Mettiti in comunicazione con noi

Cultura Eventi e Spettacolo

Domani al via la prima edizione dell’Ariano International Film Festival.

Pubblicato

-

(Riceviamo e Pubblichiamo):

Prima edizione per l’Ariano International Film Festival: dal 20 al 22 agosto, la magia del cinema e il glamour del mondo dello spettacolo trasformeranno la città di Ariano Irpino (AV) nel ‘red carpet’ di Irpinia. Noti attori, registi e personaggi dello spettacolo sbarcheranno sul Tricolle per l’evento già premiato con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal MIUR, dalle università di Tor Vergata, di Salerno, del Sannio e dal Sovrano Ordine Militare Teutonico.

Cinque le sezioni del festival: lungometraggi, cortometraggi, corti scuole, serie web e animazione.

logo aiffUn progetto di creatività portato avanti dalla giovane regista arianese Annarita Cocca e dallo staff di Rai.Co onlus, che ha concesso il patrocinio al festival. Le realtà istituzionali del territorio hanno puntato sulla valenza promozionale dell’Ariano International Film Festival. I comuni di: Savignano Irpino, Montecalvo, Flumeri e Villanova faranno rete intorno al Film Festival, ospitando eventi collaterali e proiezioni. Sostegno anche dalla Comunità Montana dell’Ufita, dalla Bcc di Flumeri e dall’Ordine dei dottori commercialisti

La giuria di qualità sarà presieduta da Franco Oppini affiancato da: Ada Alberti, Blasco Giurato, Fabio Mereghetti, Giuseppe Ferlito, Alfio Bastiancich, Andres Gil, Gianfrancesco Lazotti, Clayton Norcross.

Tre giorni di passerelle come nei migliori festival nazionali e internazionali, proiezioni, animazione e spettacolo.Il bando di partecipazione al festival si è chiuso con il bilancio positivo di circa 400 opere in concorso per le cinque sezioni del festival (lungometraggi, cortometraggi, serie web, corti scuola e animazione) e un carosello di lingue, colori e paesi del mondo. I lavori sono giunti oltre che dall’Italia anche dal Lussemburgo, dalla Spagna, dalla Polonia, dall’Ucraina, dal Kosovo, dall’Argentina, dal Brasile e dagli Stati Uniti. programma aiffLungometraggi e cortometraggi le sezioni più gettonate. Chiusi anche i bandi relativi alle colonne sonore e alla fotografia. Per quanto riguarda il concorso fotografico, che potrà vantare come presidente di giuria Blasco Giurato, direttore della fotografia di ‘Nuovo Cinema Paradiso’, le opere pervenute hanno il sapore dei cinque continenti. 500 scatti provenienti dall’Italia e dal mondo, in particolare dall’Asia, soprattutto dal Bangladesh e dall’India, che ha proposto tante foto direttamente da ‘Bollywood’. Il 18 agosto, infine, è scaduto il bando per un altro concorso collaterale inserito nella programmazione del festival, quello relativo ai ‘Cosplay’. Il ‘Cosplay’ è l’arte di confezionare e indossare costumi rappresentativi di personaggi cinematografici, dei videogiochi, dei cartoni animati e dei fumetti.

L’Ariano International Film Festival è il sogno e la sfida di un gruppo di amici che oltre a voler dare prestigio e degna rappresentaza culturale a una terra, quale l’Irpinia, voglioni realizzare un sogno non certo utopico che mira a rendere visibili luoghi incantevoli, valorizzare una miniera inesauribile di tensioni ideali, di aspirazioni individuali e soprattutto concretizzare un progetto. Un progetto che ha come minimo comune denominatore il di dare spazio al merito, alla volontà e alla forza di migliorarsi attraverso il cinema, il teatro e tutto ciò che ha attinenza con il mondo dell’arte e della cultura. E’ la fede in un futuro migliore che dovrebbe spingere tutti noi a osare e non più esitare, a gettare in definitiva il cuore oltre l’ostacolo.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Biogem entra in un network di ricerca oncologica europea

Pubblicato

-

C’è anche l’Istituto irpino nel progetto dal titolo ‘Providing cutting edge cancer research services across Europe’, il cui acronimo è canServ, finalizzato a costruire una rete tra le diverse infrastrutture di ricerca europee che lavorano in campo oncologico, offrendo servizi innovativi ai maggiori soggetti interessati (Dipartimenti universitari, Centri di ricerca, aziende), nell’ambito del programma Horizon Europe (HORIZON-INFRA-2021-SERV-01-01). Tale progetto si struttura in 12 diverse macro aree di lavoro, e Biogem, come partner di BBMRI-ERIC (Biobanking and BioMolecular Resources Research Infrastructure), parteciperà a diversi tra questi.
Al centro arianese è stata riconosciuta soprattutto la grande esperienza maturata nello sviluppo dei modelli animali innovativi per lo studio dei meccanismi di carcinogenesi. Nello specifico, è l’unico Istituto selezionato per offrire servizi utili alla ricerca sull’efficacia di nuovi farmaci antitumorali, utilizzando come modello il pesce zebra, mediante generazione di animali geneticamente modificati e sviluppo di modelli ‘xenograft’ in embrione e adulto. Il riconoscimento è stato inoltre concesso per la capacità mostrata nello sviluppo e utilizzo di organoidi di origine endodermica, utili alla comprensione dei meccanismi di base della cancerogenesi e nella verifica dell’attività antitumorale di nuove molecole in vitro.

Biogem è stato infine selezionato come Istituto impegnato in attività di formazione per l’utilizzo di zebrafish nello studio della cancerogenesi e nello sviluppo di nuove terapie.

Continua a leggere

Attualità

Presentazione del volume “Il ruolo dell’Universita’per le aree interne”

Pubblicato

-

La gestione associata dei servizi e delle funzioni comunali nella Val di Comino” a cura di Margherita Interlandi e Luigi Famiglietti

Sabato 22 gennaio, alle ore 10.30, si terrà la presentazione del libro “Il ruolo dell’università per le aree interne. La gestione associata dei servizi e delle funzioni comunali nella Val di Comino” a cura di Margherita Interlandi e Luigi Famiglietti. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale “La Ripa” di Castelvetere sul Calore (AV) e dalla sua sottosezione Centro Studi “Fiorentino Sullo”.

Il libro, curato da Luigi Famiglietti, professore a contratto di diritto degli enti locali presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, insieme alla professoressa Margherita Interlandi, ordinario di diritto amministrativo presso lo stesso ateneo, analizza l’attuazione della gestione associata di servizi e funzioni in “Val di Comino”, territorio della provincia di Frosinone inserito nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI).

Il tema delle Aree Interne viene affrontato nell’ambito di un rinnovato rapporto tra Università, comunità locale e capitale umano, in grado di sperimentare nuovi modelli di partenariato istituzionale, necessari per orientare la formazione, la ricerca, lo sviluppo economico e sociale a vantaggio della realtà in cui opera.

L’indagine, che ha preso forma attraverso il lavoro di ricerca effettuato dagli studenti del corso di Diritto degli Enti Locali dell’Università di Cassino tenuto da Luigi Famiglietti, consente di riflettere sui rapporti di forza e sulle criticità della Strategia, nonché sulla sua applicazione in altri contesti, come la stessa Irpinia, dove i fondi del PNRR e della Programmazione europea 2021-2027 costituiscono uno strumento irripetibile per l’elaborazione di politiche di sviluppo locale.

Dopo i saluti di Generoso Moccia, sindaco di Castelvetere sul Calore, interverranno Filippo Barbera, professore ordinario di sociologia economica presso il Dipartimento CPS dell’Università di Torino, Vincenzo Durante, Responsabile Area Occupazione di INVITALIA, Luigi Famiglietti, curatore del libro, Clelia Fusco di Formez PA, Francesco Monaco, Capo Dipartimento “Supporto ai Comuni e Studi politiche europee”, Fondazione per la Finanza e l’Economia locale IFEL-ANCI, Luigi Vacana, vicepresidente della Provincia di Frosinone e vicesindaco di Gallinaro.

Il dibattito, moderato da Roberto Sullo, coordinatore del Centro Studi “Fiorentino Sullo”, sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Centro Studi “Fiorentino Sullo”.

https://www.facebook.com/CentroStudiSullo

Continua a leggere

Attualità

Ariano Irpino riceve il finanziamento regionale per “Buongiorno Ceramica”

Pubblicato

-

La Regione Campania con decreto dirigenziale n. 2 del 05/01/2022, ha pubblicato la graduatoria dei progetti ammissibili di finanziamento per il POC 2021-2022 “Programma unitario di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata nazionale e internazionale”.

Tra questi, con grande soddisfazione, Ariano Irpino si è classificata 8^ su 89 proposte e 4^ a livello provinciale, con la proposta progettuale “Buongiorno Ceramica. I colori della Campania tra Terre e Mare”.

Il progetto vede per la prima volta insieme 5 Città della Ceramica campane unite nel perseguire il comune obiettivo di promuovere e valorizzare le proprie eccellenze e specificità territoriali con la ceramica artistica e tradizionale a fare da filo conduttore di un viaggio che attraverserà tutta la Campania, dalle aree interne alle aree costiere, dai piccoli borghi alle città di mare, alla scoperta di colori, sapori, tradizioni, sensazioni che rendono unica la nostra Regione.

Il Comune di Ariano Irpino con orgoglio e onore guiderà il progetto – riferisce il Sindaco Franza – che ha visto l’adesione, ad inizio settembre 2021, dei Comuni di Cerreto Sannita, San Lorenzello, Cava de’ Tirreni e Vietri sul Mare e che ringraziamo per il supporto”.

Un grande risultato per la Città – continua l’Assessore Tarantino. Dopo il progetto di manutenzione artistica “Frantumi” prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale nella valorizzazione della ceramica come elemento caratterizzante di Ariano Un ringraziamento è dovuto all’Assessore Regionale Felice Casucci per l’impegno profuso nei territori durante questi mesi”.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti