Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Verso il voto – Il PSI parteciperà alla prossima competizione elettorale con una propria lista di partito ed una autonoma proposta di candidatura a Sindaco.

redazione

Pubblicato

-

“I socialisti arianesi fin dal settembre scorso hanno sostenuto che, per risolvere i gravissimi problemi della nostra città e per fronteggiare gli attacchi a cui Ariano era sottoposta, fosse necessario il massimo sforzo politico teso a coinvolgere, superando insensati steccati ideologici, le forze del centro sinistra e quelle moderate che avevano trovato una convergenza nel sostenere l’opposizione alla giunta Mainiero e nel provocarne la sua successiva caduta.

Questa convinzione aveva sostenuto l’adesione ad una coalizione  ampia che coinvolgeva le forze del centro sinistra e quelle moderate in un ipotesi di cambiamento costruita nel dialogo.

A quindici giorni da quell’ipotesi di accordo abbiamo, purtroppo, dovuto registrare che quel percorso politico si è impantanato in tatticismi e temporeggiamenti che contraddicono proprio lo spirito con cui la coalizione era nata.

Infine, l’adesione di forze organicamente legate alla giunta Mainiero, adesione mai concordata e mai discussa all’interno della stessa coalizione, ci fanno intendere che sono prevalse metodologie e mentalità che, invece di guardare alle problematiche cittadine, sono più attente agli accordi di potere tipici della prima Repubblica.

Tutto questo contraddice le premesse su cui era nato l’accordo, per cui, alla luce dell’accaduto, i socialisti arianesi non ritengono più possibile proseguire su questo percorso. Il direttivo di sezione, accogliendo la proposta del Segretario ne delibera pertanto la fuoruscita. Il PSI parteciperà alla prossima competizione elettorale con una propria lista di partito ed una autonoma proposta di candidatura a Sindaco che sarà ufficializzata nelle prossime ore in una conferenza stampa. Una candidatura che intendiamo condividere con la città e le forze che si pongono costruttivamente in discontinuità con l’esperienza Mainiero”.

 

Ariano Irpino, 05 aprile 2014

 

Sez. “Ireneo Vinciguerra”   

            Il Segretario             

     Pasquale Moscatelli

Advertisement
1 Comment

Attualità

Recovery Plan – Ministra Carfagna, basta con le parole, passiamo ai fatti

Antonio Bianco

Pubblicato

-

Il governo Draghi ha iniziato la sua marcia e dovrà presentare entro aprile un piano dettagliato con il cronoprogramma dei progetti esecutivi delle opere cantierabili indispensabili a ricevere la prima tranche del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Oltre ai progetti l’Europa richiede che siano messe in campo le riforme dei settori vitali dello Stato quali la giustizia, il fisco e la pubblica amministrazione. Azioni indispensabili per affrontare le sfide della crisi economica aggravata dalla pandemia. Ciò che oggi preoccupa è la mancanza di progettualità di opere per il Sud. Infatti è in fase di completamento, si fa per dire… entro il 2026, solo il collegamento ferroviario di alta capacità (non alta velocità) tra Napoli e Bari, mentre l’alta velocità sino a Reggio Calabria, oggi ferma a Salerno, è solo un sogno. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Movimento Spontaneo Cittadini “Draghi Presidente”-Comunicato

redazione

Pubblicato

-

Riceviamo,dal promotore  cittadino della città di Avellino,Dino Pagliaro e pubblichiamo                                                    “La consapevolezza dell’emergenza richiede risposte all’altezza della situazione”. E’ con queste parole che Mario Draghi si è rivolto agli Italiani subito dopo aver ricevuto, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’incarico di formare il Governo, nella consapevolezza dell’enorme sfida che si trovava a dover affrontare, ma certo di avere le capacità per farlo. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Politica – Le Sardine occupano la sede del Nazareno

redazione

Pubblicato

-

Nella giornata di oggi le 6000 sardine hanno occupato simbolicamente la sede del Nazareno per chiedere di aprire alla società civile le porte del Partito Democratico. Siamo stati accolti con grande ospitalità, segno di una voglia di aprire e rilanciare Piazza Grande, progetto politico che ci riguarda da vicino e che ha richiamato alle scorse primarie più di un milione di elettori. Crediamo che sia il momento del coraggio, di abbandonare le vecchie strade e ricette neoliberiste, per abbracciare la strada di un’alleanza progressista e socialista che possa portare ad una nuova fase di ricostruzione che sia aperta anche ad altri soggetti che oggi si dichiarano alternativi al PD.

(altro…)

Continua a leggere

Più letti