Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Ripartizione fondi “Zona Rossa”, l’amministrazione avvia indagine esplorativa per stabilire i criteri di assegnazione

redazione

Pubblicato

-

La Giunta Comunale ha deliberato con proprio atto n. 57 del 11 marzo 2021, di sostenere con un contributo una tantum, così come previsto dall’articolo 112bis del Decreto Legge n.34 del 19 maggio 2020,tutte quelle attività economiche presenti sul territorio di Ariano, che hanno subito un danno finanziario dovuto alla chiusura totale o parziale a seguito dei provvedimenti governativi o regionali per contrastare il contagio da SARS-COV. A questo proposito l’amministrazione comunale ha avviato un’idagine esplorativa per determinare i criteri e le modalità per l’assegnazione dei ristori a favore delle attività non rientranti  tra quelle autorizzate alla regolare apertura durante il periodo di emergenza. All’interno del modello da compilare, sono richieste alcune informazioni, come l’indicazione dei periodi di chiusura totale o parziale,la diminuzione del fatturato dell’anno 2020 rispetto all’anno 2019, i costi fissi sostenuti sempre nell’anno 2020 ed eventuali ristori già ottenuti dal governo o dalla regione. I requisiti di ammissibilità sono i seguenti:

  • Avere la sede operativa nel territorio di Ariano Irpino;
  • Risultare ditte attive regolarmente autorizzata nel territorio comunale prima del gennaio 2020 e non aver cessato l’attività entro la data dell’indagine in oggetto,

  • Risultare impresa attiva alla data di richiesta del sostegno economico con regolare iscrizione nel registro delle imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente.

  • Non essere sottoposte a procedure concorsuali o liquidazione al 31 dicembre 2019, ovvero, per il legale rappresentante o soggetto proponente, non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, concordato preventivo o avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni intercorse al 31 dicembre 2019;

  • Non avere alcuno dei soggetti di cui all’art. 85 del d.lgs 6 settembre 2011 n.159;

  • Non essere destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 (Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300)

  • Essere in regola con il pagamento dei tributi comunali alla data di scadenza del bando.

    Le richieste dovranno pervenire esclusivamente attraverso la compilazione del modulo, approvato con delibera di Giunta n. 57 dell’11 marzo 2021 e pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Ariano Irpino.

    Lo stesso dovrà essere presentato dalla data di pubblicazione del bando al 15/04/2021 a mezzo PEC entro le ore 12:00, all’indirizzo protocollo.arianoirpino@asmepec.it

Attualità

L’Alto Calore sospende l’erogazione idrica per rottura condotta adduttrice

redazione

Pubblicato

-

L’Alto Calore Servizi ha comunicato che, a causa di rottura della condotta adduttrice in agro di Castelfranci in data odierna martedì 26 ottobre 2021, è sospesa l’erogazione idrica. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-5 persone positive in provincia

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 138 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 5 persone:

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano Irpino 27 ottobre, intervento di derattizzazione

redazione

Pubblicato

-

Il Comune di Ariano Irpino informa la cittadinanza che mercoledì 27 ottobre 2021,  è previsto un intervento di derattizzazione  su tutto il territorio  comunale.

Le operazioni di derattizzazione  avranno inizio dalle ore 7  in poi.

L’intervento di bonifica ambientale sarà realizzato, come di consuetudine, da un’impresa incaricata dall’Asl, con la collaborazione ed il controllo del personale comunale.

E’ importante  che  la popolazione osservi le seguenti precauzioni:

tenere, in quelle ore, le finestre chiuse;

non lasciare alimenti sui balconi;

evitare di stendere i panni all’esterno;

non circolare e fermarsi nelle aree trattate per tutto il periodo delle operazioni;

non rimuovere le esche ratticide dai luoghi ove sono state disposte.

(altro…)

Continua a leggere

Più letti