Mettiti in comunicazione con noi

News

Divorziati, gay e aborto apertura di Papa Francesco

Pubblicato

-

La Civiltà Cattolica pubblica oggi una lunga intervista a papa Francesco, curata dal direttore padre Antonio Spadaro. L’intervista, che esce contemporaneamente su altre 16 riviste della Compagnia di Gesù in tutto il mondo, è stata rilasciata dal Papa, nel suo studio privato a Santa Marta, nel corso di tre appuntamenti il 19, il 23 e il 29 agosto. In 29 pagine Jorge Mario Bergoglio traccia un identikit inedito di se stesso. L’identikit del Papa include anche le preferenze artistiche e culturali; primo Papa gesuita della storia spiega l’idea che ha della Compagnia di Gesù; analizza il ruolo della Chiesa oggi e indica le priorità dell’azione pastorale; affronta le domande che la società e l’antropologia contemporanea pongono all’annuncio del Vangelo.

Sui divorziati risposati e gli omosessuali, Papa Francesco apre: ”Bisogna sempre considerare la persona. Qui entriamo nel mistero dell’uomo. Nella vita Dio accompagna le persone, e noi dobbiamo accompagnarle a partire dalla loro condizione. Bisogna accompagnare con misericordia. Dobbiamo annunciare il Vangelo su ogni strada – ha aggiunto il Papa – predicando la buona notizia del Regno e curando, anche con la nostra predicazione, ogni tipo di malattia e di ferita. Non possiamo insistere solo sulle questioni legate ad aborto, matrimonio omosessuale e uso dei metodi contraccettivi. Questo – spiega il Papa – non è possibile. Io non ho parlato molto di queste cose, e questo mi è stato rimproverato. Ma quando se ne parla, bisogna parlarne in un contesto. Una pastorale missionaria – aggiunge nella intervista a Civiltà cattolica – non è ossessionata dalla trasmissione disarticolata di una moltitudine di dottrine da imporre con insistenza”. Il Papa ha raccontato che a Buenos Aires gli scrivevano delle persone omosessuali, ”che sono ‘feriti sociali’, perchè mi dicono che sentono come la Chiesa li abbia sempre condannati”. Francesco ha quindi rilanciato quanto detto in volo da Rio a Roma sul fatto che non si devono giudicare le persone gay. ”Dicendo questo – ha ricordato – io ho detto quello che dice il Catechismo”. Se una donna ha abortito e la cosa ”le pesa enormemente”, e, inoltre, ”è sinceramente pentita”, il Papa invita alla misericordia nella suoi confronti. ”Il confessionale – dice il Papa – non è una sala di tortura, ma il luogo della misericordia nel quale il Signore ci stimola a fare meglio che possiamo. Penso anche alla situazione di una donna che ha avuto alle spalle un matrimonio fallito – dice il Papa – nel quale ha pure abortito. Poi questa donna si è risposata e adesso è serena con cinque figli. L’aborto le pesa enormemente ed è sinceramente pentita. Vorrebbe andare avanti nella vita cristiana. Che cosa fa il confessore?”, si domanda il Papa. ”Questa – aggiunge – è anche la grandezza della confessione: il fatto di valutare caso per caso, e di poter discernere qual è la cosa migliore da fare per una persona che cerca Dio e la sua grazia”.

”La Chiesa – dice poi – è la totalità del popolo di Dio: questa Chiesa con la quale dobbiamo ‘sentire’ è la casa di tutti, non una piccola cappella che può contenere solo un gruppetto di persone selezionate. Non dobbiamo ridurre il seno della Chiesa universale a un nido protettore delle nostre mediocrità”.

Cambiando argomento, Bergoglio ha detto di diffidare “delle decisioni prese in maniera improvvisata. Diffido sempre della prima decisione, cioè della prima cosa che mi viene in mente di fare se devo prendere una decisione”. Così il Papa spiega il fatto che si prenda ”tempo” per decidere, anche sulle ”riforme”, perchè in passato decise ”in modo brusco”, e visse incomprensioni con i gesuiti quando era provinciale.

“State bene attenti di non cadere nello spirito del carrierismo!”. Ai vescovi il Papa ha raccomandato “lo stile dell’umiltà, dell’austerità e dell’ essenzialità”: “Noi Pastori non siamo uomini con la “psicologia da principi”, uomini ambiziosi, che sono sposi di una Chiesa, nell’attesa di un’altra più bella, più importante o più ricca”.

Quando si è reso conto che rischiava di essere eletto Papa, ha sentito scendere su di lui ”una profonda e inspiegabile pace e consolazione interiore insieme a un buio totale, a una oscurità profonda su tutto il resto”. E questi sentimenti lo hanno accompagnato fino alla elezione. Lo racconta papa Bergoglio nella intervista a Civiltà cattolica.

Papa: no vescovi carrieristi,con mentalità da principi – “State bene attenti di non cadere nello spirito del carrierismo!”. Ai vescovi il Papa ha raccomandato “lo stile dell’umiltà, dell’austerità e dell’ essenzialità”: “Noi Pastori non siamo uomini con la “psicologia da principi”, uomini ambiziosi, che sono sposi di una Chiesa, nell’attesa di un’altra più bella, più importante o più ricca”. “Non è solo con la parola, ma anche e soprattutto con la testimonianza concreta di vita che siamo maestri ed educatori del nostro popolo – ha detto il Papa nell’udienza ai vescovi di prima nomina -. L’annuncio della fede chiede di conformare la vita a ciò che si insegna”. Francesco ha anche invitato i vescovi alla “stabilità”, cioè a “rimanere nella diocesi”, “senza cercare cambi o promozioni”.

 

 

 

 

Fonte :”ANSA.IT”

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Ariano Irpino pubblica la Manifestazione di interesse per la costituzione del Distretto Urbano

Pubblicato

-

L’Amministrazione Comunale di Ariano Irpino, con delibera di G. C. n. 129 del 7.6.2022, ha approvato l’Avviso di Manifestazione di interesse ai fini della costituzione del Distretto Urbano del
Commercio (D.U.C.) mediante l’individuazione di attori locali, ovvero imprese locali con sede in una delle aree indicate nell’attuale SIAD, ad elevata concentrazione di attività commerciali, quali Cardito. Centro Storico, Via Martiri e Contrada Grignano-Variante.

L’Avviso si  rivolge:

-alle Attività commerciali iscritte al registro delle imprese presso la camera di Commercio anche in forma associata;

-alle Associazioni della tutela dei consumatori anche di rilievo regionale;

-alle Organizzazioni Sindacali:

-agli Enti del terzo Settore-consorzi o Società Consortili rappresentativi del Settore del Commercio, dell’Artigianato e dei Servizi;

-agli Istituti bancari e/o Assicurativi;

-agli Ordini professionali;

-alle Pro-loco e altre Associazioni di promozioni turistiche.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del 25 luglio 2022, secondo le modalità previste nell’Avviso, consultabile sul sito istituzionale www.comunediariano.it al seguente link

https://www.comune.ariano-irpino.av.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_1462.html

Con grandissima soddisfazione si è giunti al pieno accordo tra le parti, Comune di Ariano Irpino e rappresentanti delle attività produttive, per la costituzione del Distretto Urbano del Commercio che si prefigge di raggiungere tali obiettivi: valorizzare e riqualificare la rete commerciale e culturale locale; favorire la coesione tra commercio, artigianato e turismo; promuovere servizi innovativi fra operatori e consumatori; elevare il servizio commerciale e gli spazi urbani territoriali; gestire una rete di servizi commerciali a sostegno delle fasce più deboli della popolazione, a comunicarlo il Consigliere Comunale Andrea Melito.

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano Irpino il 28 giugno e il 5 luglio programmati due interventi di disinfestazione nella Villa Comunale

Pubblicato

-

Si avvisa la cittadinanza che nella Villa Comunale verranno effettuati  due  interventi di disinfestazioni contro gli  insetti. 

Questo il calendario: 

1° intervento tra lunedì 27  e martedì 28 giugno dalle ore 3,30 alle ore 5,00

2° intervento tra martedì 5 e mercoledì 6 luglio dalle ore 3,30 alle ore 5,00.

I prodotti che verranno  utilizzati per gli interventi sono regolarmente registrati presso il Ministero della Sanita’.

Si raccomanda, in via precauzionale, di non accedere agli spazi della Villa Comunale  per almeno 2 ore dopo il trattamento.

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-Oggi 328 persone positive in provincia

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.160 tamponi somministrati in provincia di Avellino, sia antigenici che molecolari, sono risultate positive al COVID  328 persone:

– 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato;
– 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina;
– 2, residenti nel comune di Andretta;
 – 11, residenti nel comune di Ariano Irpino;
-13, residenti nel comune di Atripalda;
– 1, residente nel comune di Avella;
– 61, residenti nel comune di Avellino;
– 2, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;
– 4, residenti nel comune di Baiano;
– 4, residenti nel comune di Bisaccia;
– 1, residente nel comune di Bonito;
– 1, residente nel comune di Calabritto;
– 4, residenti nel comune di Calitri;
– 1, residente nel comune di Candida;
– 1, residente nel comune di Caposele;
– 2, residenti nel comune di Capriglia Irpina;
– 1, residente nel comune di Casalbore;
– 1, residente nel comune di Cassano Irpino;
– 5, residenti nel comune di Cervinara;
– 3, residenti nel comune di Chiusano di San Domenico;
– 3, residenti nel comune di Contrada;
– 2, residenti nel comune di Conza Della Campania;
– 1, residente nel comune di Domicella;
– 1, residente nel comune di Flumeri;
– 4, residenti nel comune di Fontanarosa;
– 7, residenti nel comune di Forino;
– 1, residente nel comune di Frigento;
– 2, residenti nel comune di Gesualdo;
– 1, residente nel comune di Greci;
– 4, residenti nel comune di Grottaminarda;
– 1, residente nel comune di Grottolella;
– 2, residenti nel comune di Guardia Lombardi;
– 3, residenti nel comune di Lacedonia;
– 6, residenti nel comune di Lioni;
– 1, residente nel comune di Luogosano;
– 9, residenti nel comune di Manocalzati;
– 3, residenti nel comune di Marzano di Nola;
– 1, residente nel comune di Melito Irpino;
– 13, residenti nel comune di Mercogliano;
– 2, residenti nel comune di Mirabella Eclano;
– 6, residenti nel comune di Montecalvo irpino;
– 1, residente nel comune di Montefalcione;
– 10, residenti nel comune di Monteforte Irpino;
– 1, residente nel comune di Montefredane;
– 7, residenti nel comune di Montella;
– 5, residenti nel comune di Montemiletto;
– 14, residenti nel comune di Montoro;
– 1, residente nel comune di Morra De Sanctis;
– 4, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;
– 5, residenti nel comune di Nusco;
– 1, residente nel comune di Ospedaletto d’Alpinolo;
– 1, residente nel comune di Pago del Vallo di Lauro;
– 4, residenti nel comune di Paternopoli;
– 3, residenti nel comune di Pietradefusi;
– 2, residenti nel comune di Pietrastornina;
– 1, residente nel comune di Prata PU;
– 3, residenti nel comune di Pratola Serra;
– 1, residente nel comune di Quadrelle;
– 2, residenti nel comune di Roccabascerana;
– 3, residenti nel comune di Rotondi;
– 3, residenti nel comune di San Martino Valle Caudina;
– 4, residenti nel comune di San Michele di Serino;
– 1, residente nel comune di San Potito Ultra;
– 1, residente nel comune di Santa Paolina;
– 2, residenti nel comune di Sant’Andrea di Conza;
– 1, residente nel comune di Sant’Angelo a Scala;
– 4, residenti nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi;
– 1, residente nel comune di Santo Stefano del Sole;
– 7, residenti nel comune di Scampitella;
– 1, residente nel comune di Senerchia;
– 7, residenti nel comune di Serino;
– 5, residenti nel comune di Sirignano;
– 12, residenti nel comune di Solofra;
– 1, residente nel comune di Sperone;
– 1, residente nel comune di Sturno;
– 1, residente nel comune di Taurano;
– 1, residente nel comune di Taurasi;
– 1, residente nel comune di Teora;
– 1, residente nel comune di Trevico;
– 1, residente nel comune di Tufo;
– 3, residenti nel comune di Vallata;
– 1, residente nel comune di Vallesaccarda;
– 2, residenti nel comune di Volturara Irpina.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti