Mettiti in comunicazione con noi

Cronaca

Denunciate due persone a Melito Irpino per furto di energia elettrica

Pubblicato

-

Gli Agenti del Commissariato di Ariano Irpino, a conclusione di una mirata attività di controlli presso esercizi pubblici del luogo, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento una coppia di coniugi, titolare di un PUB, perché responsabili di furto aggravato continuato di energia elettrica.

La coppia, allo scopo di abbattere i costi della fornitura, aveva posto in essere un abile stratagemma, posizionando sulla parte superiore del contatore una grosso magnete che ne alterava il regolare funzionamento. La scoperta del furto in danno dell’ENEL è avvenuta in seguito alla richiesta da parte dei poliziotti di verificare la certificazione di conformità dell’impianto elettrico del locale.

A seguito di tale richiesta, notavano una tangibile preoccupazione nei gestori che, adducendo a varie scuse, tentavano di eludere il controllo. Nella circostanza, veniva richiesto l’intervento tecnico di personale dell’Azienda fornitrice del servizio che, giunto sul posto, dopo aver constatato la presenza di un magnete sul contatore, accertava che lo stratagemma posto in essere era in grado di ridurre il consumo di energia elettrica del 75%, con grave nocumento per l’Azienda.

La coppia di coniugi, vistasi scoperta, confessava di aver messo in atto la frode poiché non più in grado di sostenere le spese derivanti dalla gestione dell’attività commerciale e di aver acquistato il grosso magnete da due giovani con accento napoletano.

Il personale ENEL intervenuto sul posto ha sospeso immediatamente l’erogazione dell’energia elettrica, comunicando ai titolari dell’attività del risarcimento cui dovranno far fronte per un importo di circa 20.000 euro.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Furto d’acqua ad Ariano, denunciato dai carabinieri

Pubblicato

-

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo della Città del Tricolle, ritenuto responsabile di furto aggravato. Lo stesso aveva trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua.

Il sopralluogo eseguito con l’ausilio di personale specializzato della società fornitrice del servizio idrico, ha permesso di accertare che era stato rimosso il sigillo posto sul contatore dell’abitazione ed effettuato un allaccio abusivo al fine di collegare l’impianto domestico direttamente alla rete pubblica dell’acqua potabile. 

Veniva così guadagnata illecitamente la fornitura di acqua ed eluso il pagamento delle bollette. In considerazione delle evidenze emerse, il 60enne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.

Continua a leggere

Attualità

Denunciato 54enne di Ariano per minacce e diffusione di video

Pubblicato

-



A seguito di una mirata ed articolata attività (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Uomo travolto da un’auto, muore sul colpo

Pubblicato

-



È’ successo questa sera in località Cerreto di (altro…)

Continua a leggere

Più letti