Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Speciale Elezioni Politiche 2013-La proposta “shock” di Monti che nessuno ha sentito

Pubblicato

-

 

Ieri sera, durante l’ultimo spazio televisivo a disposizione per la campagna elettorale, Mario Monti ha provato a stuzzicare i potenziali elettori con la sua proposta shock. Non si può proprio intendere in questi termini, ma probabilmente Monti preferisce così. Mancavano infatti gli applausi finali, la suspance, la sala gremita ad accogliere la proposta. Mancavano pure i toni da proclamo elettorale (il che forse rende la proposta realizzabile), soprattutto è stata fatta nei tempi sbagliati, lanciata alle undici passate di sera, sul finire del suo intervento, quando i più erano già ubriachi dell’ultimo appuntamento dello Tsunami tour Grillo, o semplicemente dormienti (viene da chiedersi se in questa scelta abbia un ruolo lo staff di Obama..).

Ad ogni modo si tratta di una proposta sul lavoro, che prova a raccogliere consensi tra i disoccupati ed anche chi debba assumere; inoltre, e non va sottovalutato, chi ritiene che la credibilità in Europa conti e chi crede nella valenza dell’operazione di risanamento del governo Monti. In cosa consiste la proposta? Si tratta di una Piano straordinario per creare occupazione di qualità, riducendo il costo del lavoro. E’ un’operazione da 10 miliardi circa che permetterebbe di finanziare quattro punti base per l’agevolazione all’assunzione:

1 Moltiplicare i contratti di apprendistati azzerando i contributi sociali anche per le imprese con più di 9 dipendenti: la normativa sarebbe più agile e consisterebbe in una risorsa per l’assunzione giovanile.

2 Incentivo all’assunzione stabile tramite il taglio del costo del lavoro sui neo assunti. Questo per mezzo di due strumenti: il primo è la deducibilità dell’Irap, che dimezzerebbe gli oneri contributivi per i nuovi assunti, pur non toccando le agevolazioni per i lavoratori svantaggiati d il mezzogiorno. Inoltre la totale fiscalizzazione degli oneri contributivi, che restano dunque in busta paga.

3 La parte che più interessa la questione delle donne: si raddoppiano i posti in asili nido e si aiutano coppie ad accedere ai servizi, attraverso sussidio per rette e vouchers per baby sitter.

4 Sperimentazione di un contratto di lavoro a tempo determinato più flessibile e meno costoso, che contribuisca in qualche modo a stimolare il sistema di flex security cui il governo ambisce.

Nel complesso si tratta di un’operazione che permetterebbe al datore di lavoro un risparmio di 2000 € l’anno per lavoratore assunto, mentre al lavoratore stesso garantirebbe un aumento di stipendio annuo di circa 1.160 €. Il motivo per cui la proposta giunge solo ora lo spiega Monti stesso, in trasmissione (ed è ben visiile sul sito di Scelta Civica): il 22 febbraio 2013 la Commissione Europea annuncia che, dopo attenta analisi si può constatare i conti pubblici italiani siano i ordine. Questo grazie all’operato del governo che, seguendo questa linea permetterebbe all’Italia di uscire dalla procedura di deficit eccessivo per ambire, quindi, all’equilibrio di bilancio in termini strutturali. Tradotto in soldoni, sottolinea i meriti dell’operato del governo e, soprattutto, valorizzerebbe l’azione morigerata di questo ultimo anno.

Infatti questo attestato di fiducia e il raggiungimento di questi obiettivi prevedono che lo stato che “ha svolto i compiti a casa”, possa permettersi uno scostamento temporaneo dagli obiettivi di bilancio, per sovvenzionare un piano che possa determinare crescita, poiché l’Europa è ben disposta a concessioni con queste prospettive. Per parafrasare il tutto, Monti ha detto senza mezzi termini che, non agendo così come si è fatto, la possibilità di questo incentivo di 10 mld al lavoro non sarebbe stato possibile. Se solo qualcuno lo avesse ascoltato…

 


Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Ariano Irpino pubblica la Manifestazione di interesse per la costituzione del Distretto Urbano

Pubblicato

-

L’Amministrazione Comunale di Ariano Irpino, con delibera di G. C. n. 129 del 7.6.2022, ha approvato l’Avviso di Manifestazione di interesse ai fini della costituzione del Distretto Urbano del
Commercio (D.U.C.) mediante l’individuazione di attori locali, ovvero imprese locali con sede in una delle aree indicate nell’attuale SIAD, ad elevata concentrazione di attività commerciali, quali Cardito. Centro Storico, Via Martiri e Contrada Grignano-Variante.

L’Avviso si  rivolge:

-alle Attività commerciali iscritte al registro delle imprese presso la camera di Commercio anche in forma associata;

-alle Associazioni della tutela dei consumatori anche di rilievo regionale;

-alle Organizzazioni Sindacali:

-agli Enti del terzo Settore-consorzi o Società Consortili rappresentativi del Settore del Commercio, dell’Artigianato e dei Servizi;

-agli Istituti bancari e/o Assicurativi;

-agli Ordini professionali;

-alle Pro-loco e altre Associazioni di promozioni turistiche.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del 25 luglio 2022, secondo le modalità previste nell’Avviso, consultabile sul sito istituzionale www.comunediariano.it al seguente link

https://www.comune.ariano-irpino.av.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_1462.html

Con grandissima soddisfazione si è giunti al pieno accordo tra le parti, Comune di Ariano Irpino e rappresentanti delle attività produttive, per la costituzione del Distretto Urbano del Commercio che si prefigge di raggiungere tali obiettivi: valorizzare e riqualificare la rete commerciale e culturale locale; favorire la coesione tra commercio, artigianato e turismo; promuovere servizi innovativi fra operatori e consumatori; elevare il servizio commerciale e gli spazi urbani territoriali; gestire una rete di servizi commerciali a sostegno delle fasce più deboli della popolazione, a comunicarlo il Consigliere Comunale Andrea Melito.

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano Irpino il 28 giugno e il 5 luglio programmati due interventi di disinfestazione nella Villa Comunale

Pubblicato

-

Si avvisa la cittadinanza che nella Villa Comunale verranno effettuati  due  interventi di disinfestazioni contro gli  insetti. 

Questo il calendario: 

1° intervento tra lunedì 27  e martedì 28 giugno dalle ore 3,30 alle ore 5,00

2° intervento tra martedì 5 e mercoledì 6 luglio dalle ore 3,30 alle ore 5,00.

I prodotti che verranno  utilizzati per gli interventi sono regolarmente registrati presso il Ministero della Sanita’.

Si raccomanda, in via precauzionale, di non accedere agli spazi della Villa Comunale  per almeno 2 ore dopo il trattamento.

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-Oggi 328 persone positive in provincia

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.160 tamponi somministrati in provincia di Avellino, sia antigenici che molecolari, sono risultate positive al COVID  328 persone:

– 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato;
– 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina;
– 2, residenti nel comune di Andretta;
 – 11, residenti nel comune di Ariano Irpino;
-13, residenti nel comune di Atripalda;
– 1, residente nel comune di Avella;
– 61, residenti nel comune di Avellino;
– 2, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;
– 4, residenti nel comune di Baiano;
– 4, residenti nel comune di Bisaccia;
– 1, residente nel comune di Bonito;
– 1, residente nel comune di Calabritto;
– 4, residenti nel comune di Calitri;
– 1, residente nel comune di Candida;
– 1, residente nel comune di Caposele;
– 2, residenti nel comune di Capriglia Irpina;
– 1, residente nel comune di Casalbore;
– 1, residente nel comune di Cassano Irpino;
– 5, residenti nel comune di Cervinara;
– 3, residenti nel comune di Chiusano di San Domenico;
– 3, residenti nel comune di Contrada;
– 2, residenti nel comune di Conza Della Campania;
– 1, residente nel comune di Domicella;
– 1, residente nel comune di Flumeri;
– 4, residenti nel comune di Fontanarosa;
– 7, residenti nel comune di Forino;
– 1, residente nel comune di Frigento;
– 2, residenti nel comune di Gesualdo;
– 1, residente nel comune di Greci;
– 4, residenti nel comune di Grottaminarda;
– 1, residente nel comune di Grottolella;
– 2, residenti nel comune di Guardia Lombardi;
– 3, residenti nel comune di Lacedonia;
– 6, residenti nel comune di Lioni;
– 1, residente nel comune di Luogosano;
– 9, residenti nel comune di Manocalzati;
– 3, residenti nel comune di Marzano di Nola;
– 1, residente nel comune di Melito Irpino;
– 13, residenti nel comune di Mercogliano;
– 2, residenti nel comune di Mirabella Eclano;
– 6, residenti nel comune di Montecalvo irpino;
– 1, residente nel comune di Montefalcione;
– 10, residenti nel comune di Monteforte Irpino;
– 1, residente nel comune di Montefredane;
– 7, residenti nel comune di Montella;
– 5, residenti nel comune di Montemiletto;
– 14, residenti nel comune di Montoro;
– 1, residente nel comune di Morra De Sanctis;
– 4, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;
– 5, residenti nel comune di Nusco;
– 1, residente nel comune di Ospedaletto d’Alpinolo;
– 1, residente nel comune di Pago del Vallo di Lauro;
– 4, residenti nel comune di Paternopoli;
– 3, residenti nel comune di Pietradefusi;
– 2, residenti nel comune di Pietrastornina;
– 1, residente nel comune di Prata PU;
– 3, residenti nel comune di Pratola Serra;
– 1, residente nel comune di Quadrelle;
– 2, residenti nel comune di Roccabascerana;
– 3, residenti nel comune di Rotondi;
– 3, residenti nel comune di San Martino Valle Caudina;
– 4, residenti nel comune di San Michele di Serino;
– 1, residente nel comune di San Potito Ultra;
– 1, residente nel comune di Santa Paolina;
– 2, residenti nel comune di Sant’Andrea di Conza;
– 1, residente nel comune di Sant’Angelo a Scala;
– 4, residenti nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi;
– 1, residente nel comune di Santo Stefano del Sole;
– 7, residenti nel comune di Scampitella;
– 1, residente nel comune di Senerchia;
– 7, residenti nel comune di Serino;
– 5, residenti nel comune di Sirignano;
– 12, residenti nel comune di Solofra;
– 1, residente nel comune di Sperone;
– 1, residente nel comune di Sturno;
– 1, residente nel comune di Taurano;
– 1, residente nel comune di Taurasi;
– 1, residente nel comune di Teora;
– 1, residente nel comune di Trevico;
– 1, residente nel comune di Tufo;
– 3, residenti nel comune di Vallata;
– 1, residente nel comune di Vallesaccarda;
– 2, residenti nel comune di Volturara Irpina.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti