Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Luciano Giorgione di Ariano al Centro :”Il commissario prefettizio vada a fondo sull’abbandono dell’opere pubbliche incomplete”.

Pubblicato

-

Le opere pubbliche abbandonate e incompiute vanno rimesse in moto per aiutare l’economia e per darne un’attiva utilizzazione. Non si è saputo più niente dell’affitto del Macello comunale di Camporeale a una cooperativa vicino ad una lista civica di Ariano. Si parlava di aver affittato la struttura a quattro spiccioli per impiantarvi la trasformazione e lavorazione di prodotti alimentari locali che fino ad oggi non si conosce neanche se ci sia stato un bando regolare o la procedura trasparente di aggiudicazione alla suddetta cooperativa. Per il parcheggio di rione Valle erano stati impegnati dei fondi per il collaudo e il completamento di alcuni lavori di messa in sicurezza, ma ad oggi niente di fatto, anzi resta abbandonato e in fase vistosa di decadimento. Il campo sportivo Cannelle dopo i vari proclami per l’ultimazione dell’opera, su media e giornali, da parte dell’ex amministrazione Mainiero-Zecchino (fallimentare a tutto campo), resta abbandonato e privo di un utilizzo concreto. Il Parcheggio Sambuco o Russo-Anzani opera sbagliata nella progettazione, abbandonata e soldi pubblici buttati via al vento o meglio quelli spesi per soddisfare alcuni tecnici. Palazzo Bevere-Gambacorta nel centro di Ariano, restano fermi i lavori e non si comprende la natura dell’intervento all’opera a farsi. Il parcheggio del Calvario necessita di un’immediata manutenzione per la messa in sicurezza ma niente di fatto. Come mai il deposito dei mezzi pubblici per il trasporto urbano viene utilizzato solo parzialmente e l’impianto di lavaggio abbandonato è diventato obsoleto, si preferisce lavare le circolari presso strutture terze. Tante altre opere abbandonate restano oggi un pericolo per colpa dell’amministrazioni precedenti che hanno pensato solo agli affari propri, mettendo in ginocchio l’economia del territorio, hanno la responsabilità di aver fatto allontanare tanti giovani dallo stesso territorio in cerca di lavoro, per la inefficacia e inefficiente azione politica consumata. Arianesi mi raccomando votateli alle prossime consultazioni!!!

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

M5S, Ciampi: “Covid, erogare indennità prevista per i nostri operatori in prima linea”

Pubblicato

-

Interrogazione del consigliere regionale: “Si dia seguito ad accordo stipulato 17 mesi fa in Conferenza Stato Regioni”

“Gli operatori sanitari in servizio negli ospedali e nelle aziende sanitarie della Campania, che da due anni si battono in prima linea per il contrasto a questa terribile pandemia, hanno diritto al riconoscimento dell’indennità prevista dal contratto di lavoro nazionale. Parliamo di una cifra pari a 5,16 euro per turno di servizio che, nell’ambito di un’intesa definita in Conferenza Stato Regioni, è stata estesa a tutti gli operatori sanitari, per le loro specifiche attività, sono particolarmente a rischio di contrarre il Covid. L’indennità riguarda, in particolar modo, coloro che prestano servizio nelle terapie intensive e sub intensive, nelle sale operatorie e nei reparti di nefrologia e dialisi, oltre che in quelli specializzati in malattie infettive, dove è maggiormente elevato il rischio di contrarre il Covid. Ad oggi, a 17 mesi di distanza dalla firma del protocollo, la Campania è l’unica regione a non aver dato seguito a quell’accordo”. È quanto dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Ciampi che, con la capogruppo regionale Valeria Ciarambino, ha presentato un’interrogazione nella quale chiedono “alla Regione di dare seguito alle previsioni del protocollo, facendosi così carico delle istanze del personale infermieristico e tecnico che assiste pazienti Covid, degli infermieri dei pronto soccorso e del 118 e di quanti prestano servizio nei Covid Hospital, che ad oggi non hanno ancora ricevuto un solo centesimo delle indennità pattuite”.

Continua a leggere

Attualità

Provincia-Pnrr, il presidente Buonopane incontra i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil

Pubblicato

-

E’ in programma domani – lunedì 24 gennaio – alle ore 17.00, presso Sala Grasso di Palazzo Caracciolo, un incontro tra il presidente della Provincia, Rizieri Buonopane e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil per discutere delle iniziative legate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

L’appuntamento si inserisce nel percorso avviato dal presidente Buonopane di confronto e condivisione delle scelte per il rilancio dello sviluppo del territorio, sfruttando le opportunità offerte dal Pnrr.

Alla riunione di domani con i segretari generali delle tre organizzazioni sindacali – nel corso della quale saranno puntati nuovamente i riflettori anche sul Patto per lo Sviluppo -, seguiranno altri momenti di confronto con le associazioni datoriali e tutti gli attori istituzionali interessati. L’obiettivo è definire strategie che possano effettivamente dare un impulso all’economia delle 118 comunità dell’Irpinia.

Nei giorni scorsi, il presidente Buonopane ha incontrato gli amministratori dei trenta Comuni della provincia individuati dal Ministero della Transizione Ecologica per partecipare agli avvisi specifici relativi a progetti concernenti la raccolta differenziata e impianti di riciclo, come da “Missione 2, Componente 1” del Pnrr.

Continua a leggere

Attualità

Quirinale, Sottosegretario all’Interno Sibilia (M5S): “Obiettivo raggiunto, scongiurata la candidatura Berlusconi. Ora figura di alto profilo”

Pubblicato

-

Dichiarazione del Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia: 
“Berlusconi ha fatto un passo indietro.  Abbiamo fatto fronte comune e abbiamo scongiurato la candidatura di parte. E’ un primo obiettivo raggiunto. Ora è il momento di lavorare per una figura di alto profilo che unisca il Paese”.
È quanto scrive sui social il  Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia. 

Continua a leggere
Advertisement

Più letti