Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Ad Avellino presso l’ex Carcere Borbonico – Sala blu – Piazza Alfredo De Marsico, si terrà il convegno: POLITICHE PUBBLICHE E TERRITORIO – DECISORI IN RETE

Pubblicato

-

Il modello italiano di Pubblica Amministrazione è eccessivamente sbilanciato sulla dimensione della “norma formale” e molto meno orientato alla dimensione dell’ascolto, dell’implementazione, dell’efficacia sociale e dei comportamenti organizzativi.

Le riforme effettuate “per decreto” dimenticano spesso che i cittadini e le imprese non incontrano “una” Amministrazione, ma una pluralità di soggetti pubblici, sovente scollegati fra loro. In che modo la dirigenza pubblica – facendo rete fra varie Amministrazioni – può rispondere a tali problemi? Come articolare un rapporto virtuoso fra Amministrazioni pubbliche diverse, alla luce dei principi costituzionali di “sussidiarietà, adeguatezza e differenziazione”?

Per i prossimi mesi è in campo un nuovo progetto di “riforma delle pubbliche amministrazioni”: Nuova Etica Pubblica avverte la necessità di contribuire a promuovere, anzitutto nel Mezzogiorno d’Italia, un processo di partecipazione, di analisi e di proposta che sia ampio e plurale e che, procedendo “dal basso”, segnali percorsi finalmente adeguati e costruttivi.

Un particolare ringraziamento ad Irpinia Turismo e all’Albergo Diffuso Borgo di Castelvetere nonché alla professoressa Maria Teresa Cipriano, dirigente dell’IPSSEOA (Istituto Alberghiero) “Manlio Rossi-Doria” di Avellino che, con il coordinamento dei docenti Domenico Cavallaro e Monica Aprea e la partecipazione di studenti delle varie sezioni, si occuperanno dell’accoglienza e di un aperitivo con prodotti Irpini.

 

Ne parliamo con i nostri ospiti il giorno 13 novembre 2015 alle ore 9,30.

 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Conduce Daniela Carlà, direttrice della rivista “Nuova Etica Pubblica”

Indirizzo di saluto del Presidente della Provincia, Domenico Gambacorta.

Indirizzo di saluto delle Direttrice del Dipartimento Economia, Management e

Istituzioni dell’Università Federico II, Adele Calderelli.

Indirizzo di saluto del Prefetto, Carlo Sessa.

Relazione iniziale:

Antonio Zucaro, Presidente dell’Associazione Nuova Etica Pubblica.

Aprono il dibattito:

Serena Angioli, assessore della Regione Campania per i fondi europei;

– Antonella Ciaramella, vicepresidente della “Commissione Semplificazione” del Consiglio regionale della Campania;

Interventi previsti:

Dario Ciccarelli, direttore della Ragioneria territoriale dello Stato di Avellino;

Agostino Della Gatta, AD Borgo di Castelvetere, consigliere nazionale dell’Associazione Alberghi Diffusi;

Maria Luisa Palma, direttrice della Casa circondariale di Benevento;

Sandro Mameli, responsabile Dipartimento Management della Scuola Nazionale dell’Amministrazione;

Roberto Bafundi, Direttore regionale INPS dell’Abruzzo;

– Gianluigi Mangia, professore di Organizzazione aziendale all’Università Federico II di Napoli;

Conclusioni:

Paolo De Ioanna, Presidente dell’OIV del Ministero Economia e Finanze e consigliere del Presidente della Regione Campania;

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Biogem entra in un network di ricerca oncologica europea

Pubblicato

-

C’è anche l’Istituto irpino nel progetto dal titolo ‘Providing cutting edge cancer research services across Europe’, il cui acronimo è canServ, finalizzato a costruire una rete tra le diverse infrastrutture di ricerca europee che lavorano in campo oncologico, offrendo servizi innovativi ai maggiori soggetti interessati (Dipartimenti universitari, Centri di ricerca, aziende), nell’ambito del programma Horizon Europe (HORIZON-INFRA-2021-SERV-01-01). Tale progetto si struttura in 12 diverse macro aree di lavoro, e Biogem, come partner di BBMRI-ERIC (Biobanking and BioMolecular Resources Research Infrastructure), parteciperà a diversi tra questi.
Al centro arianese è stata riconosciuta soprattutto la grande esperienza maturata nello sviluppo dei modelli animali innovativi per lo studio dei meccanismi di carcinogenesi. Nello specifico, è l’unico Istituto selezionato per offrire servizi utili alla ricerca sull’efficacia di nuovi farmaci antitumorali, utilizzando come modello il pesce zebra, mediante generazione di animali geneticamente modificati e sviluppo di modelli ‘xenograft’ in embrione e adulto. Il riconoscimento è stato inoltre concesso per la capacità mostrata nello sviluppo e utilizzo di organoidi di origine endodermica, utili alla comprensione dei meccanismi di base della cancerogenesi e nella verifica dell’attività antitumorale di nuove molecole in vitro.

Biogem è stato infine selezionato come Istituto impegnato in attività di formazione per l’utilizzo di zebrafish nello studio della cancerogenesi e nello sviluppo di nuove terapie.

Continua a leggere

Attualità

Provincia-Giornata della Memoria,letture “Ad alta voce” alla Biblioteca Provinciale per studenti e famiglie

Pubblicato

-

In occasione della Giornata della Memoria, giovedì 27 gennaio, la Biblioteca “S. e G. Capone” della Provincia di Avellino organizza, in modalità da remoto, una serie di incontri di letture “Ad Alta voce”. L’obiettivo è rimarcare, attraverso tali incontri, l’importanza della memoria, del sentire le cose ancora vicine, presenti, possibili: il ricordo come antidoto per evitare di ricadere negli stessi errori del passato.

In particolare, la Biblioteca Provinciale “S. e G. Capone”, attraverso la selezione di una specifica Bibliografia, ha previsto un palinsesto di appuntamenti di lettura on-line per studenti di ogni ordine e grado.

Nel pomeriggio, invece, è stata organizzata un’offerta culturale dedicata alle famiglie che potranno recarsi, previa prenotazione, presso la Sezione Ragazzi della Biblioteca Provinciale per poter vivere insieme ai propri figli un momento di riflessione guidata dalle letture, grazie a una scelta bibliografica appositamente studiata per bambini e adolescenti.

Gli orari degli incontri online sono i seguenti: 9:00, 10:00, 11.00.

Gli orari degli incontri pomeridiani: 16.00 e 17.30.

Per aderire è necessario inviare un’apposita richiesta alla casella di posta elettronica dedicata alle attività bibliotecarie istituzionali online avellinosbn@gmail.com per ricevere il link e la conferma della prenotazione pomeridiana (nel caso dell’incontro pomeridiano).

Continua a leggere

Attualità

M5S, Ciampi: “Covid, erogare indennità prevista per i nostri operatori in prima linea”

Pubblicato

-

Interrogazione del consigliere regionale: “Si dia seguito ad accordo stipulato 17 mesi fa in Conferenza Stato Regioni”

“Gli operatori sanitari in servizio negli ospedali e nelle aziende sanitarie della Campania, che da due anni si battono in prima linea per il contrasto a questa terribile pandemia, hanno diritto al riconoscimento dell’indennità prevista dal contratto di lavoro nazionale. Parliamo di una cifra pari a 5,16 euro per turno di servizio che, nell’ambito di un’intesa definita in Conferenza Stato Regioni, è stata estesa a tutti gli operatori sanitari, per le loro specifiche attività, sono particolarmente a rischio di contrarre il Covid. L’indennità riguarda, in particolar modo, coloro che prestano servizio nelle terapie intensive e sub intensive, nelle sale operatorie e nei reparti di nefrologia e dialisi, oltre che in quelli specializzati in malattie infettive, dove è maggiormente elevato il rischio di contrarre il Covid. Ad oggi, a 17 mesi di distanza dalla firma del protocollo, la Campania è l’unica regione a non aver dato seguito a quell’accordo”. È quanto dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Ciampi che, con la capogruppo regionale Valeria Ciarambino, ha presentato un’interrogazione nella quale chiedono “alla Regione di dare seguito alle previsioni del protocollo, facendosi così carico delle istanze del personale infermieristico e tecnico che assiste pazienti Covid, degli infermieri dei pronto soccorso e del 118 e di quanti prestano servizio nei Covid Hospital, che ad oggi non hanno ancora ricevuto un solo centesimo delle indennità pattuite”.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti