Mettiti in comunicazione con noi

Cronaca

Operazione della guardia di finanza di Ariano Irpino-Riscuotevano indebitamente la pensione. Denunciate quattro persone.

redazione

Pubblicato

-

 

La Guardia di Finanza di Ariano Irpino ha denunciato alla Procura della Repubblica di Benevento quattro persone per una truffa ai danni dello Stato, per un totale di 145. 698 euro.
Secondo le indagini i quattro percepivano da anni, pur non spettando loro, l’assegno sociale. Questa è una particolare forma di previdenza, che viene riconosciuta ai cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, ed ai loro rispettivi congiunti, che abbiano compiuto 65 anni e si trovino in disagiate condizioni economiche, a prescindere dal fatto che abbiano versato contributi. Requisiti fondamentali, sono la residenza effettiva ed abituale in Italia, e il soggiorno stabile e continuativo nel territorio del Paese.

Tra i denunciati, vi era chi, una donna e un uomo, pur risultando risiedere in provincia di Avellino, viveva, per la gran parte dell’anno, in Venezuela. La situazione, andava avanti dal 2008. I finanzieri li hanno scoperti con numerosi sopralluoghi presso l’abitazione, ove non vivevano mai, e, quando finalmente sono riusciti a trovarli, in uno dei rari rientri in Italia, hanno chiesto loro di mostrare i rispettivi passaporti. Questi ultimi, erano ricoperti di timbri, in ingresso e in uscita dal Paese, che hanno dato prova certa della carenza del requisito della dimora abituale in Italia.

Vi era, inoltre, chi dichiarava di avere un reddito pari a zero e, pertanto, richiedeva e riscuoteva mensilmente il suo assegno. Invece, i finanzieri hanno constatato che affittava in “nero” un’abitazione, e, insieme alla irregolare pensione, evadeva anche le tasse sul canone d’affitto.

Un altro, poi, è riuscito a ottenere la corresponsione della pensione, grazie alla presentazione di un’attestazione falsa della sua presenza in Italia. Le Fiamme Gialle di stazione, trasmessa ai finanzieri dall’INPS, con il certificato storico di residenza. Quest’ultimo, evidenziava, senza ombra di dubbio, che il denunciato soggiornava in Italia da meno di dieci anni, come richiesto, invece, dalla norma, poiché, fino al 2008 era stato residente in Venezuela.

La Guardia di Finanza si è giovata della fattiva collaborazione dell’INPS, e, per sgravarne il bilancio degli oneri connessi a queste truffe, richiederà, all’Autorità Giudiziaria l’autorizzazione alla sospensione del pagamento della prestazione previdenziale e al recupero dell’indebito.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Incidente sulla SS90-Autoarticolato si ribalta e conducente in ospedale

redazione

Pubblicato

-

I Vigili del Fuoco di Avellino, alle ore 04’30 di oggi 4 marzo, sono intervenuti ad Ariano Irpino sulla SS 90 Delle Puglie, per un incidente stradale che ha visto coinvolto un autoarticolato, il quale si è ribaltato. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid Ariano – Sospese le lezioni all’I.C.”Giulio Lusi”

redazione

Pubblicato

-

Sospese le lezioni in presenza fino al 27 febbraio all’ I.C.Giulio Lusi di Ariano, dopo la scoperta di un caso di (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Nuovo episodio di violenza nel carcere di Ariano

redazione

Pubblicato

-

Un ispettore ed un assistente capo della Polizia Penitenziaria aggrediti e feriti da un detenuto nel carcere di Ariano Irpino. Lo rende noto Emilio Fattorello, il segretario nazionale per la Campania del Sappe. (altro…)

Continua a leggere

Più letti