Mettiti in comunicazione con noi

Comune

Comune – Biblioteca Mancini: presentato in Regione un progetto per proseguire nella catalogazione informatizzata del Fondo Antico.

Pubblicato

-

Un nuovo deliberato da parte del Commissario Straordinario del Comune di Ariano Irpino, Elvira Nuzzolo, finalizzato alla valorizzazione del patrimonio culturale della Città e più precisamente della Biblioteca “Pasquale Stanislao Mancini”.

 

Approvato con delibera di Giunta n.32 del 20 marzo 2014 il progetto di catalogazione del Fondo Antico della “Manciniana” in SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale) e inoltrata l’istanza di concessione di contributo alla Regione Campania, Settore Musei e Biblioteche. Partner del progetto l’Associazione “CRESO, Cultura e Civiltà” che vanta una considerevole esperienza nel settore del recupero e della valorizzazione di raccolte documentali e fondi librari oltre che nella gestione di istituzioni bibliotecarie e fondi bibliografici.

 

La Biblioteca Comunale “P.S.Mancini”, fondata nel 1870, rappresenta storicamente, non solo per la Città di Ariano ma per l’intera regione, un ruolo di riferimento culturale grazie soprattutto al patrimonio bibliografico antico. Oltre al Fondo Moderno con circa 60mila volumi, la biblioteca può, infatti, vantare un Fondo Antico di 7.200 volumi tra cinquecentine, seicentine e volumi della prima metà del secolo XIX, su tematiche quali studi teologici, scientifici, linguistico-letterari. Di questo patrimonio di indubbio valore, solo il 30 per cento risulta catalogato e “trattato”.

 

L’impegno della Biblioteca Mancini e del Comune di Ariano, anche e soprattutto con la collaborazione del Settore Musei e Biblioteche della Regione Campania, è stato quello di avviare dal 2009 un intenso programma di tutela e valorizzazione delle edizioni antiche catalogando il fondo del seicento e quello del cinquecento (in corso); impegno che si vuol proseguire oggi con un progetto più ampio che riguardi i volumi risalenti al settecento e proseguire così nella catalogazione in SBN e nella digitalizzazione.

 

La catalogazione informatizzata oltre a censire le risorse librarie della biblioteca ne consente una adeguata visibilità scientifica e quindi la piena fruizione sia per il pubblico che per gli studiosi. La Biblioteca Comunale di Ariano, infatti, afferisce al Polo SBN-NAP ossia al servizio bibliotecario nazionale, polo di Napoli, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e quindi fa parte della rete delle biblioteche italiane.

 

 

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Assegnazione borse di mobilità-progetto Erasmus, c’è tempo fino al 26 maggio

Pubblicato

-

Il progetto “PRO-T.RAI.N.E.E.S” PROMOTING COOPERATION FOR THE DEVELOPMENT OF SKILLS IN THE FIELD OF HERITAGE TOURISM” è stato candidato nel 2019 dal Comune di Ariano in partenariato con un  enti locali, istituti d’istruzione superiore e associazioni di rappresentanza e di interesse pubblico, finalizzato  alla formazione di professionalità in grado di gestire il patrimonio artistico locale, valorizzare il territorio e sviluppare forme innovative di turismo culturale. 

Il  bando prevede l’assegnazione di  n.34 borse di mobilità per MALTA e di n.1 per la
SPAGNA, per un periodo di 2 mesi.

Entro il 26 maggio 2022 potranno presentare ancora la domanda per partecipare al progetto “PRO-T.Rai.N.E.E.S.”, i giovani diplomati residenti nella Regione Campania che abbiano compiuto il 18° anno di età, siano in possesso della cittadinanza Europea,dello status di inoccupati/disoccupati e siano diplomati nell’anno scolastico 2020-21.

Le candidature potranno essere inviate  al seguente indirizzo:info@erasmus-protrainees.com

Per ulteriori informazioni è possibile scaricare la documentazione dal seguente link:

http://www.albipretori.it/Public/VersioneGrafica/Pubblicazioni?codice=162&Tipologia=173

Dal mese di aprile 2021 ad oggi sono state 40 le borse di mobilità assegnate a giovani neodiplomati provenienti da tutto il territorio regionale, che hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza lavorativa e formativa nei paesi Spagna e Malta.

Continua a leggere

Attualità

Il Centro InformaGiovani di Ariano Irpino partecipa al Maggio dei Libri 2022

Pubblicato

-

Il Centro InformaGiovani di Ariano Irpino partecipa al Maggio dei Libri 2022 nella settimana che va dal 23 maggio fino al 31 maggio 2022.
Vieni a farci visita presso l’ufficio Centro InformaGiovani di Ariano Irpino, in via dei Tribunali (Palazzo degli Uffici). Portaci il titolo di uno dei tuoi libri preferiti e una citazione.

Potrai ricevere anche consigli di lettura dagli altri utenti che parteciperanno all’iniziativa!
Passa appena puoi dal 23 maggio al 31 maggio, gli orari del nostro ufficio sono: dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 12:00.
Se in questi giorni non riesci a raggiungerci al Centro InformaGiovani e vuoi condividere con noi il tuo libro preferito, puoi compilare il questionario online, che ti occuperà soltanto 2-3 minuti, a questo link https://docs.google.com/forms/d/1cvNWMC2iem0EluOxch2sLwQVQXAuqCR8NasLes0hQ-M/edit
Per maggiori informazioni sull’iniziativa Maggio dei Libri 2022, leggi il nostro articolo completo sul nostro sito https://www.informagiovaniariano.it/2022/05/20/il-maggio-dei-libri-2022/

Continua a leggere

Attualità

Patto Civico:”Sulla questione AMU, la montagna ha partorito il topolino”

Pubblicato

-

Dopo due anni di colpevole inerzia da parte di chi avrebbe dovuto da tempo prendere provvedimenti, il Consiglio Comunale approva a maggioranza un Piano inadeguato e inconsistente, proprio come la maggioranza che lo ha votato. Nessun progetto, nessuna idea, solo cospicue elargizioni di denaro, circa 500 mila euro, a carico delle casse comunali, di dubbia sostenibilità, che metteranno a dura prova il bilancio dell’Ente e che interesseranno purtroppo la Corte dei Conti.La municipalizzata dei trasporti, patrimonio di tutta la città, meritava molto di più di un documento approssimativo e inutile, che nulla risolve, limitandosi a rimandare di qualche mese i veri nodi, come ammesso dallo stesso Assessore al Bilancio.La minoranza ha espresso voto contrario perché non ha voluto avallare questo scempio, e perché ha interesse a perseguire seriamente il rilancio dell’Azienda e delle sue attività: in questo senso continueremo a lavorare, profondendo tutto il nostro impegno.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti