Mettiti in comunicazione con noi

Cronaca

La Polizia sequestra giocattoli contraffatti e denuncia titolare di un negozio.

Pubblicato

-

Nell’imminenza della festività dell’epifania sono stati notevolmente intensificati i controlli presso le rivendite di

giocattoli in città ed in provincia, al fine di verificare la regolarità dei prodotti posti in vendita, soprattutto dei giochi di fabbricazione estera, il cui mercato è particolarmente florido in questa ultima festività natalizia. Gli Agenti del Commissariato di Ariano Irpino, nella circostanza, hanno proceduto al sequestro di giocattoli provenienti dalla Repubblica Popolare Cinese, destinati all’infanzia e posti in vendita, presso un esercizio commerciale gestito da personale cinese, a cifre irrisorie rispetto ai prodotti originali. Dopo un’accurata ispezione effettuata all’interno dei locali ed aver riscontrato che la maggior parte dei prodotti non rispettava le vigenti direttive comunitarie europee, si procedeva al sequestro di 300 confezioni di giocattoli e ad elevare 49 infrazioni amministrative per un importo sanzionatorio di 140.000 euro. Tra i giochi sequestrati si rinvenivano prodotti contraffatti consistenti in personaggi televisivi di un noto cartone animato, venduti, in taluni casi, al 70% in meno rispetto al costo regolare di mercato. Il titolare dell’esercizio commerciale, un uomo di nazionalità cinese, non era in grado di giustificare la provenienza dei giocattoli, asserendo di averli acquistati da presunti connazionali a Napoli. Pertanto, dopo le formalità di rito, lo stesso è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per frode commerciale, ricettazione e vendita di giochi con marchio contraffatto.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Furto d’acqua ad Ariano, denunciato dai carabinieri

Pubblicato

-

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo della Città del Tricolle, ritenuto responsabile di furto aggravato. Lo stesso aveva trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua.

Il sopralluogo eseguito con l’ausilio di personale specializzato della società fornitrice del servizio idrico, ha permesso di accertare che era stato rimosso il sigillo posto sul contatore dell’abitazione ed effettuato un allaccio abusivo al fine di collegare l’impianto domestico direttamente alla rete pubblica dell’acqua potabile. 

Veniva così guadagnata illecitamente la fornitura di acqua ed eluso il pagamento delle bollette. In considerazione delle evidenze emerse, il 60enne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.

Continua a leggere

Attualità

Denunciato 54enne di Ariano per minacce e diffusione di video

Pubblicato

-



A seguito di una mirata ed articolata attività (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Uomo travolto da un’auto, muore sul colpo

Pubblicato

-



È’ successo questa sera in località Cerreto di (altro…)

Continua a leggere

Più letti