Mettiti in comunicazione con noi

Comune

Il Commissario Nuzzolo incontra la Coldiretti per fare chiarezza sulla questione TARSU

Pubblicato

-

Questa mattina il Commissario Prefettizio dott.ssa Elvira Nuzzolo, ha incontrato i rappresentanti della Coldiretti guidati dal delegato Domenico Roselli, per cercare di fare chiarezza sulla Delibera n.14 del 14/11/2013, che ha apportato sostanziali modifiche all’applicazione della Tarsu sul tricolle. La delibera prevede infatti di recuperare il maggior costo dell’esercizio 2013 rispetto a quello del 2012, attraverso una diversa applicazione della riduzione tariffaria derivante dalla distanza delle abitazioni al cassonetto, portandola da 400 mt a 5 Km. La decisione risulta fortemente penalizzante, soprattutto per le aziende agricole, sulle quali maggiormente inciderebbe il costo della tassa in quanto spesso, tra l’altro, sono quelle meno servite dal servizio di smaltimento e rientranti in maggior numero nei 5.000 metri entro i quali si versa la tassa piena.
La Coldiretti ha portato all’attenzione dei rappresentanti del Comune importanti elementi di riflessione, finalizzati a rivedere l’impianto della tassa e una sua rimodulazione che non penalizzi gli agricoltori e che, al tempo stesso, si caratterizzi per una maggiore equità di fondo. La Coldiretti ha chiesto di tenere in debita considerazione gli elementi di agevolazione, sia soggettivi che oggettivi, rappresentati dal fatto che molti dei rifiuti prodotti in azienda sono rifiuti speciali e che non possono essere smaltiti, per legge, come rifiuti solidi urbani, tant’è che gli imprenditori sono tenuti a stipulare un contratto con ditte specializzate per il loro ritiro (e ciò già rappresenta un primo costo gravante sull’azienda). L’incontro è stato considerato, al momento, positivo.“Ci reputiamo soddisfatti – ha dichiarato Domenico Roselli al termine dell’incontro – e certi di positivi sviluppi operativi. Ribadiamo che la Coldiretti irpina non aderirà ad alcuna forma di protesta indetta da altre sigle per i prossimi giorni. Ritengo – ha continuato Roselli – che qualsiasi decisione in merito debba tenere nella dovuta considerazione tutte quelle esplicitazioni operative espresse dal settore agricolo, per le corrette traiettorie di futuro che esse possono rappresentare in un Comune a forte vocazione agricola”.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Avviso di interruzione energia elettrica per martedì 28 giugno,queste le zone interessate

Pubblicato

-

Il Comune di Ariano Irpino ha ricevuto un avviso di interruzione di energia elettrica per martedì 28 giugno 2022 dalle ore 9,00 alle ore 16,45 da parte di e-distribuzione – zona Avellino-Benevento, per effettuare lavori sugli impianti.

Al fine di dare massima divulgazione alla comunicazione ricevuta, si allega il prospetto con le vie interessate.

Continua a leggere

Attualità

Distretto Urbano del Commercio di Ariano, pubblicato “Avviso di Manifestazione di Interesse”

Pubblicato

-

Con apposita deliberazione della Giunta Comunale, adottata nei giorni scorsi l’Amministrazione di Ariano ha approvato l’avviso pubblico di manifestazione d’interesse ai fini della costituzione del Distretto Urbano del Commercio (D.U.C.) di Ariano. Il Distretto Urbano del Commercio, istituito con la L.R. n°7 del 21 aprile 2020, è un organismo che persegue politiche organiche di riqualificazione del commercio per ottimizzare la funzione commerciale cittadina e dei servizi al cittadino. L’Amministrazione Comunale di Ariano Irpino, con la pubblicazione dell’avviso di manifestazione di interesse intende valorizzare la partecipazione di Enti, associazioni imprenditoriali, organizzazioni sindacali, associazioni di tutela dei consumatori, associazioni di volontariato, associazioni culturali, ricreative, sportive che saranno impegnati con risorse e idee a sostenere la nascita e lo sviluppo di questa nuova modalità di organizzazione del commercio urbano, una grande innovazione nella prospettiva di una valorizzazione dell’offerta urbana come azione collettiva di sistema in risposta alla crescente affermazione competitiva dei poli commerciali extraurbani. Il Comune di Ariano, con la pubblicazione dell’avviso, prova a dare un’accelerata alla costituzione del Distretto Urbano del Commercio, in modo da essere in regola per quando partiranno i finanziamenti previsti dalla Legge Regionale. Il consigliere comunale Andrea Melito, delegato al commercio, ha lavorato alacremente su questo tema e adesso spera di raccogliere nel piu’ breve tempo possibile le adesioni dei vari attori locali e delle associazioni con rilievo nazionale e regionale per giungere alla costituzione del DUC.

Continua a leggere

Attualità

La Minoranza:” Piano AMU: tutto da rifare”

Pubblicato

-


Il piano di risanamento AMU, approvato il 18 maggio, è già obsoleto, inutile, superato da fatti oggettivi e fino ad oggi trascurati, quale il pesante debito da contenzioso e, soprattutto, la pubblicazione del bando che individuerà in ottobre i gestori regionali, così mutando radicalmente lo scenario di riferimento.
È quanto emerso, in modo pressoché unanime, in un’importante riunione della Commissione Affari Generali, convocata dal Presidente Daniele Tiso e allargata a Sindaco, Giunta, capigruppo consiliari, amministratore AMU, Collegio Sindacale della società e del Comune, Comitato di controllo analogo.
Tutti assenti, tranne l’assessore Ninfadoro, i rappresentanti della maggioranza, che oltre a dimostrare il consueto deficit di sensibilità istituzionale hanno questa volta perso una buona occasione per approfondire, grazie alla presenza di esperti, una questione che fino ad oggi non pare stiano affrontando con la necessaria consapevolezza.
Come minoranza ci dispiace vedere confermate ed anzi ingigantite le nostre perplessità, più volte espresse e sempre ignorate, ma ciò ci induce ad andare avanti con rinnovato impegno nel tentativo di trovare una soluzione vera, e non solo apparente, ai problemi della nostra azienda di trasporti.
Ed è chiaro che la questione debba tornare immediatamente in Consiglio Comunale, dove ci sarà da prendere finalmente atto di una gestione della vicenda totalmente fallimentare, azzerare tutto e ripartire da una prospettiva di maggiore concretezza.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti