Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

“Riscatto”: la presentazione del nuovo libro di Giorgio Gori

Pubblicato

-

L’ On.le Luigi Famiglietti e la tv online OttoChannel.tv ospitano, domenica 13 dicembre, sulle proprie pagine facebook, il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, per una chiacchierata a tutto campo sulla rinascita e sulla pianificazione del rilancio del nostro Paese.

A partire dalle ore 17 Famiglietti e Gori dialogheranno con il direttore di Otto Pagine Pierluigi Melillo, partendo dai contenuti del recentissimo libro di Gori “Riscatto”.

Gori fu uno degli studenti partiti da ogni angolo del Paese e accorsi in Irpinia 40 anni fa per aiutare una terra devastata dal terremoto: quello che ora è il sindaco di Bergamo fu impegnato a Frigento nella rimozione delle macerie e nel portare alla popolazione coperte, viveri, medicine, generi di prima necessità, aiutando a montare le tendopoli che avrebbero ospitato cittadini e soccorsi.

Gori è cittadino onorario di Frigento dal 2011, quando l’allora Sindaco Luigi Famiglietti lo insignì del prestigioso riconoscimento.

Con lo stesso piglio di allora, Gori ha scritto il libro “Riscatto”, sostenendo che la riscossa del nostro Paese va pianificata ora, mentre il covid19 minaccia ancora la nostra salute e la nostra economia: rimarginare la frattura tra Nord e Sud e quella tra città e aree interne, ricostruire puntando sulla scuola, sul lavoro, sui giovani e sulle donne, sulle città, ma soprattutto sull’ambiente, con coraggio e visione: tutto questo – e molto altro – è contenuto nel libro di Gori, che parte dall’esperienza della pandemia della sua città per immaginare un domani migliore per il nostro Paese.

Nelle 336 pagine di “Riscatto”, Gori racconta anche se stesso, il suo lungo rapporto umano e lavorativo con Berlusconi; il suo incontro con Fabrizio de Andrè, pochi giorni prima del suo rapimento; la prima irripetibile edizione del Grande Fratello, tra l’umanità di Pietro Taricone e l’abilità di Rocco Casalino; il senso di essere sindaco oggi e il suo sogno di tornare a vedere un’Italia che cresce con fiducia nel futuro.

L’evento sarà disponibile  in diretta streaming sulle pagine facebook di Giorgio Gori, di Luigi Famiglietti e di ottochannel.tv .Sarà possibile interagire con l’autore.

Attualità

Coordinamento Provinciale di Forza Italia Avellino:”Quella di Gambacorta e’ una non notizia”

Pubblicato

-

Quella di Gambacorta e’ una non notizia. Gambacorta essendo stato consigliere politico della Carfagna, non ha fatto altro che seguire le orme della stessa. Non vi è alcuna strategia in termini politici di un ipotetico polo moderato in questa scelta. Anche perché l’unica area moderata nella scena politica nazionale, è rappresentata da Forza Italia.
Una scelta, quindi, non dettata da valori, ma semplicemente da tatticismi inutili privi di coerenza.

Continua a leggere

Attualità

Servizi micronido e integrativi al nido-L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali pubblica i bandi

Pubblicato

-

L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali ha pubblicato gli Avvisi Pubblici per accedere ai Servizi di “Micro Nido” e ai Servizi Integrativi al Nido “Spazio Bambini e Bambine”, per l’anno educativo 2022/2023.

Le singole domande vanno inoltrate tramite la compilazione dello specifico Modulo ON-LINE https://ava1.retedelsociale.it entro le ore 12:00 del 26 Agosto 2022.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare:

rossella.schiavo@pianosociale-a1.it

0825872441 – 08251930654

Continua a leggere

Attualità

Nel sessantesimo anniversario un libro racconta il terremoto dell’Irpinia e del Sannio del 21 agosto 1962

Pubblicato

-

Raccontare la storia di un terremoto dimenticato a sessant’anni dagli eventi che lo caratterizzarono. È questo l’obiettivo di “21 agosto 1962. Storia e memoria di un terremoto dimenticato”, opera del giornalista Alessandro Mazzaro e dello scrittore Angelo Coscia che punta a ricostruire le vicende che interessarono il sisma che nel 1962 colpì Irpinia e Sannio provocando 20 vittime e oltre 16mila sfollati.

Il libro, edito da Albatros Edizioni, prova a ricostruire quella storia utilizzando un doppio registro: storico e narrativo. In parallelo al racconto cronachistico di quei giorni, curato da Alessandro Mazzaro, corre infatti la narrazione di un ragazzo di quelle zone, narrata da Angelo Coscia. A curare la prefazione, invece, è Costantino Vassallo, ingegnere e storico dell’arte.

Quello del 21 agosto 1962 è un terremoto che smitizza la retorica del “miracolo economico”, riportando coi piedi per terra coloro che credevano che il modello di sviluppo del boom si fosse diffuso a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale.

Il primo di una lunga serie di risvegli dagli inebrianti ed ottimistici sogni dell’epoca. C’è un filo sottile che collega, non solo dal punto di vista geologico, i terremoti del 1930 (oltre mille morti), quello del 1962 e quello del 1980: partendo da una tale consapevolezza il volume punta a ricostruire la complessità in cui operano i vari elementi di sviluppo e di arretratezza in Campania ed in parte del Sud Italia.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti