Mettiti in comunicazione con noi

Cronaca

Sfruttamento della prostituzione ad Ariano. Arrestata una 40enne

Pubblicato

-

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ariano Irpino, hanno tratto in arresto una 40enne, in quanto ritenuta responsabile di aver avviato nella città del Tricolle una casa di prostituzione.

L’intervento degli uomini dell’Arma è scattato a seguito di una meticolosa e laboriosa attività informativa, giunta a corollario del capillare controllo del territorio che i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino svolgono nel loro quotidiano impegno a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Da alcuni giorni infatti i militari avevano intuito che, ad Ariano Irpino, un’abitazione potesse celare qualche segreto potenzialmente sospetto. Di lì la decisione di porre sotto osservazione la casa e notare quell’insolito e continuo via vai di uomini soli che generalmente caratterizza e contraddistingue obiettivi operativi di siffatta natura.

Quando i Carabinieri hanno bussato alla porta, la donna, resasi conto della scomoda presenza, ha tentato di intralciare in ogni modo l’operato dei militari che, entrati nell’abitazione, avevano modo di riscontrare l’effettiva presenza di tre donne, di origini dominicane ma residente in Italia, che si prostituivano.

Gli accertamenti investigativi hanno consentito ai militari di far emergere responsabilità penali a carico della 40enne che aveva tollerato quanto illecitamente praticato nella sua abitazione.

La stessa, inchiodata alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, veniva quindi dichiarata in stato di arresto e, successivamente, associata presso la Casa Circondariale di Ariano Irpino a disposizione della Procura della Repubblica di Benevento

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Furto d’acqua ad Ariano, denunciato dai carabinieri

Pubblicato

-

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo della Città del Tricolle, ritenuto responsabile di furto aggravato. Lo stesso aveva trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua.

Il sopralluogo eseguito con l’ausilio di personale specializzato della società fornitrice del servizio idrico, ha permesso di accertare che era stato rimosso il sigillo posto sul contatore dell’abitazione ed effettuato un allaccio abusivo al fine di collegare l’impianto domestico direttamente alla rete pubblica dell’acqua potabile. 

Veniva così guadagnata illecitamente la fornitura di acqua ed eluso il pagamento delle bollette. In considerazione delle evidenze emerse, il 60enne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.

Continua a leggere

Attualità

Denunciato 54enne di Ariano per minacce e diffusione di video

Pubblicato

-



A seguito di una mirata ed articolata attività (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Uomo travolto da un’auto, muore sul colpo

Pubblicato

-



È’ successo questa sera in località Cerreto di (altro…)

Continua a leggere

Più letti