Mettiti in comunicazione con noi

Cultura Eventi e Spettacolo

AIFF – I FILM FINALISTI DELLA V EDIZIONE DELL ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

Pubblicato

-

La fabbrica dei sogni sta per accendere i motori!

I FILM FINALISTI DELLA V EDIZIONE DELL’ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

La quinta edizione dell’Ariano International Film Festival, in programma dal 29 Luglio al 5 Agosto, si svolgerà tra Ariano Irpino, Savignano Irpino e Flumeri.

Al suo quinto anno di vita, il Festival è diventato una vetrina di grande interesse per il cinema contemporaneo, italiano ed internazionale. In questo breve arco di tempo ha guadagnato a conferma di una giusta intuizione un posto d’onore in luoghi prestigiosi. Il 12 maggio è stato presentato a Roma nella sua sede istituzionale maggiormente rappresentativa: il Campidoglio e il 26 maggio,scorso, a Cannes presso il Padiglione Italiano nell’Hotel Majestic ospite dell’Istituto-Luce .

I numeri di questa edizione sono impressionanti 1000 opere giunte da 65 nazioni diverse.

In finale dopo la preselezione sono attualmente in concorso 90 opere provenienti da 15 paesi e 3 continenti,al vaglio della giuria composta da :  Franco Oppini, Ada Alberti , Nino Celeste, Roberto Girometti,Luigi Parisi, Adriano Amidei Migliano, Angelo Bassi,Lucia Di Spirito, Franco Mariotti,Alessandro Perrella e Leonardo Cecchi .

Il conferimento dei patrocini:dell’ Ambasciata di Spagna (Oficina Cultural Embajada de España), dell’Ambasciata di Svizzera in Italia, dell’Ambasciata dei Paesi Bassi ,dell’Ambasciata d’India (Embassy of India, Rome), dell’Ambasciata di Ungheria,dal Goethe Institut, del Forum Austriaco di Cultura, dell’Istituto Bulgaro di Cultura, dell’Istituto Balassi Accademia d’Ungheria in Roma, degli Amici della Bulgaria, dell’Institut Français, dell’Instituto Cervantes Nápoles e dell’Istituto di Cultura e Lingua Russa.

Sette le sezioni in gara a tema libero: lungometraggi, cortometraggi, film d’animazione, documentari, serie web, corti scuola e una sezione speciale denominata “AIFF Green” con il patrocinio dal FAI e dal WWF che affronterà il tema dell’ambiente e dell’ecologia.

Le 90 opere arrivate in finale verranno proiettate in 3 sale cinematografiche dislocate nel centro storico del comune di Ariano Irpino: “Auditorium Comunale”, nel “Palazzo degli Uffici” e nel “Cineoasi
Auditorium Comunale”, nel “Palazzo degli Uffici” e nel “Cineoasi” dal 30 luglio al 5 agosto tra le 16:30 e le 20.00

Ancora una volta l’Ariano International Film Festival sarà un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di cinema.

Le tre sale saranno il luogo in cui ci abbandoneremo alla magia della settima arte,perché mai come oggi il cinema – specie quello indipendente – merita di essere sostenuto e incoraggiato, diffuso e promosso, guardato e amato.

Tra proiezioni gratuite, incontri, workshop, mostre e spettacoli, l’AIFF si appresta a regalare una settimana piena di spettacolo e cultura.

La magia sta per avere inizio!

Link ai film: http://www.arianofilmfestival.com/

FILM IN CONCORSO

LUNGOMETRAGGI

FILM

REGISTA

GENERE

PAESE

ATTORI

La mano invisibile

David Macián

Drammatico

Spain

Due euro l’ora

Andrea D’Ambrosio

Drammatico

Italy

Peppe Servillo

La mia famiglia a soqquadro

MaxNardari

Commedia

Italy

Marco Cocci

Ninni Bruschetta

1/2

Raffaele Salvaggiola

Drammatico

Italy

La sindrome di Antonio

Claudio Rossi Massimi

Commedia

Italy

Remo Girone

Giorgio Albertazzi

Le Voyageur

HadiGhandour

Avventura

Lebanon

Aeffetto Domino

Fabio Massa

Drammatico

Italy

Bravo Virtuose

LevonMinasian

Thriller

Armenia

AfterYou’reGone

Anna Matison

Drammatico

Russia

Challenge

Olga Land

Comico

Russia

Il Mondo Magico

Raffaele Schettino

Drammatico

Italy

Money

MartÍnRosete

U.S.A.

