Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Salvini ad Ariano – Città blindata tra contestazioni e applausi

redazione

Pubblicato

-

Il centro storico di Ariano blindato per la visita del leader della Lega Matteo Salvini. Da ieri sera mezzi delle forze dell’ordine hanno presidiato la piazza come in tempi di guerra, per evitare contatti tra chi voleva contestare l’esponente della Lega ed i suoi “simpatizzanti”. Come accade spesso nelle piazze del centro sud e non solo,  Matteo Salvini crea divisioni ed è successo anche ad Ariano, dove le forze dell’ordine hanno creato un cordone tra i manifestanti che volevano contestare Salvini ed i suoi sostenitori che lo hanno seguito in piazza Plebiscito. Grazie a questo dispiegamento di forze dell’ordine, l’ex Ministro dell’Interno è riuscito a portare a termine il suo intervento, facendo come di consuetudine lo show contro il Ministro Azzolina e contro il governatore della Campania De Luca. Nel suo intervento Salvini non ha risparmiato frecciate all’alleanza in regione Campania tra De Mita, Mastella e De Luca sottolineando :”De Luca- De Mita-Mastella, chi si somiglia si piglia. Ai tg vedevo Ariano, zona rossa, zona rossa, zona rossa. Solo provvedimenti di questo tipo sono stati adottati e neanche un medico o un infermiere in più sono stati invece inviati all’ospedale di Ariano. Ma la sanità è stata un cavallo di battaglia del cabaret di De Luca. Ospedale a Caserta, ma l’ospedale non c’è. Ospedale a Salerno, e l’ospedale non c’è. Alza le chiappe caro De Luca, lascia il centro di Napoli e vieni a vedere che in Irpinia c’è gente che lavora per davvero, gente operosa amante del proprio territorio”. 

Parole di fuoco anche contro il Ministro Azzolina:”Ieri la Azzolina che è una calamità per  la scuola italiana passeggiava con una maglietta con la scritta  -quanto è dura la vita da ministra-. Aiutatemi a mandare a casa la Azzolina che è una sciagura per la scuola italiana“.

Nell’altra parte della piazza una contestazione pacifica contro il leader della Lega, con l’esposizione di striscioni contro l’esponente del carroccio che recitavano “Ariano non si lega“, “Prima i 49 milioni“,“Il Sud non dimentica 30 anni di odio”  il tutto accompagnato da numerosi fischi e cori di contestazione.

Alla fine Salvini ha dato vita alla solita sfilata di selfie con i simpatizzanti della Lega, tra cui alcuni insospettabili cittadini del tricolle.

Attualità

VITTORIO MELITO:” NO ALLA COMMISSIONE CONSILIARE SPECIALE SULL’OSPEDALE”

redazione

Pubblicato

-

Nella seduta di Consiglio comunale del 20 gennaio 2021 la maggioranza consiliare (uno assente ed uno astenuto i due consiglieri rappresentanti del PSI) ha respinto la proposta di costituzione di una commissione speciale sull’ospedale, presentata dalla minoranza tutta, a seguito del documento approvato all’unanimità il 9 dicembre 2020. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-52 casi in provincia ecco dove

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 1.081 tamponi analizzati, sono risultate positive al COVID 52 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Difesa Grande-L’Amministrazione Franza precisa :” la discarica non riaprira’”

redazione

Pubblicato

-

In queste ore si sta diffondendo la notizia FALSA di una riapertura della discarica di Difesa Grande. (altro…)

Continua a leggere

Più letti