Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Nessuno è immune: spunti di riflessione ai tempi del Coronavirus

Rosa D'Apice

Pubblicato

-

Come va al 16° giorno di quarantena?

Ci atteniamo alle regole: limitiamo i contatti coi vicini, evitiamo assembramenti nel cortile, in prossimità delle pattumiere, e soprattutto, ci laviamo le mani in continuazione: alla fine di questa pandemia le azioni della Palmolive andranno alle stelle!

Ma tu, abituata come sei agli impegni mondani, a stare a contatto con tutti, come la vivi questa nuova esperienza di asocialità?

 “Non lo so. Mi pare tutto un sogno, per il momento resisto ma non so, a lungo andare… Forse questo STOP vuole dirmi qualcosa, vuol dirmi che essere uscita indenne dalla Spagnola, dall’Asiatica e dalla Hong Kong, non mi autorizza a pensare che sono immune, forse vuol costringermi a riflettere su cose che ho sempre pensato che non mi riguardassero…”.

A che ti riferisci?

A tutti quei guru che cercavano di metterci in guardia: a Michael Osterholm, che nel 2005 suggeriva di “Prepararsi alla prossima pandemia” e a me veniva in mente il film di Troisi (il predicatore di: “Ricordati che devi morire! Mario: Sì, sì… no… mo’ me lo segno…”). O a Bill Gates, che in occasione del Forum di Davos, del 2008 parlò della necessità di realizzare un “capitalismo creativo”, cioè un sistema in cui i progressi tecnologici compiuti dalle aziende, non siano sfruttati solo per la logica del profitto, ma anche per portare sviluppo e benessere, soprattutto laddove ce n’è più bisogno, vale a dire nelle aree più povere del mondo. A quando nel 2015 diceva: “abbiamo investito pochissimo in un sistema che possa fermare un’epidemia. Non siamo pronti… La mancanza di preparazione potrebbe permettere alla prossima epidemia di essere terribilmente più devastante dell’Ebola”. O a Papa Bergoglio, che nel 2015, con la sua Enciclica “Laudato si’”, si esprime sulla GLOBALIZZAZIONE DEL PARADIGMA TECNOCRATICO [106-114] “… questa mentalità concepisce la realtà come un oggetto illimitatamente manipolabile. La tecnologia, che domina anche l’economia e la politica, assume ogni sviluppo tecnologico in funzione del profitto, il mercato da solo però non garantisce sviluppo umano integrale e inclusione sociale”.

Quanto sta accadendo è il risultato di queste voci inascoltate? Cosa possiamo fare per non ripetere gli stessi errori?

 “Papa Bergoglio suggerisce una POLITICA ED ECONOMIA IN DIALOGO PER LA PIENEZZA UMANA [189-198], ovvero “politica ed economia più attente ai principi etici”, nonché una “nuova regolamentazione dell’attività finanziaria speculativa”. Occorre “ridefinire il senso del progresso, legandolo al miglioramento della qualità della vita delle persone. Al tempo stesso, non si può giustificare un’economia senza politica”, chiamata ad assumere un nuovo approccio integrale. Il Papa propone LE RELIGIONI NEL DIALOGO CON LE SCIENZE [199-201]: “le soluzioni tecniche saranno inefficaci, se si dimenticano le grandi motivazioni che rendono possibile il vivere insieme”, le religioni devono entrare in “un dialogo tra loro, orientato alla cura della natura, alla difesa dei poveri, alla costruzione di una rete di rispetto e fraternità”, la via del dialogo richiede pazienza, ascesi e generosità.Preziosi spunti di riflessione, affinché non l’abbia vinta il Coronavirus, ma una nuova ritrovata umanità”.

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-88 positivi in provincia, 13 casi ad Ariano

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 747 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 88 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

DIFESA GRANDE-NO ALLARMISMO. ALLARME SI’

Federico Barbieri

Pubblicato

-

La minoranza Consiliare, tenendo in conto la regola non scritta di rispettare il ruolo rappresentativo al quale è stata delegata, ha inteso informare la cittadinanza in merito alle chiacchiere, risultato di scambi dialettiche con la maggioranza. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid Irpinia – 147 persone positive in provincia, 23 a Calitri

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.508 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 147 persone:

(altro…)

Continua a leggere

Più letti