Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Amministrative 2014 – Ariano Bene Comune ha presentato il suo candidato sindaco l’avv.Giovanni La Vita.

redazione

Pubblicato

-

Ariano Bene Comune si presenta. Ad aprire l’iniziativa Antonio Ninfadoro che nel suo intervento ha toccato punti delicati come l’alleanza che il PD di Via Tribunali ha stretto con il Nuovo Centro Destra di Cusano insieme a Peluso e gli ex consiglieri della maggioranza Caso, Grasso, Castagnozzi e altri. Ninfadoro ha fatto notare quanto questa sia una scelta innaturale e scellerata volta solo a tutelare posizioni di potere di alcuni ex appartenenti della maggioranza di Mainiero. Il PD del circolo Berlinguer sta difendendo la dignità, l’identità e la credibilità del Partito Democratico. È per questo motivo che Ninfadoro, dirigente provinciale del PD, resta saldamente e convintamente in ABC. 

Subito dopo Franco Grasso di SeL che nel suo duro intervento, rileggendo un passo del comunicato di Molinario (PD di via Tribunali), ha fatto notare come quel pezzo di centro sinistra abbia perso oramai la propria dignità politica, andando a bussare alla porta di Zecchino per poi svendersi alla destra della città. Il vero centrosinistra arianese, ribadisce Grasso, ha scelto ABC per battersi fianco a fianco ad associazioni, movimenti e civismo contro chi ha devastato questa città. Per finire Grasso afferma: “Il senso profondo della nostra sfida è la coerenza e una sostanziale innovazione concreta dei processi politici.” 

Ha concluso la parte più prettamente politica Fabrizio Procopio, portavoce del Movimento Harambee. Procopio ha precisato che questa “porcata” politica non ha niente a che vedere con ciò che accade a Roma dove il PD è costretto dai numeri e dall’ostinazione del Movimento Cinque Stelle a governare con alcune forze della destra. Qui ad Ariano invece, ha sottolineato Procopio, allearsi con gli scarti di Zecchino è una scelta deliberata e non dettata da alcuna costrizione. Tutto ciò è gravissimo ed è contro l’igiene politica. Quindi il PD e altri farebbero bene a ripensare le loro scelte e abbandonare quella coalizione che pare tanto una “lavatrice”. Un’eventuale vittoria insieme con quella gente, ha concluso Procopio, equivarrebbe per noi alla peggiore delle sconfitte.

È stata poi la volta degli interventi spontanei emersi dalla sala. Circa una dozzina di contributi sul ragionamento programmatico hanno impreziosito la presentazione del candidato sindaco di ABC. Si è parlato di Coworking (uffici condivisi per i giovani professionisti), politiche ambientali, fondi europei, imprenditoria femminile, artigianato, asili nido, politiche sociali e servizi sanitari, edifici comunali in disuso e altre tematiche importanti. Tutti gli intervenuti erano sotto i quarant’anni, in maggioranza donne, e hanno fatto presente a La Vita diversi problemi e molte possibili soluzioni.

Ha poi concluso con un lungo e appassionato intervento il candidato Giovanni La Vita rispondendo a tutte le problematiche poste e trattando anche diversi altri nodi politici che affliggono tutta la città dal centro fino alle periferie. Il complesso Giorgione, la bonifica delle discariche, il tribunale, i danni economici derivanti dalla scarsa raccolta differenziata, gli asili nido, il rilancio di turismo e cultura, la carenza di lavoro, la trasparenza e la legalità: il candidato sindaco ha tracciato una linea politica per ogni problema e per ogni soluzione. La Vita ha poi affermato e concluso: -moltissimi fra quelli che non ci hanno seguito sul percorso della coalizione ABC dando credito alle segreterie di partito non immaginavano nemmeno lontanamente che si potesse arrivare a queste così “basse intese”. Chi è rimasto genuinamente deluso e offeso da questi accadimenti troverà da noi le porte spalancate. Chi vuole davvero un cambiamento di sostanza da noi resta sempre il benvenuto

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Recovery Plan – Ministra Carfagna, basta con le parole, passiamo ai fatti

Antonio Bianco

Pubblicato

-

Il governo Draghi ha iniziato la sua marcia e dovrà presentare entro aprile un piano dettagliato con il cronoprogramma dei progetti esecutivi delle opere cantierabili indispensabili a ricevere la prima tranche del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Oltre ai progetti l’Europa richiede che siano messe in campo le riforme dei settori vitali dello Stato quali la giustizia, il fisco e la pubblica amministrazione. Azioni indispensabili per affrontare le sfide della crisi economica aggravata dalla pandemia. Ciò che oggi preoccupa è la mancanza di progettualità di opere per il Sud. Infatti è in fase di completamento, si fa per dire… entro il 2026, solo il collegamento ferroviario di alta capacità (non alta velocità) tra Napoli e Bari, mentre l’alta velocità sino a Reggio Calabria, oggi ferma a Salerno, è solo un sogno. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Movimento Spontaneo Cittadini “Draghi Presidente”-Comunicato

redazione

Pubblicato

-

Riceviamo,dal promotore  cittadino della città di Avellino,Dino Pagliaro e pubblichiamo                                                    “La consapevolezza dell’emergenza richiede risposte all’altezza della situazione”. E’ con queste parole che Mario Draghi si è rivolto agli Italiani subito dopo aver ricevuto, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’incarico di formare il Governo, nella consapevolezza dell’enorme sfida che si trovava a dover affrontare, ma certo di avere le capacità per farlo. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Politica – Le Sardine occupano la sede del Nazareno

redazione

Pubblicato

-

Nella giornata di oggi le 6000 sardine hanno occupato simbolicamente la sede del Nazareno per chiedere di aprire alla società civile le porte del Partito Democratico. Siamo stati accolti con grande ospitalità, segno di una voglia di aprire e rilanciare Piazza Grande, progetto politico che ci riguarda da vicino e che ha richiamato alle scorse primarie più di un milione di elettori. Crediamo che sia il momento del coraggio, di abbandonare le vecchie strade e ricette neoliberiste, per abbracciare la strada di un’alleanza progressista e socialista che possa portare ad una nuova fase di ricostruzione che sia aperta anche ad altri soggetti che oggi si dichiarano alternativi al PD.

(altro…)

Continua a leggere

Più letti