Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

La segreteria locale e provinciale dell’Organizzazione Sindacale SINAPPE replica a muso duro alla visita di Capodanno dell’On. Maraia

redazione

Pubblicato

-

Riceviamo e pubblichiamo                  SIAMO STUFI DI CHIACCHIERE E PASSERELLE!!!”

Il carcere del Tricolle, nel giorno di Capodanno, è stato protagonista dell’ennesima preannunciata e infruttuosa “passerella politica”; dopo la visita nel mese di settembre del Senatore leghista Matteo Salvini, a far visita all’Istituto è stata la volta dell’Onorevole Pentastellato Generoso Maraia che ha scelto l’inizio del nuovo anno per inscenare una “visita-farsa” e cosa ancora più irritante era il contorno deplorevole preparato per l’occasione dalla Dirigenza della Casa Circondariale che, impiegando in servizio, per l’occasione, personale a iosa, cerca in tutti i modi di inviare messaggi fuorvianti al mondo esterno facendo credere che tutto funziona dove niente funziona. Il carcere arianese, è bene che si sappia, non è “l’isola che non c’è” di Peter Pan; la finzione è una cosa, la realtà è ben altro. Così, come gran parte degli Istituti di pena periferici, anche quello arianese soffre soprattutto di una carenza cronica di personale di Polizia Penitenziaria ancor più amplificata da una gestione stigmatizzante delle risorse presenti; mentre per quanto concerne il Comparto Funzioni Centrali dal mese di dicembre il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ha provveduto al rafforzamento del personale ed ora le cose sembrano andare decisamente nel verso giusto.

Sentir affermare da parte dell’Onorevole Maraia di potenziamenti di personale in divisa e di migliorate condizioni detentive dimostra la scarsa conoscenza sia delle quotidiane criticità che accadono nell’Istituto nella gestione dell’utenza che degli eccessivi carichi di lavoro a cui è sottoposto il comparto sicurezza con particolare gravame sul personale impiegato in servizio nei reparti detentivi costretto a turni massacranti, ben oltre le otto ore quotidiane, e, a cui spesso è negato il diritto alle ferie (ogni turnista mediamente conta non meno di 80 gg di congedi non goduti!!!!!).

E’ ora di smetterla con i pavoneggiamenti e le ipocrisie, siano esse politiche che dirigenziali.

Non basta un “maquillage” fatto di colori alle pareti per definire migliorate le condizioni detentive; è necessaria una seria riflessione ed un’assunzione di responsabilità da parte di TUTTI che sia capace di ridare la dovuta dignità sia all’utenza ma soprattutto ai poliziotti penitenziari troppo spesso martoriati dall’opinione pubblica e dimenticati dai Governanti di turno.

In conclusione, pur ringraziando l’Onorevole Maraia per il simbolico gesto, nell’attesa di futuri “roboanti” arrivi di personale di Polizia Penitenziaria…. “del doman non v’è certezza”…non è più tempo di creare false aspettative; i problemi ci sono e sono reali, vanno affrontati e non sempre e solo discussi; se si è costretti a dirigere avendo in mano una “coperta corta”, da buon padre di famiglia, bisogna far in modo che vi trovino riparo TUTTI e non solo i figli delle “lobbies” sindacali.

 

La nostra solidarietà e gli auguri che il 2021 sia per davvero un anno di svolta, va, in particolar modo, a tutti quei colleghi in servizio nei reparti detentivi, che con senso di appartenenza, abnegazione e dignità, quotidianamente, nel silenzio, sacrificando le loro vite e quelle loro famiglie, continuano ad essere esemplari servitori dello Stato accomunati da un unico pensiero: “Io, speriamo che me la cavo”.

 

La Segreteria locale e Provinciale SINAPPE

Attualità

COLDIRETTI AVELLINO, AL VIA VACCINI TRA AGRITURISMI E CANTINE

redazione

Pubblicato

-

Irpini pronti a vaccinarsi in centri realizzati all’interno delle strutture agricole. Oggi il taglio del nastro a Montoro, presso l’azienda multifunzionale GB Agricola, che produce l’apprezzatissima cipolla ramata, prodotto agroalimentare di eccellenza e fiore all’occhiello del territorio. Il centro vaccinale, nato grazie alla disponibilità dell’ASL di Avellino, è stato ubicato all’interno dell’agriturismo dell’azienda guidata da Nicola Barbato. Da martedì apertura di un altro centro vaccinale presso il Radici Resort della storica azienda vitivinicola Mastroberardino a Mirabella Eclano, per poi proseguire – compatibilmente con la disponibilità di personale sanitario e vaccini – in altre strutture che la Coldiretti Avellino ha già messo a disposizione. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Consiglio Comunale del 12 giugno. Il punto di Federico Barbieri

Federico Barbieri

Pubblicato

-

Il “documento unico di programmazione” è previsto nel corpo dell’art. 150 del TUEL, all’interno della parte II dedicata all’ordinamento finanziario e nell’articolo 151, che reca nella rubrica “principi generali”. Quest’ultimo articolo afferma: “1. Gli enti locali ispirano la propria gestione al principio della programmazione. A tal fine presentano il Documento unico di programmazione entro il 31 luglio di ogni anno. […] Le previsioni del bilancio sono elaborate sulla base delle linee strategiche contenute nel documento unico di programmazione”.
Dal tenore della disposizione si intende che il DUP precede (non solo temporalmente) il bilancio di previsione. Possiamo affermare (come accadeva per la relazione previsionale e programmatica) che il DUP contiene la visione complessiva dell’amministrazione, espressa attraverso le “politiche” e i progetti, mentre il bilancio di previsione è “soltanto” la rappresentazione dei flussi finanziari in entrata e in uscita.
(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-9 persone positive in provincia, ecco dove

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 602 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  9 persone: (altro…)

Continua a leggere

Più letti