Questione TARSU/TIA per distanza da cassonetto. La Commissione Tributaria Regionale della Campania accoglie il ricorso dei cittadini. Reviewed by Momizat on . Nel mese di novembre dell’anno 2013, il Commissario Prefettizio modificò la norma inerente la RIDUZIONE TARSU per distanza da cassonetto. La percentuale di ridu Nel mese di novembre dell’anno 2013, il Commissario Prefettizio modificò la norma inerente la RIDUZIONE TARSU per distanza da cassonetto. La percentuale di ridu Rating: 0
You Are Here: Home » Attualità » Questione TARSU/TIA per distanza da cassonetto. La Commissione Tributaria Regionale della Campania accoglie il ricorso dei cittadini.

Questione TARSU/TIA per distanza da cassonetto. La Commissione Tributaria Regionale della Campania accoglie il ricorso dei cittadini.

Questione TARSU/TIA per distanza da cassonetto. La Commissione Tributaria Regionale della Campania accoglie il ricorso dei cittadini.

Nel mese di novembre dell’anno 2013, il Commissario Prefettizio modificò la norma inerente la RIDUZIONE TARSU per distanza da cassonetto. La percentuale di riduzione pari al 60% veniva riferito a coloro che avevano la propria abitazione a distanza di oltre 5.000 mt, anzicchè 400 mt. (come si può intendere, quasi nessuno aveva l’agevolazione). Tale provvedimento determinò che circa 1600 cittadini presentarono una petizione al Commissario chiedendo l’annullamento della delibera. La sollecitazione non venne accolta dal Commissario Prefettizio e l’ Amministrazione che si insediò nell’anno 2014, ancora in carica oggi, nonostante venisse sollecitata a sanare la questione, non ha voluto emettere nessun provvedimento che riconoscesse quanto lamentato. Un cittadino (sig. Leone Luciano) fece, nell’anno 2014, ricorso contro il Comune di Ariano Irpino alla Commissione Tributaria, per farsi riconoscere il rimborso della somma impropriamente versata, ritenendo la delibera Commissariale notevolmente penalizzante.  Il 27 marzo 2017 la Commissione Tributaria Regionale Campania ha emesso la sentenza definitiva n. 8519/2017 accogliendo il ricorso e riconoscendone le motivazioni prospettate.

Ad evitare che ogni singolo cittadino ( circa 1600) debba attivarsi per proporre ricorso che certamente sarebbe a lui favorevole, con il documento allegato, si intende chiedere all’Amministrazione Comunale, attualmente in carica, di emettere un provvedimento, che, a seguito della Sentenza, provveda a sanare la questione rimborsando le somme impropriamente versate.

Scarica qui il Volantino RIDUZIONE TARSU

  • Lupo Hirpi

    Considerato chi governa questa Città è pura illusione sperare nei miracoli. Ci saranno tempi migliori quando andranno a casa i governanti attuali. Non ci sono più aggettivi per definirli………

Scroll to top
ArianoNews (note legali) Testata giornalistica Registrata presso il Tribunale di Ariano Irpino al n°01/13 del Registro Stampa in data 27/02/2013.
© Copyright 2013 - Il materiale pubblicato, pure essendo di dominio pubblico, non può essere utilizzato in nessun modo.
Developing by MarcoDedo.it