Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Lo Sport dopo la Covid – Inaugurata la sede dell’ASD Biliardo Ariano

Pubblicato

-

Come sarà il quotidiano dopo mesi, tanti, troppi, di isolamento, imposizioni, distanziamento?

E la socialità? E il condividere passioni, sport?

L’associarsi può suggerire un percorso, una modalità.

Ad Ariano Irpino la quotidianità attiva sta dando germogli forti, ben radicati.

Uno di questi è l’Associazione Sportiva Dilettantistica Ariano Biliardo che in Via Grignano ha realizzato una moderna sala con 4 tavoli da biliardo. Inizio attività ufficializzato il 24 maggio corrente anno.

Come nasce l’idea di associarsi per seguire questo sport/divertimento particolare?

‘’Trent’anni di passione per il biliardo e guardarsi negli occhi tra amici e cultori di questo sport’’.

A rispondere Francesco Clericuzio, iperattivo Presidente dell’ASD Ariano Biliardo che aggiunge, non mascherando orgoglio, soddisfazione e brillìo degli occhi:

‘’L’ingresso sarà riservato ai Soci. Abbiamo previsto, all’interno, spazi per chiacchierare, giocare a carte, a scacchi. Come Associazione facciamo parte del circuito C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale). Abbiamo inoltrato richiesta di affiliazione al CONI.’’

Non è, dunque, un circolo ristretto a quattro amici che vogliano passare del tempo..

‘’Le nostre attività mirano a coinvolgere appassionati e profani, le finalità sono realizzabili: tornei/campionati locali, provinciali e nazionali. Sono programmati corsi di apprendimento per gli iscritti a digiuno di tecnica’’

L’A.S.D. Ariano Biliardo è una risposta, dunque, al bisogno di socialità, di movimento. Sempre, comunque, nel pieno rispetto delle norme anticontagio da Covid-19. L’ampio parcheggio, la luminosità dei locali, la simpatia e il sorriso dei presenti, debitamente distanziati, sono premesse da cogliere e trasmettere.

Uno dei segnali, sportivi in questo caso, che lasciano intravedere la fine del tunnel.

Ma chi sono i Soci fondatori? Chi può divenire Socio?

Il Presidente Clericuzio non è parsimonioso di informazioni:’’ Artigiani, Commercianti, Pensionati, Impiegati, Studenti, declinate tali professioni e condizioni, anche al femminile. Abbiamo previsto la creazione di un Bar interno per i Soci. I locali sono dotati dei servizi igienici. In prospettiva si potrà ampliare l’offerta di altri tavoli da biliardo e spazi dedicati. Chiunque può richiedere l’iscrizione. Le regole da rispettare sono previste nello Statuto, quella antiCovid sono ben visibili attraverso percorsi preordinati, sanificatori’’.

Foto Totò Caruso

L’offerta dell’A.S.D.è fare sport divertente, divertendosi ma anche impegnarsi in ambito agonistico.

Un investimento che guarda al benessere psicofisico, al futuro possibile. Ad Ariano Irpino.

Ad maiora, Presidente Francesco Clericuzio e tramite lei, ai Soci fondatori e a quanti diventeranno Soci.

Attualità

Coordinamento Provinciale di Forza Italia Avellino:”Quella di Gambacorta e’ una non notizia”

Pubblicato

-

Quella di Gambacorta e’ una non notizia. Gambacorta essendo stato consigliere politico della Carfagna, non ha fatto altro che seguire le orme della stessa. Non vi è alcuna strategia in termini politici di un ipotetico polo moderato in questa scelta. Anche perché l’unica area moderata nella scena politica nazionale, è rappresentata da Forza Italia.
Una scelta, quindi, non dettata da valori, ma semplicemente da tatticismi inutili privi di coerenza.

Continua a leggere

Attualità

Servizi micronido e integrativi al nido-L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali pubblica i bandi

Pubblicato

-

L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali ha pubblicato gli Avvisi Pubblici per accedere ai Servizi di “Micro Nido” e ai Servizi Integrativi al Nido “Spazio Bambini e Bambine”, per l’anno educativo 2022/2023.

Le singole domande vanno inoltrate tramite la compilazione dello specifico Modulo ON-LINE https://ava1.retedelsociale.it entro le ore 12:00 del 26 Agosto 2022.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare:

rossella.schiavo@pianosociale-a1.it

0825872441 – 08251930654

Continua a leggere

Attualità

Nel sessantesimo anniversario un libro racconta il terremoto dell’Irpinia e del Sannio del 21 agosto 1962

Pubblicato

-

Raccontare la storia di un terremoto dimenticato a sessant’anni dagli eventi che lo caratterizzarono. È questo l’obiettivo di “21 agosto 1962. Storia e memoria di un terremoto dimenticato”, opera del giornalista Alessandro Mazzaro e dello scrittore Angelo Coscia che punta a ricostruire le vicende che interessarono il sisma che nel 1962 colpì Irpinia e Sannio provocando 20 vittime e oltre 16mila sfollati.

Il libro, edito da Albatros Edizioni, prova a ricostruire quella storia utilizzando un doppio registro: storico e narrativo. In parallelo al racconto cronachistico di quei giorni, curato da Alessandro Mazzaro, corre infatti la narrazione di un ragazzo di quelle zone, narrata da Angelo Coscia. A curare la prefazione, invece, è Costantino Vassallo, ingegnere e storico dell’arte.

Quello del 21 agosto 1962 è un terremoto che smitizza la retorica del “miracolo economico”, riportando coi piedi per terra coloro che credevano che il modello di sviluppo del boom si fosse diffuso a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale.

Il primo di una lunga serie di risvegli dagli inebrianti ed ottimistici sogni dell’epoca. C’è un filo sottile che collega, non solo dal punto di vista geologico, i terremoti del 1930 (oltre mille morti), quello del 1962 e quello del 1980: partendo da una tale consapevolezza il volume punta a ricostruire la complessità in cui operano i vari elementi di sviluppo e di arretratezza in Campania ed in parte del Sud Italia.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti