Mettiti in comunicazione con noi

Cultura Eventi e Spettacolo

Un successo “In vino veritas” nell’ambito della “Notte dei Musei”.

Pubblicato

-

Oltre 100 visitatori, provenienti soprattutto dal napoletano, hanno potuto apprezzare la grande opportunità di passeggiare tra le vetrine ricche di preziosi reperti museali, con un calice in mano, sorseggiando pregiati vini. E’ stato un successo “In vino veritas. La cultura del bere dalla preistoria all’età moderna”, nell’ambito della “Notte dei Musei” promossa dal Mibac. Il percorso di visita tra l’Antiquarium e il Museo Civico e della ceramica è stato organizzato dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento, Caserta, il Comune di Ariano Irpino, in collaborazione con Sistema Museo e con l’impeccabile coordinamento di Mediateur.

Molto apprezzati i momenti di intrattenimento teatrale, azzeccata la scelta dei brani, selezionati nella migliore antologia della letteratura greca e latina. Il pubblico ha potuto godere delle dissertazioni sui vini da parte di Flavio Castaldo che ha presentato la sua pubblicazione “Archeologia dei vini in Campania” ed ha anche potuto degustare una straordinaria selezione di vini a cura dell’Enoteca Sanacore di Ariano Irpino e delle cantine Lonardo di Taurasi.

La passeggiata virtuale è partita dall’Antiquarium, passando per le tre sale, quella della Starza, di Casalbore, fino a quella che conserva i reperti di Aequum Tuticum, per poi riprendere al Museo Civico e della Ceramica puntando al binomio ceramica-vino, soffermandosi in particolare su due pezzi: la brocchetta altomedievale (VII-VIII sec.) ritrovata nel castello e, facendo un salto di dieci secoli, sulla fiasca a segreto, sui suoi straordinari colori e sulla forma che ne cela “il segreto”.

Il percorso ha portato i visitatori ad osservare sotto una nuova luce i recipienti utilizzati per bere e per versare liquidi, in particolare il vino che, dall’ideologia del simposio fino all’età moderna, allieta i momenti conviviali.

Le due strutture museali: l’Antiquarium, nell’antico Palazzo Anzani con la sua meravigliosa terrazza panoramica ed il Museo Civico e della Ceramica nel magnifico Palazzo Forte, entrambi in pieno centro storico, hanno mostrato tutte le potenzialità che tali percorsi culturali e di intrattenimento possono rappresentare per una Città, quale Ariano Irpino che ha, ancora una volta, risposto molto bene. Un appuntamento, per la Soprintendenza per i Beni Archeologici e per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ariano, certamente da ripetere.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Fidapa Ariano-Ieri l’incontro”Women for Women”

Pubblicato

-

L’incontro di ieri organizzato dalla Fidapa, sezione di Ariano, dal titolo “Women for Women” ha visto la partecipazione attiva della platea in un momento di confronto che aveva l’obiettivo di analizzare le difficoltà che la donna incontra nel proprio percorso di crescita professionale e lavorativa. Nel corso dell’incontro, la Presidente, Sara Sebastiano, organizzatrice dell’evento con Gilda Ciccarelli, prima attrice della Compagnia Teatrale “La Fermata”, hanno letto i messaggi di incoraggiamento pervenuti dalla Presidente Nazionale Fiammetta Perrone, dalla Presidente Distrettuale Pina Genua, e dalla Presidente Distrettuale Young Ludovica Zoccali. Da sottolineare che alla riuscita dell’evento hanno collaborato anche la Presidente e la socia Young della sezione Fidapa di Grottaminarda. Sono intervenute:

Cara L. Reichel, diretttrice artistica Prospect Theater Company (NYC), è promotrice di un “nuovo”  teatro musicale inteso come opportunità per le giovani donne che si affacciano al mondo teatrale. Cara ha parlato dell’impegno teatrale della sua Compagnia con le donne dell’esercito USA le quali, pur avendo gli stessi obblighi degli uomini, hanno visto riconosciuti i loro diritti di veterane dopo oltre  60 anni. Ha inoltre accennato al prossimo impegno teatrale di Gilda Ciccarelli, lo “Cunto de li cunti” che è diventato per le culture europee una delle fonti di ispirazione del racconto fiabesco e la più antica e organica lettura del racconto popolare, che influenzò il lavoro di favolisti come Perrault, Gozzi, Wieland e altri, che ripresero molte delle fiabe create dal Basile. Questo capolavoro di Giambattista Basile (1600) è stato divulgato da Adriana sua sorella cantante e musicista, la cui figura sarà interpretata da Gilda Ciccarelli nel suo prossimo lavoro teatrale (22-23-24 Luglio presso Palazzo Pisapia di Gesualdo).

Veronica Tarantino ha parlato della sua esperienza in qualità di assessore presso l’amministrazione comunale di Ariano che, superando tutti i pregiudizi,  sostiene e incoraggia le giovani donne che si affacciano alla politica,

Infine Annamaria Tranfaglia e Roberta Musto, coreografe e ballerine arianesi, hanno parlato, con commozione,  delle difficoltà che hanno incontrato nel corso della loro carriera artistica superate grazie alla disciplina e alla forza di volontà.

Al termine della Manifestazione la nostra Presidente, dopo aver ringraziato tutte per la collaborazione,  ha consegnato a Cara Reichel il gagliardetto della Fidapa che verrà esposto nella sede teatrale di New York.

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano il 7 luglio concerto del Trio Aurilio del Conservatorio Cimarosa di Avellino

Pubblicato

-

Ad Ariano Irpino giovedì 7 luglio 2022 alle ore 20 presso il Museo Civico e della Ceramica appuntamento con il Concerto del Trio Aurilio.

L’evento rientra nel programma ‘Giovedì Cimaristici’ del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, realizzato grazie alla collaborazione di Maestri e Allievi.


QUESTO IL PROGRAMMA
Gustav Mahler Quartetto in La minore
Non troppo allegro
Joaquin Turina Quartetto in La minore
Lento, Andante mosso
Vivo
Andante, Allegretto
Joaquin Turina “Scene Andaluse” – Viola e Quintetto con Pianoforte op 7
Crepuscolo della sera – Serenata – Alla finestra

Il momento musicale, che prevede l’ esecuzione di un interessante programma, rientra nel novero dei rapporti di collaborazione e reciprocità istituzionale tra l’ Ente Comunale e il Conservatorio.

Continua a leggere

Attualità

Fidapa Ariano-“Women for Women” Convegno dinamico

Pubblicato

-

L’incontro vuole essere un momento di confronto che non ha il solo fine di analizzare le difficoltà che una donna incontra nel proprio percorso di crescita professionale e lavorativa; l’obiettivo è di produrre alla fine una proposta reale e concreta che la FIDAPA possa portare avanti a sostegno delle altre donne, soprattutto le più giovani. 

La volontà è di proporre un modo innovativo per sostenere e accompagnare altre donne nella realizzazione pratica delle proprie idee: un progetto certamente in divenire, che possa però veicolare l’idea che la FIDAPA opera nel pieno sostegno delle donne secondo il principio di “sorellanza” che lega tutte le socie. 

È per questo che l’incontro è composto da due parti: 

1. La condivisione delle esperienze personali delle relatrici e l’esposizione dei dati e delle difficoltà che ancora oggi le donne continuano a incontrare anche nel tentativo di perseguire i propri sogni. 

2. Brainstorming: una parte di convegno dinamico e attivo che vede il coinvolgimento anche dell’uditorio, con l’obiettivo di sviluppare una proposta concreta, un modo innovativo per creare una “rete” di collaborazione. 

Quest’anno la FIDAPA ha portato avanti il progetto relativo all’Equal Pay Day e si è schierata, come sempre, in prima linea per combattere la discriminazione salariale tra uomini e donne; 

la sez. di Ariano si pone un obiettivo ancora più lungimirante: non solo abbattere le differenze salariali ma anche facilitare e creare le occasioni per trasformare in “atto” le potenzialità e i talenti che ogni donna ha nel proprio bagaglio. 

Più importante del supporto degli uomini, più importante del supporto delle istituzioni, è importante il supporto delle donne alle altre donne. 

Donne per le donne. 

«Cosí schiava. Che roba!

Cosí barbaramente schiava. E dai!

Cosí ridicolmente schiava. Ma insomma!

Che cosa sono io?

Meccanica, legata, ubbidiente,

in schiavitú biologica e credente. Basta,

scivolo nel sonno, qui comincia

il mio libero arbitrio, qui tocca a me

decidere che cosa mi accadrà,

come sarò, quali parole dire

nel sogno che mi assegno».

-Patrizia Cavalli (17/4/1947 – 21/6/2022)

Continua a leggere
Advertisement

Più letti