Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

“Startup e sviluppo dei piccoli borghi. Si può diventare imprenditori con 1 euro?”

Pubblicato

-

L’evento “Startup e sviluppo dei piccoli borghi – Si può diventare imprenditore con 1 euro?” si prefigge l’obiettivo di essere un momento di confronto e discussione tra mondo delle istituzioni, dell’imprenditoria e dell’università cercando di dare impulso a nuove prospettive di sviluppo al tessuto socio-economico delle aree interne dell’Alta Irpinia.
Si analizzerà l’attuale tessuto industriale e non solo delle aree interne irpine cercando di proiettare l’attuale situazione in una prospettiva realizzabile di futuro.
Sottolineare l’importanza di strumenti legislativi e organizzativi come gli incubatori e gli acceleratori d’impresa, gli spazi di coworking anche nei piccoli comuni.
Verrà inoltre approfondito il tema della startup innovativa con capitale sociale di 1 euro.
I relatori hanno un’estrazione diversificata, dal punto vista delle competenze e anche dell’appartenenza territoriale.
Dopo i saluti istituzionali di Michele Di Maio, sindaco di Calitri, e Nino Campana, vicesindaco e assessore alle attività produttive del comune di Calitri, interverranno: Salvatore Caruso (Nelle Grandi Fauci), Anna Di Napoli e Riccardo Rosania (Hair Music Art), Stefano Carluccio (Sud Innovation Hub), Domenico Lapenna (Borgo Rurale Oscata), Giovanni D’Alessandro (CEO Tripmetoo), Matteo Rossi (professore associato di Finanza Aziendale presso l’Università del Sannio), Antonio Prigiobbo (NA StartUp), Valeria Fascione (Assessore a ricerca, innovazione e start up della Regione Campania), Stefano Scauzillo (Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Avellino), Giovanni Marinaccio ( Imprenditore e consigliere comunale di Ariano Irpino), Gerardo Metallo (commercialista e revisore dei conti), Giulia Sonzogno (dottoranda in Urban Studies & Regional Science,Social Sciences, GSSI). Modererà l’evento Giovanni Cardillo, consigliere comunale con delega alle start up e alle politiche giovanili del comune di Calitri.
L’evento verrà trasmesso in streaming domenica 20 Dicembre dalle ore 17.00 sulla pagina facebook del comune di Calitri. Questo è il link per chi voglia collegarsi e interagire in prima persona alla fine degli interventi previsti: https://us02web.zoom.us/j/83220487057

Attualità

Coordinamento Provinciale di Forza Italia Avellino:”Quella di Gambacorta e’ una non notizia”

Pubblicato

-

Quella di Gambacorta e’ una non notizia. Gambacorta essendo stato consigliere politico della Carfagna, non ha fatto altro che seguire le orme della stessa. Non vi è alcuna strategia in termini politici di un ipotetico polo moderato in questa scelta. Anche perché l’unica area moderata nella scena politica nazionale, è rappresentata da Forza Italia.
Una scelta, quindi, non dettata da valori, ma semplicemente da tatticismi inutili privi di coerenza.

Continua a leggere

Attualità

Servizi micronido e integrativi al nido-L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali pubblica i bandi

Pubblicato

-

L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali ha pubblicato gli Avvisi Pubblici per accedere ai Servizi di “Micro Nido” e ai Servizi Integrativi al Nido “Spazio Bambini e Bambine”, per l’anno educativo 2022/2023.

Le singole domande vanno inoltrate tramite la compilazione dello specifico Modulo ON-LINE https://ava1.retedelsociale.it entro le ore 12:00 del 26 Agosto 2022.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare:

rossella.schiavo@pianosociale-a1.it

0825872441 – 08251930654

Continua a leggere

Attualità

Nel sessantesimo anniversario un libro racconta il terremoto dell’Irpinia e del Sannio del 21 agosto 1962

Pubblicato

-

Raccontare la storia di un terremoto dimenticato a sessant’anni dagli eventi che lo caratterizzarono. È questo l’obiettivo di “21 agosto 1962. Storia e memoria di un terremoto dimenticato”, opera del giornalista Alessandro Mazzaro e dello scrittore Angelo Coscia che punta a ricostruire le vicende che interessarono il sisma che nel 1962 colpì Irpinia e Sannio provocando 20 vittime e oltre 16mila sfollati.

Il libro, edito da Albatros Edizioni, prova a ricostruire quella storia utilizzando un doppio registro: storico e narrativo. In parallelo al racconto cronachistico di quei giorni, curato da Alessandro Mazzaro, corre infatti la narrazione di un ragazzo di quelle zone, narrata da Angelo Coscia. A curare la prefazione, invece, è Costantino Vassallo, ingegnere e storico dell’arte.

Quello del 21 agosto 1962 è un terremoto che smitizza la retorica del “miracolo economico”, riportando coi piedi per terra coloro che credevano che il modello di sviluppo del boom si fosse diffuso a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale.

Il primo di una lunga serie di risvegli dagli inebrianti ed ottimistici sogni dell’epoca. C’è un filo sottile che collega, non solo dal punto di vista geologico, i terremoti del 1930 (oltre mille morti), quello del 1962 e quello del 1980: partendo da una tale consapevolezza il volume punta a ricostruire la complessità in cui operano i vari elementi di sviluppo e di arretratezza in Campania ed in parte del Sud Italia.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti