Mettiti in comunicazione con noi

Politica

PSI Ireneo Vinciguerra :” Come avevamo previsto c’è stato il fallimento delle primarie volute solo da una parte minoritaria”:

redazione

Pubblicato

-

In epoca non sospetta, con un documento franco e responsabile, il PSI ed Ariano in Movimento denunciavano come le primarie: “da festa della democrazia, si stanno sempre più trasformando in occasione di protagonismo spesso autoreferenziale o, peggio ancora, in arma per regolare conti tra fazioni e correnti di partito”.

Oggi, come prevedevamo, il fallimento delle primarie, volute da una sola parte, è un dato incontrovertibile, ma, invece di meditare su quanto denunciavamo, invece di ricercarne le ragioni negli accorducoli con i quali, fin dall’inizio, si è brigato per condizionarle, invece di fare autocritica e capire come mai da esse abbiano preso le distanze non solo i partiti del centro sinistra, ma anche le formazioni che fanno capo a Santosuosso e Prebmenna, si addossa la colpa agli altri.

La candidatura unica dell’avvocato La Vita rappresenta solo l’ultima ipocrisia politica, la foglia di fico inventata per nascondere il fallimento di una linea politica largamente minoritaria, più preoccupata di porre paletti, di inventare distinguo per escludere, che per cercare soluzioni.

Pertanto, per le circostanze in cui questa candidatura è stata avanzata, non rappresenta in alcun modo la posizione dei socialisti arianesi, i quali, così come stabilito in un documento approvato alla unanimità, ritengono che per risolvere gli enormi problemi della città siano necessarie due condizioni:

– un cambiamento reale che rompa con un’esperienza politica che per decenni ha mal governato la città determinandone le attuali condizioni di declino;

– una coalizione dalle spalle larghe non condizionata da strumentali e pretestuosi vincoli ideologici.

Il vero cambiamento, quello praticabile e vincente, passa quindi attraverso una linea politica aperta e dialogante, che abbia la capacità di coinvolgere, oltre a quanti guardano al centro sinistra, anche quella parte della città, quella che in tante occasioni ha affiancato il centro sinistra nella battaglia contro la giunta Mainiero e che può condividere il nostro progetto.

Per questo motivo la sezione “Ireneo Vinciguerra” insisterà nella ricerca della unità delle forze del centro sinistra e nel massimo coinvolgimento promuovendo una trattativa serrata e franca alla quale parteciperà col proprio bagaglio progettuale, le proprie convinzioni ideali e proponendo un proprio candidato alla carica di sindaco.

 

Advertisement
1 Comment

Attualità

Politica – Le Sardine occupano la sede del Nazareno

redazione

Pubblicato

-

Nella giornata di oggi le 6000 sardine hanno occupato simbolicamente la sede del Nazareno per chiedere di aprire alla società civile le porte del Partito Democratico. Siamo stati accolti con grande ospitalità, segno di una voglia di aprire e rilanciare Piazza Grande, progetto politico che ci riguarda da vicino e che ha richiamato alle scorse primarie più di un milione di elettori. Crediamo che sia il momento del coraggio, di abbandonare le vecchie strade e ricette neoliberiste, per abbracciare la strada di un’alleanza progressista e socialista che possa portare ad una nuova fase di ricostruzione che sia aperta anche ad altri soggetti che oggi si dichiarano alternativi al PD.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Provincia-“Tutti per la parità”, lunedì 8 marzo l’iniziativa della Consigliera di Parità della Provincia con i Comuni

redazione

Pubblicato

-

Tutti per la parità”, è il titolo dell’iniziativa promossa dalla Consigliera di parità della Provincia di Avellino, Vincenza Luciano, per celebrare la Giornata internazionale dei diritti della donna. Lunedì 8 marzo, alle ore 12.00, appuntamento on-line, sui canali facebook della Provincia di Avellino, Museo Irpino, Biblioteca Provinciale e Consigliera di Parità: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Patto Civico – Il giallo dei fondi della “Zona Rossa”

redazione

Pubblicato

-

Comunicato Patto Civico
La vicenda dei 778 mila euro dei ristori zona rossa va diventando paradossale.
Stanziati a inizio ottobre 2020.
Nella disponibilità del Comune almeno dal 26/11/2020.
Materialmente accreditati il 17/12/2020.
Il 18/01/2021 ci hanno raccontato che per la loro erogazione era necessario confrontarsi con gli imprenditori, e che a tal fine era stata già Costituita la Consulta delle Attività produttive.
La Consulta è invece stata costituita l’11.02.2021.
Apprendiamo stamattina dalla stampa che quella Consulta non si è mai insediata, e che attende ancora di essere convocata..
In tutto questo i fondi giacciono comodamente nelle casse comunali, inutilizzati, molte famiglie sono allo stremo, da lunedì molte attività, già al tappeto, chiuderanno di nuovo per la nuova zona rossa. E nel Consiglio Comunale di lunedì si discuterà del Consiglio delle donne e della Commissione Toponomastica.
Tutto ciò non è più tollerabile.
Per favore datevi una mossa!
(altro…)

Continua a leggere

Più letti