Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Conte ha firmato il nuovo DPCM, entrerà in vigore domani

Pubblicato

-

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm del 14 gennaio 2021 contenente le misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid 19, valido da domani, 16 gennaio, al prossimo 5 marzo. Confermato lo stop degli spostamenti tra regioni fino al prossimo 15 febbraio, salvo casi di necessità, lavoro e salute con ritorno sempre consentito se verso residenza, domicilio o abitazione. Resta il coprifuoco tra le 22 e le 5 del mattino successivo. Alle tre zone di rischio ormai note, gialla, arancione e rossa, se ne aggiungerà una quarta, la bianca, dove tutte le misure, ad eccezione di mascherina e distanziamento, sono cancellate: per rientrarci una regione dovrà avere un rt inferiore a 1 ma soprattutto un tasso d’incidenza al di sotto dei 50 infetti per 100mila abitanti.  Confermata ed estesa anche la regola, che ha debuttato durante le vacanze natalizie, che ammette un solo spostamento al giorno per due persone (a cui possono aggiungersi ragazzi sotto i 14 anni e diversamente abili conviventi) verso una sola abitazione di amici o parenti. Per la zona gialla lo spostamento è ammesso all’interno della regione, per quelle arancioni o rosse solo nel Comune. Per quanto riguarda i Comuni non superiori a 5mila abitanti è consentito, nelle regioni arancioni, lo spostamento verso altre località, entro i 30 km ma non verso i capoluoghi provinciali. Tra le novità vi è una stretta sull’asporto di bevande, consentito solo fino alle 18, per bar e locali simili senza cucina o enoteche e attività equiparabili: per il resto sono confermate le disposizioni anche in base alle zone con chiusure di ristoranti, caffetterie, pasticcerie nelle zone arancioni e rosse mentre resteranno aperti fino alle 18 nelle zone gialle. Il domicilio resta consentito senza limiti di orario. Chiusure confermate per palestre, piscine e centri benessere. Stop anche a cinema e teatri. Riaperti invece i musei: si potranno visitare se si è zona gialla e non in weekend o festivi. Via libera anche per le crociere.

Attualità

Massimo Villone: “Bisogna contrapporsi nettamente all’autonomia differenziata”

Pubblicato

-

Bonaccini, presidente della regione Emilia Romagna, boccia la linea politica del PD, ritenuta troppo a sinistra. Il congresso è alle porte e Bonaccini scalda i motori ponendosi in pole position per essere eletto segretario. Il futuro condottiero del PD reputa indispensabile dare immediata attuazione al regionalismo differenziato che è parte integrante del programma di governo inserito nella legge di bilancio. Dimentica il Meridione che si avvia allo spopolamento, senza i giovani quest’area non avrà le braccia e le intelligenze per risollevarsi dal declino. Bonaccini insieme a Zaia e Fontana, quest’ultimi presidenti delle regioni Veneto e Lombardia, vogliono il regionalismo differenziato senza l’approvazione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni (LEP) che consentirebbero di riconoscere diritti minimi ed uguali a tutti i cittadini. Grave è il pericolo della balcanizzazione del paese, nessuna voce, in campagna elettorale, propone il rilancio del meridione privo di infrastrutture moderne che possano consentire le sfide commerciali con i competitor internazionali. Il regionalismo differenziato rompe il patto costituzionale dell’Unità e della coesione territoriale, sul tema i partiti, di maggioranza ed opposizione, hanno calato un vergognoso silenzio. Il pericolo è chiaro e imminente, il tema è stato ripreso da Massimo Villone, professore emerito di Diritto Costituzionale dell’Università Federico II di Napoli su “Il Manifesto” dell’8 agosto 2022: “Ora che l’autonomia è ufficialmente nel programma elettorale del centrodestra il silenzio non può continuare. Bisogna contrapporsi nettamente”.

Continua a leggere

Attualità

Coordinamento Provinciale di Forza Italia Avellino:”Quella di Gambacorta e’ una non notizia”

Pubblicato

-

Quella di Gambacorta e’ una non notizia. Gambacorta essendo stato consigliere politico della Carfagna, non ha fatto altro che seguire le orme della stessa. Non vi è alcuna strategia in termini politici di un ipotetico polo moderato in questa scelta. Anche perché l’unica area moderata nella scena politica nazionale, è rappresentata da Forza Italia.
Una scelta, quindi, non dettata da valori, ma semplicemente da tatticismi inutili privi di coerenza.

Continua a leggere

Attualità

Servizi micronido e integrativi al nido-L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali pubblica i bandi

Pubblicato

-

L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali ha pubblicato gli Avvisi Pubblici per accedere ai Servizi di “Micro Nido” e ai Servizi Integrativi al Nido “Spazio Bambini e Bambine”, per l’anno educativo 2022/2023.

Le singole domande vanno inoltrate tramite la compilazione dello specifico Modulo ON-LINE https://ava1.retedelsociale.it entro le ore 12:00 del 26 Agosto 2022.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare:

rossella.schiavo@pianosociale-a1.it

0825872441 – 08251930654

Continua a leggere
Advertisement

Più letti