Mettiti in comunicazione con noi

Comune

Comune – Indirizzi per l’individuazione urgente di una nuova dislocazione del Mercato settimanale.

Pubblicato

-

Il Commissario Straordinario del Comune di Ariano Irpino, Elvira Nuzzolo, con i poteri della Giunta municipale ha approvato, attraverso la delibera n. 40 del 13 novembre 2013, gli indirizzi per l’individuazione urgente di una nuova dislocazione del Mercato settimanale dando mandato ai dirigenti dell’Area Finanziaria, dell’Area Tecnica ed al Comandante della Polizia Municipale, di avviare con immediatezza tutte le procedure necessarie per il trasferimento del Mercato settimanale su un’area conforme alle normative vigenti, che comunque abbia i requisiti necessari per consentire l’insediamento degli stalli già in essere.

 

Il provvedimento scaturisce da un esposto a firma di 40 genitori della scuola primaria e dell’infanzia “Don Lorenzo Milani”, sezione di Piazza Mazzini, che denunciavano la scarsa sicurezza del plesso scolastico a causa delle bancarelle che occupano la piazza e l’area circostante nel giorno di mercato settimanale. Simile nota anche da parte del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, Ufficio XII.

 

A seguito di parere congiunto degli Uffici comunali è emerso, infatti, che l’attuale collocazione del mercato in Piazza Mazzini comporta crescenti problematiche e criticità per la sicurezza dei frequentatori, dei residenti e delle attività svolte nelle prossimità del sito tali da richiedere la dislocazione in altra area idonea.

 

Stabilito dai tecnici un cronoprogramma delle attività che entro il termine di 40 giorni dovrà portare a completare la procedura di trasferimento del Mercato settimanale. Tra le attività previste oltre alla formalizzazione congiunta dell’ipotesi tecnica per l’idonea dislocazione, la predisposizione da parte dell’UTC dell’ipotesi planimetrica con l’individuazione dell’area e l’acquisizione dei pareri necessari da parte dei diversi uffici coinvolti mediante conferenza di servizi. La nuova dislocazione dovrà pertanto avere ampiezza tale da rispettare i corridoi e le distanze previste dalla normativa regionale per poter ricevere l’avallo tecnico di tutti gli uffici preposti, ossia: Asl, Ufficio Tecnico comunale, Polizia Municipale, Ufficio Commercio, Vigili del Fuoco.

 

Prevista anche la consultazione preventiva delle organizzazioni dei consumatori e delle imprese di commercio maggiormente rappresentative a livello regionale.

 

Advertisement
1 Comment

Attualità

Festività dell’Immacolata-Ad Ariano Irpino è regolare la raccolta rifiuti

Pubblicato

-

Il Comune di Ariano Irpino informa la cittadinanza che mercoledì 8 dicembre 2021, in occasione della Festa dell’Immacolata, il servizio rifiuti “Porta a Porta”, verrà regolarmente effettuato come da calendario ovvero, raccolta dell’umido sia nel Centro Storico che nelle Strade e nei Rioni periferici.

Continua a leggere

Attualità

Sospesa l’installazione della piattaforma di pattinaggio in Villa Comunale

Pubblicato

-

Dai consiglieri di minoranza, riceviamo e pubblichiamo:

Eppure l’avevamo detto nell’ ultima seduta di consiglio della necessità di adottare ogni cautela di natura tecnica prima di installare la piattaforma per il pattinaggio su ghiaccio sul prato della villa comunale ma hanno fatto finta di niente. Questa mattina, sulla superficie del prato che ha raccolto in questi giorni quantità straordinarie di acque meteoriche, alcuni amministratori della maggioranza di governo della città pretendevano di procedere alla realizzazione di questo innovativo progetto senza alcuna autorizzazione tecnica e di esercizio all’ installazione dell’impianto, assumendo su di se ogni rischio e pericolo sulla base di una delibera di giunta municipale, evidentemente scambiata per un editto dell’antica Roma. Una rappresentanza di consiglieri di minoranza, prontamente intervenuta sul posto, ha consentito a chi di dovere di controllare gli atti( che avrebbero dovuto esaminare prima!), giusto il tempo necessario per ordinare l’ immediata sospensione di ogni attività in sito alla presenza degli operatori di polizia municipale .Mancava ogni tipologia di piano tecnico e di sicurezza, necessari per la realizzazione dell’ impianto di esercizio che dovrà ospitare lo spettacolo ludico all’ interno di un’ area verde che mal si concilia con questa iniziativa.
Ma la sfida del nuovismo induce ad altre riflessioni che ogni cittadino è chiamato a fare. (La minoranza)

Continua a leggere

Attualità

Minoranza in Consiglio:”Fondi Zona Rossa, buon compleanno”

Pubblicato

-



Esattamente un anno fa, nella Delibera di Giunta Comunale n. 38 del 26.11.2020, il Comune di Ariano Irpino dava atto per la prima volta della presenza nelle proprie casse di 778.000 euro concessi quale ristoro per il periodo di Zona Rossa del marzo 2020, e destinati ad indennizzare nell’immediatezza le imprese e le famiglie danneggiate.
Oggi, a distanza di un anno, al netto di quanto elargito, molto male e molto in ritardo (l’ultima determina è stata pubblicata il 22.11.2021) a parte delle imprese richiedenti, permangono in ottima salute nella disponibilità dell’Ente, non spesi, 405.817,50 euro (dati dell’Amministrazione), tra cui 127.817,50 destinati a contributi ad imprenditori (comprese le compensazioni con tasse non pagate), 78.000,00 destinati alle famiglie (per parte dei quali è stato appena emesso un bando), 200.000 destinati a iniziative nel centro storico e marketing territoriale delle quali a tutt’oggi non vi è traccia, nemmeno a livello di semplice intenzione.
Tali cifre sono riportate in una risposta (datata 11.11.2021) ad una nostra interrogazione, e confermano finalmente quelle da noi da tempo esposte, e fino ad oggi contestate dall’Amministrazione.
Con nota di questa mattina abbiamo perciò riproposto una nostra richiesta avanzata fin dal 9/08/2021 (prot. 22494), con la quale, oltre a porre una serie di quesiti rimasti tutti senza risposta, si proponeva di erogare parte delle somme non ancora assegnate a quegli imprenditori che, pur fortemente danneggiati dalla pandemia, non avevano subito la chiusura dell’attività, ma erano rimasti aperti pur senza produrre alcunchè: ad esempio tutte le attività collegate al wedding, paradossalmente indicate nella Delibera di Consiglio Comunale n. 5 del 20.01.2021 (con le quali si fissavano i criteri per la ripartizione) tra le più danneggiate.
Speriamo questa volta di ricevere una risposta e di raggiungere l’obiettivo.

(altro…)

Continua a leggere

Più letti