CORTOMETRAGGI

FILM

REGISTA

GENERE

PAESE

ATTORI

Scrappy

DawnWestlake

Drammatico

U.S.A.

Salutami Mario

Gianni Marino

Sentimentale

Italy

Ferruccio Storia Di Un Robottino

Stefano De Felici

Fantastico

Italy

Fantassút

Federica Foglia

Documentario

Italy

Conosce Qualcuno?

Daniel Bondi

Commedia

Italy

Max Tortora

Alice Bellagamba

Da Morire

Alfredo Mazzara

Commedia

Italy

M. Casagrande

Ernesto Mahieux

Правила – Rules

YassenGenadiev

Drammatico

Bulgaria

Ata Mañá

Angelo Pulito

Sentimentale

Spain

Quite Generation

Antimo Campanile

Drammatico

Italy

Odd Woman

Danila Dunaev

Drammatico

Russia

Millelire

Vito Cea

Angelo Calculli

Drammatico

Italy

Paolo Sassanelli

Dino Abbrescia

Volevamo fare U’Cinema

Niccolò Gentili

Comico

Italy

Marco Bellocchio

Daniele Ciprì

Dolça

Laure BourdonZarader

Drammatico

France

Bus Story

Jorge Yudice

Comico

Spain

Moby Dick

Nicola Sorcinelli

Drammatico

Italy

KasiaSmutniak

Mattia Sa Volare

Alessandro Porzio

Sentimentale

Italy

Ratzinger Vuole Tornare

Valerio Vestoso

Commedia

Italy

Gianluca Fru

The Maltese Fighter

ArevManoukian

Storico

Malta

Olvidate De Eso

Manuel Marini

Drammatico

Italy

Il Palloncino Contagioso

Michele Rovini

Sociale

Italy

Die BesonderenFähigkeitenDesHerrn Mahler

Paul Philipp

Drammatico

Germany

Hard Way

Daniel Vogelmann

Musicale

Germany

Indian

BalaszSimonyi

Drammatico

Hungary

DuBlanc À L’Âme

AudeThuries

Commedia

France

ANIMAZIONE

FILM

REGISTA

GENERE

PAESE

Perdersi

Chiara Martinelli

Fiabesco

Italy

Black Holes

Chiara Martinelli

Fantastico

Italy

Dear John

Peter Vacz

Fantastico

U.K.

Engine Of Time

Ilenia Locci

Fiabesco

Italy

Taddy Bear

Hermes Mangialardo

Guerra

Italy

(in)felix

Maria Di Razza

Fantastico

Italy

Mishimasaiko

AudeDanset

Sentimentale

France

Miel Bleu

ConstanceJoliff

Sentimentale

France

149th And GrandConcourse

Andy, Carolyn London

Avventura

U.S.A.

Ami

Gonzalo San Vicente

Sentimentale

Germany

AwesomeBeetles Colors

IndraSproge

Sentimentale

Latvia

Citipati

Andreas Feix

Avventura

Germany

OurWonderful Nature

TomerEshed

Avventura

Germany

The Moon IsEssentiallyGray

Hannah Roman

Avventura

U.S.A.

WhereHave The FlowersGone

Sin-hong Chan

Avventura

China

Chika, Die Hündin Im Ghetto

Sandra Schießl

Sentimentale

Germany

Don Ruperto

Irma Orozco

Avventura

Spain

In Exile

Alexander Kurilov

Avventura

Moldova

DOCUMENTARI

FILM

REGISTA

GENERE

PAESE

MooYa

Filippo Ticozzi

Sperimentale

Italy

CampeonasInvisibles

PaquiMéndez

Sportivo

Spain

Il Presidente Del Mondo

Francesco Merini

Sociale

Italy

Nicu

Riccardo Bianco

Biografico

Italy

Biografia Di Un Amore

Samuele Rossi

Storico

Italy

Il Rumore Della Vittoria

I. e A. Galbusera

Sportivo

Italy

Saro

Enrico Maria Artale

Biografico

Italy

Binxêt – Sotto Il Confine

Luigi D’Alife

Guerra

Italy

Il Potere Della Paura

Santos Martini

Diritti Umani

Italy

I Due Viaggi Di Francesco. Tra Storia e Culto

Claudio Metallo

Biografico

Italy

Break The Siege

Giulia Giorgi

Musicale

Italy

Urli e Risvegli

Nicola Ragone

Biografico

Italy

SERIE WEB

FILM

REGISTA

GENERE

PAESE

ATTORI

H00ked

Luca Vecchi

Comico

Italy

Luca Vecchi

Roberta Mattei

Taxi 6886

Francesco Colangelo

Comico

Italy

Angelo Orlando

Edoardo Pesce

The Line The Web Series

Vittorio Adinolfi

Fantascienza

Italy

Hidden

Riccardo Cannella

Giallo

Italy

CORTI SCUOLA

FILM

REGISTA

GENERE

PAESE

Il Mio Mondo

Giovanni Bellotti

Drammatico

Italy

Io Ci Sono

Marco Benincasa

Sentimentale

Italy

Un Giorno Lo Dirò

Claudio D’Avascio

Sentimentale

Italy

Unico

Claudio D’Avascio

Videoclip

Italy

Il Compito

Claudio D’Avascio

Commedia

Italy

Friendzone, Bloccati In Un’amicizia

Lorena Costanzo

Sentimentale

Italy

Gli Altri Occhi Ti Guardino

Antonella Barbera

Drammatico

Italy

14,74 Oder DasStrebenNachMittelmäßigkeit

Antoine Dengler

Drammatico

Germany

Generi

Francesco Filippi

Sociale

Italy

Daughter Of The Lake

ÖzlemAltingoz

Fiction

U.S.A.

Pria

YudhoAditya

Drammatico

Indonesia

Zahltag

Felix Kempter

Commedia

Germany

AIFF GREEN

FILM

REGISTA

GENERE

PAESE

Mare Nostro

Andrea G. Caldarola

Ambiente

Italy

Terre Rosse

David Frantini

Avventura

Italy

Assetto Di Volo

Giulio Venier

Sociale

Italy

Jardines De Plomo

Alessandro Pugno

Drammatico

Spain

La Grande Monnezza

Chiara Bellini

Sociale

Italy

Haiyan’s Land

Riccardo Bianco

Drammatico

Italy

Il Tempo Delle Api

Rossella Anitori

Drammatico

Italy

BerberTajine

Francesco Agostini

Sportivo

Italy

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Blessing Okoedion,una storia di libertà e di emancipazione

Pubblicato

-

La sera di sabato 27 novembre, presso il Museo Civico della ceramica di Ariano, a conclusione del ciclo di incontri organizzato dal Consiglio delle Donne di Ariano Irpino 25 novembre, Giornata mondiale dell’eliminazione della violenza sulla donna, ha catturato la folta platea la testimonianza di Blessing Okoedionsfuggita alla tratta delle nigeriane nel 2013.

Grazia Vallone ha introdotto la vicenda di Blessing e il tema della tratta delle donne.  Ha prima ricostruito il percorso segnato dalle iniziative del Consiglio delle Donne di Ariano, istituito con delibera n.7 del Consiglio Comunale, votato all’unanimità, l’8 marzo scorso. L’istituzione del Consiglio delle donne è una delle iniziative dell’amministrazione di Ariano che già dai primi atti promuove azioni per favorire la parità di genere. Promotrice dell’iniziativa insieme al Consiglio delle donne è la consigliera Valentina Pietrolà.

Ogni evento del fitto calendario costituisce una tappa per la sensibilizzazione e diffusione della consapevolezza del grave ed esteso problema della violenza di genere. La prima giornata svoltasi nella biblioteca comunale ha proposto letture e storie di donne e per bambine e bambini. Il secondo appuntamento è stato dedicato allo sport come momento di socializzazione e di emancipazione della donna; il terzo del 25 nov. è stato la costituzione di un tavolo tecnico – politico per la valutazione dello stato dell’arte nel territorio di Ariano e i 29 comuni dell’Azienda consortile 1 per raccontare i processi e le attività di rete per la tutela delle donne vittime di violenza soprattutto domestica e la rilevazione dei dati del Centro di ascolto Ananke attivo da dieci anni sul territorio. Il 26 nov è stato dedicato all’intervento del Procuratore capo Policastro del Tribunale di Benevento e del Sostituto procuratore Colucci, del capo dei Carabinieri, Annalisa Pomidoro. L’ultimo degli eventi di novembre è dedicato ad una delle atroci declinazioni della violenza di genere: la tratta delle donne per lo sfruttamento della prostituzione. La questione è complessa per i diversi piani su cui si articola: l’organizzazione malavitosa dello sfruttamento della prostituzione alla tratta delle donne africane condotte in Italia attraverso l’inganno, costrette alla prostituzione e private dell’identità attraverso la sottrazione dei documenti e confinate nella clandestinità. Emerge l’esistenza di un sistema che si basa sulla mancanza di controllo della legalità in molte terre “di nessuno” abbandonate alla malavita dove si perpetrano atroci violenze spesso su minorenni affidate alla strada e in totale abbandono. Come ha spiegato la dott.ssa Lucia Gesa, responsabile progetto SAI, dell’Azienda Consortile1, le istituzioni intervengono con una rete di protezione e tutela delle donne oggetto di tratta e il primo avamposto è costituito dall’incontro con specialiste, in genere psicologa o assistente sociale, che avviano la procedura su segnalazione talvolta delle forze dell’ordine. Le vittime presentano di solito una forte reticenza nel raccontare le violenze subite e le costrizioni a cui sono sottoposte per vergogna e per paura dello stigma sociale che in genere impedisce loro di rientrare nella loro comunità di provenienza. Il punto del non ritorno che è costituito dalla caduta nella rete degli sfruttatori che si stringe intorno alla vittima e alla sua famiglia già nel paese di origine.

La storia di Blessing è quella di una ragazza di provincia, cresciuta in una piccola comunità coesa e solidale; la famiglia di origine è guidata dal capofamiglia che inculca nei figli la parità di genere, avvia le figlie all’istruzione che ritiene fondamentale per la loro emancipazione. Dopo la caduta economica del padre, piccolo imprenditore, la famiglia tra tanti sacrifici investe sulla formazione universitaria della primogenita che vive in città e abbandona il sogno della laurea in medicina per laurearsi in informatica. Dopo enormi difficoltà, Blessing affronta il servizio civile e il nuovo ambiente della grande città, costruisce una rete di relazioni che le consentono di mettere in piedi una sua dignitosa attività economica e aiuta i fratelli. Si avvicina alla chiesa evangelista e una conoscente, divenuta amica, sollecita in lei il sogno di andare in Europa per una vita migliore; Blessing, inconsapevolmente fa il primo passo verso la schiavitù. Comincia a profilarsi un percorso difficile per l’ottenimento dei documenti necessari e si palesano i primi segnali del sistema illegale e   corrotto delle istituzioni dei paesi di origine che favorisce l’orditura dell’inganno che attraversa la storia di tutte le giovani donne africane vittime di violenza sessuale e non che inesorabilmente precipitano nel baratro. Blessing è convinta di andare a lavorare nel settore informatico e in Spagna, dove giunge alcuni mesi più tardi, fiduciosa e piena di aspettative. Pochi giorni e si renderà conto di essere entrata in un vortice incontrollabile di sfruttatori e madam che avviano le ragazze alla prostituzione. Tre giorni durerà l’esperienza di Blessing sulle strade odiose di Castel Volturno e della via Domizia. Il tempo di quei tre giorni del 2013 sarà scandito da attimi di inferno, impressi indelebilmente nella mente della giovane, dallo sconcerto, dal disorientamento provocato dallo shock e dalla consapevolezza di essere entrata nell’universo senza possibilità di fuga dalla schiavitù. Il richiamo della libertà che Blessing sente forte dentro di sé e alimentato dalla sua formazione umana ed emotiva, la portano a cercare la salvezza e a chiedere aiuto nonostante non sapesse esattamente dove si trovasse e a chi rivolgersi. Da quel momento inizia il lungo processo di liberazione, la Casa di Rut a Caserta, gli incontri che l’hanno costretta a ritrovare se stessa, la ritrovata energia per progettare la sua vita e i sogni che la alimentano. Blessing ha trovato la forza della denuncia per dare voce alla disperazione delle vittime gettate su molte strade italiane e di tutta Europa, di solito sono strade più degradate e pericolose, poco praticate dai più e frequentate dai clienti del sesso, vero motore di tutto il sistema che si basa sulla perversa logica della richiesta e dell’offerta. Persino in questo mondo parallelo alle strade dabbene che tutti frequentiamo, si palesa il principio della discriminazione raziale: le nigeriane costano molto meno anche solo 10,00 / 15,00 euro.

Blessing ha portato alla ribalta il problema, oggi opera per l’affrancamento delle donne vittima di tratta e ci ricorda che l’arma efficace è quella dell’emancipazione culturale delle vittime e dell’urgenza dei paesi europei di colpire l’esteso sistema di sfruttamento e schiavizzazione delle donne d’Africa.

Blessing, autrice del libro “Il coraggio della libertà” con prefazione di Dacia Maraini, ha raccontato con forza e con lucidità la vicenda di molte donne nigeriane che dopo l’inganno di un lavoro nella parte più felice del mondo, l’Europa, cadono nella rete che le avviluppa senza più possibilità di fuga, dello sfruttamento sessuale.

Blessing nella sua accorata testimonianza ricostruisce il glossario dei termini che esprimono il doloroso percorso che accompagna le donne africane, vittime di tratta: inganno di un lavoro in Europa, sponsor, benefattore che fornisce il supporto economico per affrontare il viaggio, clandestinità in cui vengono gettate le ragazze private dei documenti e quindi dall’identità cancellata, debito che aumenta inesorabilmente dal primo giorno, paura di rappresaglie verso la famiglia d’origine, stigma sociale che perseguita le ragazze anche se riuscissero a tornare in patria, schiavitù, le catene si stringono inesorabilmente intorno alle ragazze che non avendo strumenti culturali, la conoscenza di unalingua straniera e la forza di ribellarsi e chiedere aiuto.

Sono intervenuti il sindaco Enrico Franza, l’assessore alle politiche sociali Pasqualino Molinario, la presidente del Consiglio delle donne di Ariano Irpino Giusy Mirabile.

I prossimi incontri sono quello del 10 dicembre per la premiazione del concorso sulla toponomastica femminile e il 15 dicembre sulla “Manipolazione affettiva”, seminario tenuto dalla dott.ssa Roberta Bruzzone

Continua a leggere

Attualità

Convegno Panathlon:”La violenza non è uno sport”

Pubblicato

-



Il giorno 27 novembre 2021 alle ore 16.00 presso l’Auditorium comunale di Ariano Irpino il Panathlon di presieduto dalla Sig.ra Lucia Scrima, club fondato 20 anni dal Dott. Antonio Emilio Gambacorta (un uomo di sport e per lo sport) nel contesto della settimana dedicata alla lotta contra la violenza di genere promuove l’incontro “Punto di svolta: consapevolezza e re-azione. La violenza non è uno sport”. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Consiglio delle Donne Ariano Irpino-Eventi della settimana contro la violenza sulle donne

Pubblicato

-



Il neo costituito “CONSIGLIO DELLE DONNE”, che vede la partecipazione di più di quaranta donne di tutte le fasce di età, che vivono e lavorano nella città di Ariano, quale organo statutario del Comune di Ariano Irpino, promuove la settimana contro la violenza sulle donne per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento. Il Consiglio delle Donne, luogo di elaborazione e discussione della condizione (altro…)

Continua a leggere

Più letti