Mettiti in comunicazione con noi

Comune

In fase di allestimento il Lapidario di Aequum Tuticum: un giardino archeologico in Villa comunale.

Pubblicato

-

Completato questa mattina il trasferimento e la collocazione del “Lapidario” dell’antica Aequum Tuticum presso il Castello Normanno di Ariano Irpino all’interno della Villa comunale, ora si passerà alla fase di pulitura e restauro delle pietre e alla realizzazione delle didascalie esplicative per completare l’esposizione permanente. Circa 40 i reperti ai quali si sono aggiunte tre epigrafi mai catalogate, provenienti da San Donato.

L’operazione nasce grazie ad un accordo tra l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ariano che ha sollecitato il trasferimento ela Soprintendenzaper i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento, Caserta, che ha ritenuto idonei gli spazi della verde Villa comunale per custodire ed esporre il Lapidarium.

I reperti, provenienti soprattutto dalla necropoli monumentale, sono stati posizionati in parte all’interno del Castello e in parte all’esterno, nei pressi dell’ingresso al Museo della Civiltà Normanna, dando vita ad un magnifico “giardino archeologico”. Si è trattato di un’operazione complessa data la mole ma allo stesso tempo la delicatezza dei reperti lapidei, che ha visto all’opera numerose persone tra operai ed esperti della Soprintendenza, tutti sotto le direttive del funzionario Ida Gennarelli, responsabile archeologa del territorio di Ariano e alla presenza dell’Assessore alla Cultura Manfredi D’Amato.

“Il materiale lapideo presso Sant’Eleuterio- spiega Ida Gennarelli- è sempre stato custodito con cura. Oltre agli stessi custodi della Soprintendenza abbiamo avuto anche un consegnatario che è Ettore Chianca, che ringrazio per la custodia durata più di 20 anni. Abbiamo ritenuto opportuno trasferire il Lapidario in questo momento poiché c’è stata una congiuntura. C’è stato l’Assessore D’Amato che ha spinto,la Soprintendenza, anche nella persona del Soprintendente Capanelli che ha voluto farlo, la sottoscritta che operativamente e scientificamente si è messa a farlo e poi c’è stato questo impegno forte da parte dei Circoli Culturali “P.Ciccone”, soprattutto nella figura di Lello Guardabascio che veramente ha preso un carico enorme e poi devo ringraziare tutte le persone che fisicamente stanno lavorando.

La Soprintendenzasta operando con una sua equipe guidata da me, con il nostro tecnico Giuseppe Antonio Cipriano, il restauratore, Alfonso De Concilio, che opererà sul posto e quindi sarà anche una cosa bella per i cittadini poter assistere direttamente alla pulitura dei reperti, poi c’è la responsabile della didattica che ha sempre coadiuvato le attività del nostro Antiquarium, Paola Ricciardelli. Per la lettura delle importantissime epigrafi ci avvarremo della consulenza del prof. Giuseppe Camodeca, ordinario dell’Orientale, grande epigrafista e della archeologa Maria Nunzia De Paola del luogo, i quali riprenderanno gli studi iniziati 20 anni fa. Quindi il gruppo c’è, c’è sia l’aspetto operativo che quello scientifico”.

Ida Gennarelli ci tiene a sottolineare che questo trasferimento non significa l’abbandono del sito di Aequum Tuticum ma l’occasione per rendere meglio fruibile il Lapidario: “Tutto questo, al contrario, deve rappresentare una spinta perla Soprintendenza e per il Comune affinché si vada verso una valorizzazione di Aequum Tuticum. Quanti passeranno in Villa si chiederanno da dove provengono questi reperti e saranno curiosi di recarsi a Sant’Eleuterio. Al momento il sito attende ancora una risistemazione ma con il Comune e conla Comunità Montanadell’Ufita stiamo trovando una soluzione”.

