Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

È morta Margaret Thatcher, la Lady di Ferro aveva 87 anni.

Pubblicato

-

Oggi è morta l’ex premier britannica Margaret Thatcher. Aveva 88 anni. Era malata da tempo di Alzheimer. ”È con grande tristezza che Mark e Carol Thatcher annunciano che la madre è morta stamattina in seguito ad un ictus”, è il primo comunicato della famiglia. Ha detto il premier conservatore britannico David Cameron, “abbiamo perso un grande leader, un grande primo ministro, un grande cittadino britannico”.

La “Iron lady”, nata nel 1925, è stata l’unica donna ad aver ricoperto la carica di Primo Ministro del Regno Unito, dal 1979 al 1990; dal 1975 al 1990 è stata leader del partito conservatore inglese. Al suo nome è legata la cosiddetta corrente politica del “thatcherismo”, che fece risorgere la Gran Bretagna dalle spirale di una decadenza economica e sociale che pareva ormai senza fine. La Thatcher (o più confidenzialmente Maggie) aprì il Paese a un’economia ultraliberista e competitiva, attuando politiche fortemente liberiste (in particolare, privatizzazioni e deregolamentazione) che ben presto riuscirono a riportare l’economia inglese sui livelli di crescita degni di una grande potenza europea. “Essere potenti è come essere una donna. Se hai bisogno di dimostrarlo vuol dire che non lo sei”, disse una volta la Lady di ferro parlando dell’efficacia della sua personalità politica, in un’intervista per il Times. Ma di lei si ricorderanno anche gli scontri durissimi con i sindacati, ed in particolare le lotte condotte nei confronti dell’Unione nazionale dei minatori Arthur Scargill tra il 1984 e il 1985. Determinante il suo ruolo in politica estera. Nel 1982 inviò la Royal Navy, la Marina militare britannica, contro l’Argentina che aveva invaso le isole Falkland-Malvina. Il suo declino cominciò nel 1989 a causa di alcuni contrasti sorti nel partito sulla sua politica fiscale e sul suo euroscetticismo, in particolare con l’introduzione di una controversa tassa “sulla cittadinanza”, la poll tax. Decise volontariamente di lasciare ufficialmente Downing Street, dimettendosi, nel novembre 1990, in piena crisi del Golfo.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

I Consiglieri Comunali Capozzi,La Braca e Orsogna insieme all’ass. Monaco confermano il proprio impegno nel M5S

Pubblicato

-

I Consiglieri Comunali Giovambattista Capozzi, Luca Orsogna, Toni La Braca e l’assessore Lucia Monaco confermano il proprio impegno nel Movimento 5 Stelle ed il sostegno a Giuseppe Conte. 

Il Movimento ad Ariano Irpino è protagonista di un laboratorio progressista che rappresenta un’assoluta novità nel panorama politico provinciale.

Occorre rafforzare a tutti i livelli questo progetto seguendo il modello che sullo scenario nazionale ha trovato la propria sintesi nel Governo Conte due.

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-Oggi 245 persone positive in provincia

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 607  tamponi somministrati in provincia di Avellino, sia antigenici che molecolari, sono risultate positive al COVID 245 persone:

– 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato;
– 5, residenti nel comune di Ariano Irpino;
– 2, residenti nel comune di Atripalda;
– 3, residenti nel comune di Avella;
– 34, residenti nel comune di Avellino;
– 4, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;
– 2, residenti nel comune di Bisaccia;
– 1, residente nel comune di Bonito;
– 1, residente nel comune di Calitri;
– 3, residenti nel comune di Caposele;
– 3, residenti nel comune di Cassano Irpino;
– 1, residente nel comune di Castel Baronia;
– 5, residenti nel comune di Cervinara;
– 1, residente nel comune di Cesinali;
– 1, residente nel comune di Chiusano di San Domenico;
– 2, residenti nel comune di Conza della Campania;
– 1, residente nel comune di Flumeri;
– 5, residenti nel comune di Fontanarosa;
– 1, residente nel comune di Forino;
– 4, residenti nel comune di Frigento;
– 2, residenti nel comune di Gesualdo;
– 5, residenti nel comune di Grottaminarda;
– 3, residenti nel comune di Guardia dei Lombardi;
– 4, residenti nel comune di Lauro;
– 6, residenti nel comune di Lioni;
– 2, residenti nel comune di Manocalzati;
– 5, residenti nel comune di Mercogliano;
– 12, residenti nel comune di Mirabella Eclano;
– 2, residenti nel comune di Montecalvo Irpino;
– 18, residenti nel comune di Monteforte Irpino;
– 2, residenti nel comune di Montefredane;
– 4, residenti nel comune di Montella;
– 1, residente nel comune di Montemarano;
– 9, residenti nel comune di Montemiletto;
– 16, residenti nel comune di Montoro;
– 3, residenti nel comune di Moschiano;
– 3, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;
– 3, residenti nel comune di Nusco;
– 1, residente nel comune di Ospedaletto D’Alpinolo;
– 1, residente nel comune di Parolise;
– 3, residenti nel comune di Paternopoli;
– 4, residenti nel comune di Prata P.U.;
– 5, residenti nel comune di Pratola Serra;
– 1, residente nel comune di Quadrelle;
– 2, residenti nel comune di Quindici;
– 1, residente nel comune di Rotondi;
– 1, residente nel comune di San Mango sul Calore;
– 4, residenti nel comune di San Michele di Serino;
– 1, residente nel comune di San Sossio Baronia;
– 2, residenti nel comune di Santa Lucia di Serino;
– 1, residente nel comune di Sant’Angelo a Scala;
– 3, residenti nel comune di Sant’Angelo all’Esca;
– 6, residenti nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi;
– 1, residente nel comune di Savignano Irpino;
– 4, residenti nel comune di Serino;
– 13, residenti nel comune di Solofra;
– 1, residente nel comune di Taurano;
– 1, residente nel comune di Taurasi;
– 1, residente nel comune di Tufo;
– 1, residente nel comune di Venticano;
– 5, residenti nel comune di Villanova del Battista;
– 1, residente nel comune di Zungoli.

Continua a leggere

Attualità

Avviata in via sperimentale la raccolta “semi-porta a porta” nelle contrade Serra e Stillo

Pubblicato

-

Avviata la raccolta semi-“porta a porta” nelle contrade Serra (di sopra e di sotto) e Stillo (Grignano e Acqua di Tauro) con soppressione dei due punti raccolta situati davanti R.S.A. Minerva e dietro il carcere. 
Si precisa che la frazione umida per cui non è previsto il ritiro potrà essere conferita negli altri punti raccolta periferici in funzione oppure potrà essere avviata al compostaggio domestico previa richiesta della compostiera inoltrata all’Ufficio Protocollo e previa adesione all’iniziativa del compostaggio attraverso la compilazione dell’allegato MODULO “A”.
Tutta la documentazione relativa all’adesione alla pratica del compostaggio demestico è rintracciabile nella sezione Amministrazione Trasparente del Comune di Ariano Irpino al seguente indirizzo:https://arianoirpino.etrasparenza.it/archivio28_provvedimenti-amministrativi_0_494076_725_1.html
La cittadinanza delle contrade in sperimentazione è invitata alla massima collaborazione.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti