Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Il Movimento 5 Stelle Avellino sulle dimissioni al comune di Avellino degli assessori Paolo Ricci e Annamaria Manzo.

redazione

Pubblicato

-

Il Movimento 5 Stelle Avellino ha appreso senza sorpresa la notizia delle dimissioni degli assessori Paolo Ricci e Annamaria Manzo. Episodio, questo, molto grave perché avviene a soli sei mesi dall’insediamento della nuova giunta.

I due assessori hanno chiarito in conferenza stampa di aver rimesso le loro deleghe per importanti divergenze con il resto della giunta in merito al Bilancio comunale di Avellino.

Il primo cittadino è, a nostro avviso, responsabile primario di questa ridicola situazione che porta la nostra città a sprofondare sempre di più nella spirale della crisi e nell’immobilismo totale. Avellino muore ogni giorno ma giunta e sindaco restano a guardare senza cercare né trovare soluzioni serie che permettano alla città di risollevarsi soprattutto in campo economico vista la difficile situazione di bilancio denunciata dagli ormai ex assessori al Piano Strategico e alle Risorse Umane.

Il sindaco, in questi sei mesi, non ha dato nessuna risposta seria ai problemi della città. Siamo costretti a constatare una triste e desolante linea di continuità con l’amministrazione precedente che pure credevamo insuperabile nella sua totale incompetenza di amministrare la città.

A questo punto ci domandiamo per quanto tempo questa avventura amministrativa possa durare e per quanto ancora il sindaco abbia intenzione di stare fermo a guardare. Ricordiamo ancora le sue dichiarazioni programmatiche, piene di speranze e di vane promesse, di chiacchiere che noi del Movimento 5 Stelle già allora sapevamo essere soltanto belle parole che non avrebbero avuto riscontro nella realtà dei fatti.

«La politica deve tornare ad essere il luogo dove trovano sintesi virtuosa l’interesse superiore della collettività, il bene comune […]» queste, pochi mesi fa, le dichiarazioni del sindaco. Ad oggi noi non abbiamo visto né lontanamente avvertito, la voglia, da parte di questa giunta, di operare in questo senso.

Il bene comune è ben altro rispetto a ciò che abbiamo visto fino ad ora.

La realtà desolante, a nostro avviso, è che probabilmente questa amministrazione non è in grado di tutelare la città e i cittadini avellinesi o peggio non ne ha voglia. Il sindaco Foti, forse, non vuole prendere le decisioni necessarie per cambiare Avellino e uscire dal buio a cui siamo ormai abituati. Dove sono la trasparenza, la condivisione delle scelte compiute dall’amministrazione comunale, l’impegno teso a garantire sempre più diritti alle categorie deboli che il sindaco auspicava all’inizio del suo percorso?

Il Movimento 5 Stelle Avellino chiede con forza un cambiamento immediato di rotta e una scossa che possa risvegliare questa città dal torpore.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Ciampi(M5S) :Alto Calore, la Regione dia seguito agli impegni presi. La maggioranza firmi la mia mozione

redazione

Pubblicato

-

Ho depositato una mozione al presidente del (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Questione assunzioni, la maggioranza “utilizzata procedura legittima”

redazione

Pubblicato

-

Il Comune di Ariano Irpino è attualmente sotto organico, i pensionamenti naturali, quota 100 e la mancanza di programmazione degli anni precedenti, hanno messo in ginocchio la macchina amministrativa.  (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Provincia-Utilizzo delle palestre degli istituti scolastici superiori, il presidente Biancardi: “Non ci sarà aumento dei canoni di locazione”

redazione

Pubblicato

-

L’Amministrazione Provinciale, come ha sempre fatto, garantirà l’utilizzo delle palestre degli istituti superiori per consentire lo svolgimento di attività sportive extrascolastiche, nel rispetto delle indicazioni normative e dei regolamenti interni, e fatte salve le esigenze didattiche. E, soprattutto, è questa l’occasione per segnalare che non ci saranno aumenti dei canoni di fitto”. E’ quanto dichiara il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, in relazione all’affidamento per determinate ore al giorno alle associazioni e società sportive dilettantistiche che fanno richiesta di utilizzo delle palestre di competenza dell’ente per la pratica delle diverse discipline sportive. (altro…)

Continua a leggere

Più letti