Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Servizi ed agevolazioni negate. Il consigliere La Vita chiede tutela per i cittadini

Pubblicato

-

Il Consigliere Comunale Avv. Giovanni La Vita in campo a tutela di cittadini Arianesi ai quali non viene riconosciuto servizio e agevolazione fiscale.

Il rappresentante eletto in seno al Consesso Comunale torna a rimarcare disfunzioni nell’erogazione di servizi ai cittadini, nel caso specifico gli abitanti delle Contrade Trave e Patierno.

Questa volta viene sottolineato che gli Arianesi delle due località hanno subito la rimozione dei contenitori e il conseguente posizionamento in località Camporeale, a distanza di circa 3 chilometri dalle abitazioni, in occasione della visita, alla cittadina del Tricolle, del Presidente della Repubblica Mattarella.

Parliamo di settembre 2018..

Il Consigliere in parola aggiunge un dettaglio indegno di una Comunità civilmente organizzata per quanto riguarda la raccolta ‘porta a porta’: i cittadini delle due località indicate mai hanno usufruito di tale servizio.

Oltre a rammentare ai Responsabili Comunali che far prevalere il criterio di ‘’fare cassa’’ (gestione personale della cosa pubblica?) si traduce nel rifiuto del principio di equità, nella richiesta il Consigliere rileva che per il secondo anno consecutivo viene disatteso il diritto dei cittadini.

Senza necessità di richiamo ai dettami Costituzionali, trattasi di principio di buon senso: l’agevolazione consegue attuazione nel verificarsi di una distanza superiore ai 400 metri dal posizionamento dei contenitori.

I cittadini interessati si ritrovano a dover pagare un tributo per un servizio che non ricevono senza che venga riconosciuta l’agevolazione del 40% come previsto, tra l’altro, da apposito regolamento vigente.

Regolamento che, a quanto pare, è sconosciuto ai funzionari responsabili.

Gli Assessori, il Presidente del Consiglio Comunale, soprattutto il Sindaco, hanno ricevuto l’istanza.

Possibile che nessuno di loro fosse a conoscenza della situazione richiamata dal Consigliere La Vita?

Attualità

Coordinamento Provinciale di Forza Italia Avellino:”Quella di Gambacorta e’ una non notizia”

Pubblicato

-

Quella di Gambacorta e’ una non notizia. Gambacorta essendo stato consigliere politico della Carfagna, non ha fatto altro che seguire le orme della stessa. Non vi è alcuna strategia in termini politici di un ipotetico polo moderato in questa scelta. Anche perché l’unica area moderata nella scena politica nazionale, è rappresentata da Forza Italia.
Una scelta, quindi, non dettata da valori, ma semplicemente da tatticismi inutili privi di coerenza.

Continua a leggere

Attualità

Servizi micronido e integrativi al nido-L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali pubblica i bandi

Pubblicato

-

L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali ha pubblicato gli Avvisi Pubblici per accedere ai Servizi di “Micro Nido” e ai Servizi Integrativi al Nido “Spazio Bambini e Bambine”, per l’anno educativo 2022/2023.

Le singole domande vanno inoltrate tramite la compilazione dello specifico Modulo ON-LINE https://ava1.retedelsociale.it entro le ore 12:00 del 26 Agosto 2022.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare:

rossella.schiavo@pianosociale-a1.it

0825872441 – 08251930654

Continua a leggere

Attualità

Nel sessantesimo anniversario un libro racconta il terremoto dell’Irpinia e del Sannio del 21 agosto 1962

Pubblicato

-

Raccontare la storia di un terremoto dimenticato a sessant’anni dagli eventi che lo caratterizzarono. È questo l’obiettivo di “21 agosto 1962. Storia e memoria di un terremoto dimenticato”, opera del giornalista Alessandro Mazzaro e dello scrittore Angelo Coscia che punta a ricostruire le vicende che interessarono il sisma che nel 1962 colpì Irpinia e Sannio provocando 20 vittime e oltre 16mila sfollati.

Il libro, edito da Albatros Edizioni, prova a ricostruire quella storia utilizzando un doppio registro: storico e narrativo. In parallelo al racconto cronachistico di quei giorni, curato da Alessandro Mazzaro, corre infatti la narrazione di un ragazzo di quelle zone, narrata da Angelo Coscia. A curare la prefazione, invece, è Costantino Vassallo, ingegnere e storico dell’arte.

Quello del 21 agosto 1962 è un terremoto che smitizza la retorica del “miracolo economico”, riportando coi piedi per terra coloro che credevano che il modello di sviluppo del boom si fosse diffuso a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale.

Il primo di una lunga serie di risvegli dagli inebrianti ed ottimistici sogni dell’epoca. C’è un filo sottile che collega, non solo dal punto di vista geologico, i terremoti del 1930 (oltre mille morti), quello del 1962 e quello del 1980: partendo da una tale consapevolezza il volume punta a ricostruire la complessità in cui operano i vari elementi di sviluppo e di arretratezza in Campania ed in parte del Sud Italia.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti