Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Cittadinanzattiva – Caserma dei Carabinieri: Salvato il presidio.

redazione

Pubblicato

-

L’unione delle associazioni e dei movimenti presenti sul territorio, di tutte le rappresentanze politiche e dei cittadini del Tricolle ha fatto sì che il paventato trasferimento della Compagnia dei Carabinieri non si realizzasse.
Una comunione di intenti che ha avuto inizio nel sit-in organizzato domenica 23 febbraio ’14 in Piazza Garibaldi, a conclusione del quale è stato stilato un documento sottoscritto da tutte le rappresentanze in cui si chiedeva un incontro immediato al Prefetto di Avellino e si indiceva una manifestazione di protesta per il martedì successivo.
La mobilitazione del 25 febbraio, alla quale hanno partecipato commercianti, associazioni, partiti politici e altre categorie, nonostante i tempi ridotti di organizzazione, ha visto riunirsi un numero considerevole di cittadini tutti accomunati da un solo fine: quello di impedire che Ariano potesse essere privata di un altro presidio di legalità.
All’incontro delle rappresentanze con il sub Commissario dott.ssa Maria Antonietta Cava e la segretaria dott.ssa Monica Cinque nella Sala Consiliare del Comune di Ariano Irpino, ha fatto seguito una riunione tenutasi tra la dott.ssa Nuzzolo, il Prefetto di Avellino dott. Sessa e il Generale Cavallo. Nella stessa è stata presa la decisione che la stazione e la compagnia dei Carabinieri resteranno ad Ariano Irpino, con sistemazione provvisoria nei locali in cui aveva sede l’UNEP, nell’attesa di trovare una soluzione diversa e definitiva.

 

Cittadinzanzattiva Ariano, preso atto del grande risultato raggiunto, anche e soprattutto grazie alla partecipazione della popolazione che ha mostrato tutta la sua sensibilità nel momento in cui è stato chiesto il suo supporto, ritiene che la partita non sia ancora chiusa. L’Associazione intende approfondire ulteriormente le problematiche sottese alla questione, così da poter individuare la soluzione più idonea e lo farà incontrando a breve il Prefetto di Avellino, al quale Cittadinanzattiva ha chiesto formalmente di essere ricevuta.
Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Non solo numeri ma diritti negati ai Meridionali

Antonio Bianco

Pubblicato

-

I diritti dei disabili, dei bambini e degli anziani sono messi sotto i piedi. Il report 2018 dell’ISTAT annota l’aumento della spesa sociali dei Comuni che è arrivata a 7 miliardi e 742 milioni. La spesa media italiana si è attestata su 124 euro per abitante mentre al Sud è di 58 euro pro capite ed al Nord-Est di 177 euro. I calabresi ed i campani sono all’ultimo posto con 22 e 56 euro pro capite. Bolzano conduce la classifica con 540 euro.  Solitamente le risorse a disposizione dei Comuni crescono all’aumentare della popolazione. Infatti quelli con più di 50 mila abitanti hanno una spesa media di 165 euro l’anno pro capite mentre quelli con meno di 10 mila abitanti spendono 100 euro. Nel Mezzogiorno i Comuni più grandi impegnano in media 96 euro, importo nettamente inferiore alla spesa media per persona dei piccoli Comuni del Nord che è pari a 119 euro. Disuguaglianze che si aggravano e rendono sempre più stridente le differenze socio-economiche tra Nord e Sud senza che alcun ponga il freno al deteriore trattamento dei cittadini meridionali. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Campania-De Luca chiude le scuole dal 1 marzo

redazione

Pubblicato

-

Vincenzo De Luca ha annunciato la (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-Sale il numero dei contagiati in provincia, 7 casi ad Ariano

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.221 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 104 persone:

– 3, residente nel comune di Aiello del Sabato;

– 2, residente nel comune di Andretta;

– 7, residente nel comune di Ariano Irpino;

–  5, residenti nel comune di Atripalda;

– 5, residenti nel comune di Avella;

–  10, residenti nel comune di Avellino;

–  2, residenti nel comune di Bisaccia;

– 3, residenti nel comune di Bonito;

–  4, residenti nel comune di Calitri;

– 1, residente nel comune di Capriglia Irpina;

–  2, residenti nel comune di Castel Baronia;

– 1, residente nel comune di Castelfranci;

– 3, residenti nel comune di Contrada;

–  3, residenti nel comune di Lapio;

–  4, residenti nel comune di Lioni;

– 2, residenti nel comune di Mercogliano;

– 7, residenti nel comune di Montefalcione;

– 2, residenti nel comune di Monteforte Irpino;

–  4, residenti nel comune di Montefredane;

– 2, residenti nel comune di Montella;

– 4, residenti nel comune di Montemiletto;

– 8, residenti nel comune di Montoro;

– 2, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;

– 3, residenti nel comune di Prata P.U.;

– 1, residenti nel comune di Pratola Serra;

– 1, residente nel comune di Roccabascerana;

– 1, residente nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi;

– 8, residenti nel comune di Solofra;

–  1, residente nel comune di Sperone;

– 1, residente nel comune di Torre Le Nocelle;

– 2, residenti nel comune di Vallata.

L’Azienda Sanitaria Locale ha avviato indagine epidemiologica sui contatti dei casi positivi.

(altro…)

Continua a leggere

Più letti