Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Scompare un altro simbolo della città di Ariano. La scuola paritaria delle suore di S.Anna chiude i battenti

redazione

Pubblicato

-

In questi ultimi anni la città di Ariano si è assuefatta all’idea di cancellare, ad intervalli più o meno regolari, i simboli di una comunità che ha vissuto uno splendore negli anni a ridosso del boom economico, che ha coinciso con la fase di ricostruzione del terremoto del 1962 e poi con quella riferita al sisma del 1980. Uno splendore che veniva riconosciuto da tutti, anche da chi nel circondario ci vedeva come un nemico da abbattere a tutti i costi, vuoi per la storia, vuoi per la rilevanza politica dei nostri rappresentanti dell’epoca vuoi perchè centro di cultura e di interesse fatto anche di vita mondana. Ebbene in questi ultimi anni Ariano ha abdicato da questo ruolo e vede cadere ad uno ad uno i simboli che hanno distinto la nostra cittadina a livello locale, provinciale, regionale e anche nazionale. Dopo lo scippo del tribunale voluto da una legge scellerata che ha sottratto ad un intero territorio un presidio di giustizia e legalità, abbiamo assistito, con tanto di festa popolare, all’abbattimento di un simbolo della nostra città, di un monumento consacrato dalla polifunzionalità per il quale era nato ovvero lo storico “Terrazze Hotel Giorgione”, per fare posto ad un obbrobrio ingegneristico avverso ai più e che ad oggi non vede ancora posata la prima pietra. La notizia è degli ultimi giorni ed arriva in un clima di rassegnazione da parte dei cittadini che vede chiudere i battenti alla storica “Scuola Paritaria S.Anna” con all’interno corsi di formazione scolastica che vanno dall’asilo nido privato,alla scuola materna fino alla scuola elementare parificata. Ricordiamo che la struttura scolastica prende vita dalla storica Fondazione creata da Madre Giuseppina Arcucci nel lontano 2 febbraio 1896 e che ha visto negli anni numerosi studenti frequentare lo storico istituto. La notizia è stata comunicata ai genitori dei ragazzi che frequentano ancora la struttura scolastica, i quali sono stati invitati per il prossimo anno a provvedere all’iscrizione presso altro istituto. Lo sgomento e la tristezza ha pervaso sia i genitori dei ragazzi che frequentano la “Scuola Paritaria S.Anna” ma anche da chi era abituato ad inizio anno scolastico alla possibilità di scegliere tra le varie strutture per la formazione dei propri figli. Il nostro auspicio è che  si fermi questa emorragia di simboli della nostra città e che la nuova amministrazione faccia da tampone per una  nuova rinascita culturale, civile e politica.

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-Nuovo bollettino ASL dei contagiati in provincia

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 1.345 tamponi analizzati, sono risultate positive al COVID 148 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Decreto Ristori per i comuni,ad Ariano assegnati 191mila euro

redazione

Pubblicato

-

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, ha approvato un decreto-legge che introduce misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Situazione Frangipane -Luparella:”L’ASL nel comunicato non chiarisce molti dei quesiti posti dal Comitato”

redazione

Pubblicato

-

Il botta e risposta tra il “Comitato per la Tutela e la Salvaguardia dell’Ospedale Frangipane” e l’ASL Avellino induce a qualche riflessione. (altro…)

Continua a leggere

Più letti