Mettiti in comunicazione con noi

Comune

Forum della Gioventu’. Assemblea infuocata per l’assegnazione della sede.

Pubblicato

-

L’assemblea del Forum di ieri, venerdì 2 agosto 2013 si è tenuta a Palazzo degli Uffici. La sala conferenze era piena di persone venute ad assistere e a partecipare all’assemblea, tra i presenti anche gli assessori Pratola, Peluso e Franciosa. “La prima questione affrontata – fanno sapere il presidente del Forum della Gioventù Luca Orsogna e i consiglieri Daniele Cardinale e Mattia Rollo – è stata quella della sede del Forum e della illegittima sospensione del bando per la concessione in uso gratuito dei locali dell’ex “macello” comunale, oggi casa albergo per disabili.
In proposito l’assessore Peluso ha pubblicamente dichiarato che non vuole dare una sede istituzionale per il Forum nel centro storico, pur essendoci la possibilità tecnica, vista la presenza di numerosi immobili comunali vacanti e che la sua volontà è che il Forum abbia come sede l’ex “macello” L’assessore Pratola ha rincarato la dose dicendo che esistono molte associazioni che hanno già fatto richiesta per ottenere una sede nel centro storico, lasciando intendere che alcune associazioni (amiche?) vengono prima del Forum della Gioventù pur essendo quest’ultimo un organo istituzionale giovanile. Dalla platea alcuni ragazzi (in particolare Raffaele Grasso) hanno avanzato una proposta ragionevole che avrebbe rispettato la legalità, ma soprattutto gli interessi del Forum: garantire la prosecuzione del bando e parallelamente fornire al Forum una sede nel centro storico. Essendo presenti tre assessori si poteva fare in modo di chiedere pubblicamente un loro impegno per attuare tale soluzione. L’assessore Franciosa, intervenuta, ha fatto la proposta di concedere come sede istituzionale al Forum “l’acquario” di Palazzo degli Uffici, luogo perfetto: centralissimo, vicino agli uffici e all’informagiovani. I consiglieri del Forum Valentina Pietrolà, Marisol Rivero, Francesco Borriello, Rossana Grasso, Stefano Albanese, Christian Monaco, Amedeo Feriero, con il loro voto hanno bocciato la soluzione indicata da Raffaele Grasso ed altri e hanno bocciato anche l’interessante proposta dell’assessore Franciosa dimostrando di non essere interessati a ricercare la miglior soluzione possibile . Sempre i sette consiglieri di cui sopra hanno poi provveduto a votare al fine di ottenere come sede l’ex “macello”. Con tale votazione i soliti sette hanno chiesto all’amministrazione comunale di compiere una grave illegalità, di calpestare i diritti delle associazioni che hanno partecipato al bando ma soprattutto hanno difeso gli interessi di Pratola e di Peluso non certo dei giovani arianesi. Sempre i medesimi consiglieri hanno poi votato l’ordine del giorno della prossima assemblea: “Mozione di sfiducia nei confronti del presidente Orsogna” paralizzando le attività del forum per tutta l’estate. La prossima assemblea si terrà verso la fine del mese e discuterà solo la sfiducia. Prima di settembre sarà difficile ottenere l’elezione del nuovo presidente. Così facendo i sette consiglieri si sono assunti la responsabilità di rendere impossibile la realizzazione del progetto “chioschetto della gioventù” approvato e finanziato qualche giorno fa dalla Giunta. Nei prossimi giorni, – concludono Orsogna, Cardina e Rollo – per rispetto di tutte le persone presenti all’assemblea e della popolazione giovanile di Ariano, nei prossimi giorni proveranno ugualmente a realizzare le attività previste nel progetto “chioschetto della gioventù” anche a costo di autofinanziare le iniziative. Siamo e restiamo della convinzione che solo una politica a servizio dei cittadini potrà un giorno stroncare la politica del malaffare e dell’interesse personale”.

