Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

OMS: 5 maggio, Giornata del lavaggio delle mani, azione che salva la vita

Floriana Mastandrea

Pubblicato

-

Sembra banale, ma il semplice gesto del “lavaggio delle mani, è una delle azioni più efficaci per ridurre la diffusione

di agenti patogeni e prevenire le infezioni, incluso il Covid-19”. Lo ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in occasione della Giornata mondiale dell’igiene delle mani, che ricorre oggi ed è stata istituita nel 2005. Lavare le mani è un semplice ed economico strumento di prevenzione, utile a ridurre le infezioni da batteri e arginare i contagi da coronavirus, a patto di eseguirla bene, almeno per un minuto, secondo quanto consigliano anche i medici. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha sottolineato che, sebbene nella Fase 2 diversi Paesi stiano iniziando ad allentare il lockdown, così come l’invito di stare a casa, “l’impegno su misure di base, come l’igiene delle mani e il distanziamento fisico, non può essere allentato, né si può allentare l’impegno di trovare, isolare, testare e curare, ogni caso, nonché tracciare ogni contatto. Così come è necessario garantire ai sistemi sanitari, la capacità di cui hanno bisogno, per fornire assistenza sicura ed efficace a tutti”. Quest’anno la giornata, è stata dedicata a infermieri e ostetriche, non solo per evidenziarne il ruolo di assistenza, ma anche di prevenzione delle malattie, attraverso l’accurata igiene delle mani in ambito clinico, igiene che dovremmo sempre seguire tutti, per prevenire le infezioni. Un appello è stato rivolto dall’OMS, anche ai responsabili politici, invitandoli “a fornire ambienti di lavoro sicuri”, nonché ai responsabili del controllo delle infezioni, affinché su questo tema, anche gli operatori sanitari, vengano meglio edotti e responsabilizzati. Ricordiamo di lavare costantemente le mani con acqua e sapone, pulendo accuratamente gli spazi tra le dita e togliendo gli anelli e, in mancanza di acqua, di usare soluzioni alcoliche disinfettanti, per un tempo non inferiore a 40-60 secondi. L’OMS raccomanda l’uso di soluzioni igienizzanti nelle strutture sanitarie, di 20 ml al giorno per paziente, ma attualmente la media è di 15 ml per paziente al giorno, ovvero al di sotto del minimo raccomandato.

Attualità

Mentre i vaccini danno i primi risultati, riflessioni, dubbi e domande ci invadono

Federico Barbieri

Pubblicato

-

Sulla rivista Lancet, venerdì 22 maggio, sono stati pubblicati i dati relativi a un potenziale vaccino contro il Sars-Cov-2 (causa della malattia denominata Covid-19). Lo studio è stato effettuato, e continua tuttora, in Cina, da un’azienda biofarmaceutica, la CanSino Biologics. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid-19 Stato di agitazione degli infermieri al Pronto Soccorso del Moscati

redazione

Pubblicato

-

Gli infermieri del Moscati di Avellino, hanno proclamato lo stato di agitazione per una serie di motivazioni, tra cui la mancanza di un pre-triage e l’assenza di camere di isolamento. Di seguito il comunicato  del Nursind di Avellino a firma del Segretario Territoriale Romina Iannuzzi:

Valutato il grave sovraffollamento che in questi giorni sta mettendo a serio rischio gli operatori del pronto soccorso (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Gaia è stanca: solo col metodo biodinamico, l’agricoltura torna in sintonia con natura, terra e uomini

Giuseppina Buscaino

Pubblicato

-

Questo virus ci sta dicendo che non può tornare tutto come prima perché è proprio quello che abbiamo fatto prima che ci ha condotto alla situazione che stiamo vivendo. E’ il modo di produrre che è sbagliato perché si produce come se la terra avesse risorse infinite. E stiamo inquinando troppo. Troppa produzione e troppo inquinamento. La società in cui viviamo ci impone uno stile di vita basato sul consumismo, attraverso una pubblicità battente che ci spinge a consumare più del necessario. (altro…)

Continua a leggere

Più letti