Ai ringraziamenti della Gennarelli, l’Assessore Manfredi D’Amato aggiunge quelli per la ditta Lo Calzo e perla Cooperativa IrpiniaServizi Group che hanno mostrato grande disponibilità e soprattutto hanno consentito al Comune di effettuare il trasferimento del Lapidarium in tempi brevi, in sicurezza ed in economia. “Per quanto riguarda la didattica- aggiunge D’Amato-la Soprintendenzaha già dato la disponibilità per la formazione di giovani volontari che potranno occuparsi delle visite guidate e potranno illustrare i reperti ai visitatori e alle scolaresche, allo stesso modo daremo la possibilità agli operatori museali del Museo della Civiltà Normanna di aggiornarsi affinché possano offrire nel percorso di visita da loro curato, nozioni anche sul Lapidario. Siamo convinti che questo spostamento si rivelerà un buon momento di promozione anche per il sito di Aequum Tuticum”.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Radioterapia al Frangipane-OK della Regione al progetto esecutivo

Pubblicato

-

Con riferimento al programma di investimenti, riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione, la regione Campania, con decreto dirigenziale ha approvato il progetto esecutivo per l’intervento “Accelleratore lineare ad energia media e multipla” da destinare al polo ospedaliero “Frangipane” di Ariano Irpino, per un importo complessivo di 6.029.149 euro, di cui 3.744.000 euro a carico dello stato, 197.052 euro della regione Campania e 2.068.096 euro dell’azienda sanitaria locale. Tale decreto dirigenziale è stato trasmesso al Ministero della Salute insieme alla richiesta di ammissione a finanziamento. 

Con l’approvazione della radioterapia per il polo ospedaliero di Ariano Irpino da parte della Regione Campania abbiamo compiuto un passo importante verso l’attivazione di un servizio fondamentale non solo per Ariano Irpino ma per tutta la provincia – afferma il direttore generale dell’Asl di Avellino, Maria Morgante – Il percorso non è ancora concluso.

Dobbiamo attendere il via libera del ministero di salute ma siamo fiduciosi che l’ìter per l’attivazione della radioterapia ad Ariano potrà essere concluso in tempi brevi

Continua a leggere

Attualità

Fondo di sostegno ai comuni marginali-Anche Ariano tra i beneficiari

Pubblicato

-

C’è anche Ariano tra i beneficiari del Fondo di sostegno ai comuni marginali: grazie ad un provvedimento del governo la nostra città potrà disporre di 305.802,61 euro. I fondi sono stati stanziati dal Ministro per il Sud e per la Coesione Territoriale, Mara Carfagna, per un totale di 180 milioni, di cui il 95 % sono andati al Sud. A beneficiarne in Irpinia 56 comuni per un totale di 9 milioni. I comuni sono stati selezionati in base a condizioni di particolare svantaggio tra cui il forte rischio di spopolamento, l’elevato indice di vulnerabilità sociale e materiale, e il basso livello di reddito della popolazione residente. L’ente comunale potrà utilizzare lo stanziamento per adeguare immobili comunali da concedere in comodato d’uso gratuito a persone fisiche e giuridiche con bando pubblico per l’apertura di attività commerciali, artigianali o professionali (almeno 5 anni). È possibile anche stabilire l’avvio di attività commerciali, artigianali e agricole sul territorio e la concessione di contributi a favore di chi trasferisce la propria residenza e dimora abituale nel comune, per contribuire alle spese di acquisto e ristrutturazione dell’immobile da destinare ad abitazione principale o per svolgere lavoro agile. Dal momento che l’Agenzia per la coesione territoriale verificherà l’effettivo utilizzo delle risorse, pena la revoca del finanziamento del 2021, il gruppo dei Moderati per Ariano, con la collaborazione del gruppo di minoranza, chiede alla maggioranza di aprire sin dal prossimo consiglio comunale un confronto franco per stabilire il riparto tra i soggetti beneficiari entro la tempistica stabilita dal Dpcm.

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano prossimamente riapre il Centro InformaGiovani

Pubblicato

-

Prossimamente riapre il Centro InformaGiovani di Ariano Irpino.Il Centro InformaGiovani si rivolge a giovani tra i 15 e i 35 anni. L’obiettivo è raccogliere e divulgare informazioni, in modo da favorire l’assunzione di scelte autonome e consapevoli e la partecipazione attiva alla vita sociale. Alcuni servizi sono già attivi, come lo Sportello CCC Candidatura Curriculum Colloquio, al quale mandare il curriculum, dove sarano proposti validi consigli di miglioramento.

Il Servizio informativo su domanda, dove gli utenti avranno la possibilità di parlare delle proprie esigenze e porre concrete domande riguardo su argomenti come la formazione, il lavoro, cultura, sport, tempo libero.

Servizio annunci, sezione di raccolta e pubblicazione di offerte di lavoro e corsi di formazione sempre aggiornata.

Il servizio è attivo ONLINE nei seguenti orari:

Mattina: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:00

Pomeriggio: il martedì e il giovedì dalle 15:00 alle 17:30

Continua a leggere
Advertisement

Più letti