Mettiti in comunicazione con noi

News

Tav: pugno di ferro del governo Le Nuove Br: serve salto in avanti

Avatar

Pubblicato

-

Un rinforzo di 200 unita’ per la sicurezza del cantiere Tav in Val di Susa. Lo ha deciso il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che ha riunito il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza. Proprio mentre il governo sceglieva il “pugno di ferro” contro la protesta in Val di Susa, e’ apparso su Internet un documento di Alfredo Davanzo e Vincenzo Sisi, delle cosiddette ‘Nuove Br’, in cui si incita il movimento No Tav a “compiere un altro salto in avanti, politico, organizzativo, assumendone anche le conseguenze, o arretrare”. Il Movimento No Tav da parte sua ha preso immediatamente le distanze: “Respingiamo al mittente ogni parola – ha detto Alberto Perino, tra i leader storici del movimento valsusino – Non abbiamo nulla da condividere con questa gente”. Per il senatore Stefano Esposito (Pd), che da sempre difende i lavori del Tav Torino-Lione, il documento delle Nuove Br deve servire “da monito agli Erri De Luca e a tutti quegli intellettuali e giornalisti che fanno finta di non vedere la gravita’ della situazione in Valsusa”. Nel documento, Davanzo e Sisi parlano di “simpatiche consonanze con la nostra dimensione di prigionieri rivoluzionari e dei nostri processi politici” con i “compagni no-Tav” che hanno “fatto la revoca avvocati”. Per il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi “questo ulteriore appello alla violenza” e’ “il segno della sconfitta di chi vuole opporsi senza se e senza ma a una grande opera decisa democraticamente”. Quanto all’invio di nuovi militari, il Viminale ha spiegato che risponde alla necessita’ di “tenere alto il livello di attenzione e vigilanza”, dopo le manifestazioni di protesta e i recenti episodi di danneggiamento a carico di alcune imprese, impegnate nella realizzazione della Tav Torino-Lione. La decisione di Alfano e’ stata giudicata “ottima e tempestiva” dall’esponente del Pdl Osvaldo Napoli, secondo cui “il livello delle minacce da parte di gruppuscoli terroristi si e’ molto alzato negli ultimi tempi e non e’ giusto che i lavoratori del cantiere siano alla merce’ di una masnada di violenti”. Critica invece la reazione del M5S, secondo cui si tratta di “una scelta insensata”, di un uso anomalo delle nostre Forze Armate che se rassicura i signori delle tangenti da un lato, rischia di esasperare gli animi dei cittadini dall’altro”.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Covid in Irpinia-11 persone positive in provincia

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 518 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 11 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Confesercenti, Marinelli: puntare sulla campagna vaccinale, per evitare nuove chiusure

redazione

Pubblicato

-

Il commercio, in Irpinia come nel resto del Paese, sta cercando di risalire la china, dopo la difficile fase di emergenza. E’ necessario però che non vengano meno gli aiuti delle istituzioni e che si scongiurino nuove chiusure. Per queste ragioni,  bisogna accelerare sulla campagna di vaccinazione, confidando sul senso di responsabilità dei cittadini. Non escludiamo l’ipotesi Green pass, anche se rischia di avere effetti negativi per le attività”. Ad affermarlo è Giuseppe Marinelli, presidente provinciale di Confesercenti. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Nasce il primo gruppo di sostenitori del bollino blu. Le e I “Custodi del bollino blu”

redazione

Pubblicato

-

Le e i custodi del bollino blu sono messaggeri di un principio reso concreto attraverso l’adozione gratuita del bollino blu. (altro…)

Continua a leggere

Più letti