entro la metà del mese con evidenti riflessi negativi per il paziente che deve pagare di tasca propria l’intero costo dell’esame. Protestano le associazioni dei pazienti con gravi patologie, si lamenta la mancata utilizzazione di apparecchiature quali, ad esempio, le TAC acquistate e collocate presso gli ospedali e non collaudate. In Campania la vita media è di circa 3 anni inferiore rispetto a quella nazionale. Varie sono le cause, non ultimo l’inquinamento ambientale e la mancanza degli screening preventivi generalizzati e gratuiti della popolazione, necessari ad individuare le patologie che, se fossero diagnosticate al loro sorgere, si potrebbe ridurrebbe la cronicizzazione dell’evento. I vantaggi sarebbero indubbi: riduzione delle assenze dal lavoro e dei ricoveri in ospedale o in centri di riabilitazione; minor numero di pensioni di invalidità per patologie passate dalla fase acuta a quella permanente ed altamente invalidante. Le prestazioni ambulatoriali dovrebbero essere il cardine della medicina preventiva, le analisi del sangue e gli esami di laboratorio dovrebbero essere eseguiti in pochi giorni. La realtà è ben diversa anche per gli esami di alta diagnostica radiologica (Tac, Risonanza, Pet, Scintigrafia) per patologie gravi a rapida evoluzione infausta per le quali vi sono mesi di attesa, se non addirittura anni. Stessa sorte tocca alle visite specialistiche o agli interventi chirurgici (ad esempio, ernie all’inguine). Lo scenario cambia per incanto se prenoti la prestazione in intramoenia, paghi ed in pochi giorni sei servito. La sanità campana ha abbandonato le persone fragili al loro destino, mancano circa 11 mila operatori sanitari tra medici e infermieri, sono stati ridotti i posti letto e chiusi molti nosocomi. Tutto finalizzato a contenere il deficit finanziario della spesa sanitaria regionale non in linea con i parametri dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza),mai rispettati e che impongono ogni anno a circa 33 mila campani di emigrare nelle regioni del Nord per ricevere assistenza e cura, anche per le più comuni patologie, con danni alle casse regionali che si aggirano intorno a 300 milioni di euro (fonte Svimez). Non si può accettare che lo Stato Centrale abbandoni i cittadini campani ed i meridionali all’impossibilità di curarsi. Non è umanamente condivisibile che solo la parte più ricca del Paese abbia sufficiente ed adeguata assistenza sanitaria. Occorre ripartire le risorse finanziarie secondo il criterio della spesa pro-capite ed impegnare maggiori risorse finanziarie nel Mezzogiorno per riequilibrare le disuguaglianze sanitarie esistenti tra le due macro aree del Paese. Va tenuto conto che il reddito e la disoccupazione in Campania e nel Meridione sono rispettivamente la metà ed il doppio di quella del Nord.Senza equità non vi può essere Unità e coesione del Paese e “Non vi è nulla di più ingiusto quanto fare parti uguali fra diseguali” (Don Milani)

Continua a leggere

Attualità

Vincenzo Ciampi (M5S):”Superbonus voluto dal Movimento Cinque Stelle a rischio, c’è chi vuole smantellare una norma che funziona”

Pubblicato

-

Superbonus voluto dal Movimento Cinque Stelle a rischio, c’è chi vuole smantellare una norma che funziona.

Si vuole consegnare la riqualificazione del patrimonio edilizio  nelle mani delle grandi aziende. Ma così non verranno estirpate truffe e malversazioni.

Dall’anno prossimo le imprese edili dovranno avere la qualificazione SOA per realizzare lavori in edilizia sopra i 516 mila euro (ed è difficile che in un condominio si vada sotto questa soglia).

La stragrande maggioranza delle aziende edili che opera in Campania verrà esclusa dai cantieri partiti con il Superbonus, il tutto a favore delle  grandi imprese (quelle che hanno la certificazione SOA, e lavorano per la pubblica amministrazione).
Qual è la ratio di questa norma? Forse mettere un freno alle truffe? Ma dove sta scritto che le ditte con qualificazione SOA siano meno inclini alle frodi rispetto alle piccole aziende?
Inoltre, se la ditta SOA può subappaltare ad un’impresa non SOA, la motivazione di partenza non regge più.

Quali sono, allora, i veri obbiettivi? Affossare il sistema dei Bonus per colpire il Movimento Cinque Stelle e distruggere le piccole imprese edili?
Ne ho parlato stamattina con il dirigente della Cna di Avellino, Berardo Pesce che condivide le mie stesse preoccupazioni. Mi ha spiegato che le imprese che partecipano al mercato della riqualificazione edilizia in Italia sono oltre 750mila; quelle che detengono la qualificazione SOA sono meno di 20mila.

Cna e Confartigianato ritengono che estendere  al settore privato un sistema pensato per i lavori pubblici non ha nulla a che vedere con la qualificazione delle imprese. Le associazioni di categoria chiedono una legge che riconosca il profilo professionale delle imprese edili.

Non è la prima volta che una nostra misura fa emergere le contraddizioni del sistema.
Oggi si abbandonano le piccole  imprese impegnate nel 110% invece di aiutarle a qualificarsi. Il pianeta Superbonus può invece costituire una filiera di professionisti e imprese che possono realmente partecipare all’innovazione del settore edilizio, in direzione della transizione ecologica.
Il Movimento è in sintonia con chi vuole che questo Paese funzioni.

Continua a leggere

Attualità

“L’Italia del Futuro” manifestazione di Forza Italia a Napoli alla Mostra d’Oltremare

Pubblicato

-

Il 20 e 21 maggio alla mostra d’oltremare ci sarà una convention di Forza Italia. Parteciperanno nomi dello sport, dello spettacolo e del mondo delle imprese , oltre manager di stato. L’evento comincerà alle 11 di venerdì 20 maggio e si concluderà il 21 Maggio alle ore 13 con l’intervento di Silvio Berlusconi
In occasione della manifestazione “L’Italia del Futuro” che si svolgerà a Napoli alla Mostra D’oltremare il 20 e 21 maggio 2022, sono stati messi a disposizione dei simpatizzanti, dei pullman che partiranno, rispettivamente da Grottaminarda e da Avellino.
Questo per dare la possibilità a chiunque vorrà, di partecipare all’evento in entrambi i giorni, e in assoluto relax! Chiunque fosse interessato può contattare il coordinamento provinciale di Forza Italia di Avellino.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti