Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Emergenza Covid-19 Perché la Biogem queste precisazioni le fa solo ora?

redazione

Pubblicato

-

Un’informazione veritiera e rispettosa verso i lettori e soprattutto, verso un’intera popolazione che mai come in questi sofferti e lunghi periodi, è stata ed è tanto in apprensione per la sua salute, avrebbe voluto che le precisazioni che ci sono appena giunte, non arrivassero solo dopo le denunce di persone infettate risultati tali, dopo circa venti giorni dai tamponi, o di professionisti che ne hanno raccolto le testimonianza, bensì a prescindere da tutto ciò. Troviamo la precisazione piuttosto tardiva, anche se per correttezza, la pubblichiamo ugualmente. Ognuno potrà farsi così un’idea della situazione: ricordiamo soltanto che per refertare un tampone, secondo le informazioni che abbiamo, sarebbero sufficienti dalle 36 alle 48 ore. Ricordate quando la stessa Biogem comunicò che non era tenuta a dare il risultato dei tamponi? Perché inoltre, giacché il guasto ai macchinari Biogem risale all’8 maggio ce lo comunicano solo ora?

Di seguito quanto scrive oggi la Biogem.

In relazione a denunzie pubbliche di gravi ritardi nelle refertazioni delle analisi dei tamponi si precisa: 1) Nelle cinquemila analisi finora effettuate, a ritmi stressanti, si è verificato un inconveniente tecnico-informatico nella trasmissione dei risultati di alcune analisi regolarmente e tempestivamente refertate in data 8 maggio. In particolare, nel recepire i dati dal database interno, la piattaforma informatica regionale, evidentemente a causa di un crash momentaneo del sistema (come confermato da esperti informatici consultati), ha omesso alcuni risultati. Dell’errore si è potuto avere cognizione quando, a seguito di recentissime richieste di notizie sulle mancate risposte, si è proceduto al confronto tra i dati contenuti nel database interno e quelli recepiti nei file excel di trasmissione. 2)Biogem, per spirito di collaborazione in questo momento difficile, si sta sobbarcando ad un lavoro immane. Basti pensare che nella sola giornata di sabato scorso sono stati consegnati ben duemila tamponi da analizzare.

Attualità

Emergenza Covid19 – Altri sette casi di positività in Irpinia

redazione

Pubblicato

-

L’Asl di Avellino ha comunicato la positività al Coronavirus di altre sette persone residenti in Irpinia. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Concorso di”Primario di Chirurgia Generale all’ospedale di Ariano”-Il Tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione

redazione

Pubblicato

-

Il tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione del primario di chirurgia generale dell’Ospedale di Ariano Irpino indetta dalla Asl di Avellino nel 2018, accogliendo il ricorso presentato da uno dei candidati non selezionato, già primario facente funzioni di quel reparto, Carmine Grasso. La nomina del nuovo primario è avvenuta in via fiduciaria da parte del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, Maria Morgante, sulla base del punteggio attribuito da una commissione di dirigenti su una rosa di tre candidati. Ma proprio l’assegnazione del punteggio è stata dichiarata dal giudice del lavoro “in contrasto con i principi di buona fede e correttezza“.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Nuove restrizioni in Campania con l’ordinanza di De Luca

redazione

Pubblicato

-

Il governatore Vincenzo De Luca, preso atto dell’aumentare di casi positivi con un record negativo fissato al 28 settembre con 295 positività, ha deciso di aumentare le restrizioni con l’ordinanza n.75, la quale con decorrenza immediata e fino al 7 ottobre 2020, salvo ulteriori modifiche in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata vedrà nuovamente aumentare le restrizioni al normale andamento della vita quotidiana. (altro…)

Continua a leggere

Più letti