Stampa
Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Radioterapia al Frangipane-OK della Regione al progetto esecutivo

Pubblicato

-

Con riferimento al programma di investimenti, riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione, la regione Campania, con decreto dirigenziale ha approvato il progetto esecutivo per l’intervento “Accelleratore lineare ad energia media e multipla” da destinare al polo ospedaliero “Frangipane” di Ariano Irpino, per un importo complessivo di 6.029.149 euro, di cui 3.744.000 euro a carico dello stato, 197.052 euro della regione Campania e 2.068.096 euro dell’azienda sanitaria locale. Tale decreto dirigenziale è stato trasmesso al Ministero della Salute insieme alla richiesta di ammissione a finanziamento. 

Con l’approvazione della radioterapia per il polo ospedaliero di Ariano Irpino da parte della Regione Campania abbiamo compiuto un passo importante verso l’attivazione di un servizio fondamentale non solo per Ariano Irpino ma per tutta la provincia – afferma il direttore generale dell’Asl di Avellino, Maria Morgante – Il percorso non è ancora concluso.

Dobbiamo attendere il via libera del ministero di salute ma siamo fiduciosi che l’ìter per l’attivazione della radioterapia ad Ariano potrà essere concluso in tempi brevi

Continua a leggere

Attualità

Fondo di sostegno ai comuni marginali-Anche Ariano tra i beneficiari

Pubblicato

-

C’è anche Ariano tra i beneficiari del Fondo di sostegno ai comuni marginali: grazie ad un provvedimento del governo la nostra città potrà disporre di 305.802,61 euro. I fondi sono stati stanziati dal Ministro per il Sud e per la Coesione Territoriale, Mara Carfagna, per un totale di 180 milioni, di cui il 95 % sono andati al Sud. A beneficiarne in Irpinia 56 comuni per un totale di 9 milioni. I comuni sono stati selezionati in base a condizioni di particolare svantaggio tra cui il forte rischio di spopolamento, l’elevato indice di vulnerabilità sociale e materiale, e il basso livello di reddito della popolazione residente. L’ente comunale potrà utilizzare lo stanziamento per adeguare immobili comunali da concedere in comodato d’uso gratuito a persone fisiche e giuridiche con bando pubblico per l’apertura di attività commerciali, artigianali o professionali (almeno 5 anni). È possibile anche stabilire l’avvio di attività commerciali, artigianali e agricole sul territorio e la concessione di contributi a favore di chi trasferisce la propria residenza e dimora abituale nel comune, per contribuire alle spese di acquisto e ristrutturazione dell’immobile da destinare ad abitazione principale o per svolgere lavoro agile. Dal momento che l’Agenzia per la coesione territoriale verificherà l’effettivo utilizzo delle risorse, pena la revoca del finanziamento del 2021, il gruppo dei Moderati per Ariano, con la collaborazione del gruppo di minoranza, chiede alla maggioranza di aprire sin dal prossimo consiglio comunale un confronto franco per stabilire il riparto tra i soggetti beneficiari entro la tempistica stabilita dal Dpcm.

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano prossimamente riapre il Centro InformaGiovani

Pubblicato

-

Prossimamente riapre il Centro InformaGiovani di Ariano Irpino.Il Centro InformaGiovani si rivolge a giovani tra i 15 e i 35 anni. L’obiettivo è raccogliere e divulgare informazioni, in modo da favorire l’assunzione di scelte autonome e consapevoli e la partecipazione attiva alla vita sociale. Alcuni servizi sono già attivi, come lo Sportello CCC Candidatura Curriculum Colloquio, al quale mandare il curriculum, dove sarano proposti validi consigli di miglioramento.

Il Servizio informativo su domanda, dove gli utenti avranno la possibilità di parlare delle proprie esigenze e porre concrete domande riguardo su argomenti come la formazione, il lavoro, cultura, sport, tempo libero.

Servizio annunci, sezione di raccolta e pubblicazione di offerte di lavoro e corsi di formazione sempre aggiornata.

Il servizio è attivo ONLINE nei seguenti orari:

Mattina: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:00

Pomeriggio: il martedì e il giovedì dalle 15:00 alle 17:30

Continua a leggere
Advertisement

Più letti