Mettiti in comunicazione con noi

Comune

Tari – Sono in consegna gli avvisi in vista della scadenza del 16 novembre.

redazione

Pubblicato

-

Ha preso il via ad Ariano la distribuzione  degli avvisi della TARI, la tassa sui rifiuti istituita dalla Legge n. 147 del 27 Dicembre 2013, che sostituisce la TARES a far data dal 1° gennaio 2014. La Tari, che riguarda i possessori di abitazioni e i titolari di attività di vario genere che producono rifiuti urbani, viene calcolata sulla base della superficie dell’immobile e sul numero delle persone che lo occupano. Per le attività commerciali, artigianali, ecc. la quota viene definita secondo un’apposita tabella.


L’importo annuale della Tari potrà essere pagato in quattro soluzioni. La prima scadenza, molto vicina, è il 16 novembre; la seconda il 16 gennaio 2015 , la terza, il 16 marzo  2015 e la quarta il  16 maggio 2015. E’ possibile effettuare anche il versamento in un’unica soluzione entro il 16 novembre. Il pagamento puo’ essere effettuato presso gli sportelli di qualunque agente della riscossione o banca convenzionata e presso qualsiasi ufficio postale (o tramite i canali internet abilitati al pagamento on line del modello F4), utilizzando il modello F24 precompilato ed allegato all’avviso di pagamento.
Sono previste delle riduzioni secondo quanto determinato dal regolamento Tari e i beneficiari devono trovarsi nelle seguenti condizioni:

– Abitazione con unico occupante riduzione 30%;

– Abitazioni tenute per uso stagionale o ad altro uso limitato e non continuo per un periodo non superiore a 183 giorni nell’arco dell’anno solare, riduzione 30 %;

– Abitazioni occupate da soggetti che risiedono  o abbiano la dimora all’estero per piu’ di sei mesi all’anno, a condizione che non siano cedute in locazione o comodato anche temporaneamente nell’arco dell’anno solare riduzione 30%;

– Fabricati rurali ad uso abitativo riduzione 30%;

Ulteriori riduzioni sono riportate negli articoli  20,21,22 e 23 del regolamento Tari consultabile sul sito del comune di Ariano Irpino.

Gli interessati, a tal riguardo, dovranno presentare un’apposita istanza con dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà per chiedere il beneficio. 

Per chiarimenti sugli avvisi della Tari gli interessati potranno rivolgersi al servizio tributi del comune di Ariano Irpino in via Tribunali-Palazzo degli Uffici- nei seguenti giorni di apertura al pubblico : dal lunedi al mercoledi dalle ore 9,00 alle ore 12,00 – giovedi dalle ore 15,30 alle ore 17,30 – oppure ai seguenti numeri di telefono. 0825-875311/312/315/316/359.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Comune- Per l’ 8 Marzo iniziative per contrastare in ogni ambiente di vita e di lavoro la violenza contro le donne e le discriminazioni di genere

redazione

Pubblicato

-

L’Amministrazione Comunale di Ariano Irpino in occasione dell’8 marzo, giornata (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Patto Civico – Il giallo dei fondi della “Zona Rossa”

redazione

Pubblicato

-

Comunicato Patto Civico
La vicenda dei 778 mila euro dei ristori zona rossa va diventando paradossale.
Stanziati a inizio ottobre 2020.
Nella disponibilità del Comune almeno dal 26/11/2020.
Materialmente accreditati il 17/12/2020.
Il 18/01/2021 ci hanno raccontato che per la loro erogazione era necessario confrontarsi con gli imprenditori, e che a tal fine era stata già Costituita la Consulta delle Attività produttive.
La Consulta è invece stata costituita l’11.02.2021.
Apprendiamo stamattina dalla stampa che quella Consulta non si è mai insediata, e che attende ancora di essere convocata..
In tutto questo i fondi giacciono comodamente nelle casse comunali, inutilizzati, molte famiglie sono allo stremo, da lunedì molte attività, già al tappeto, chiuderanno di nuovo per la nuova zona rossa. E nel Consiglio Comunale di lunedì si discuterà del Consiglio delle donne e della Commissione Toponomastica.
Tutto ciò non è più tollerabile.
Per favore datevi una mossa!
(altro…)

Continua a leggere

Attualità

PROBLEMI E QUESTIONI DI ARIANO IRPINO

Federico Barbieri

Pubblicato

-

Il Comune del Tricolle, il secondo per numero di abitanti, ospita un plesso ospedaliero sulla carta Dea di II livello ma con carenze gravi da ridurlo, forse, al I livello. Un plesso soverchiato dalla emergenza Covid.
(altro…)

Continua a leggere

Più letti