Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Il sindaco di Sturno Di Leo vicino alla comunità arianese:” Non siete soli”

redazione

Pubblicato

-

Il sindaco di Sturno Vito Di Leo ha voluto inviare un messaggio di vicinanza a tutta la comunità arianese. Questo il testo del messaggio ” Mi si spezza il cuore sapere che   Ariano sta attraversando momenti di grande difficoltà a causa di un nemico invisibile, di un nemico che avanza a grande velocità e stravolge la vita dio tantissime famiglie di questa nobile comunità e non solo. Ad Ariano ho lavorato per circa 25 anni , ho conosciuto tantissime persone, ho apprezzato la loro signorilità e mi sono giovato della loro sincera amicizia. In questo particolare momento, desidero manifestare a tutti gli arianesi, la mia stima e la mia vicinanza, nella certezza che, presto, tutto sarà alle spalle. Mi rivolgo quindi a tutti voi, amici e conoscenti di ARIANO, per dirvi che:”NON SIETE SOLI”. Noi da Sturno vi seguiremo con il nostro pensiero e con il nostro sguardo amorevole. Questa sera alle ore  21,00, spegneremo le luci delle nostre case e quelle dell’illuminazione pubblica, per illuminare di speranza con i telefonini, la nostra comunità. Quelle luci sono anche per voi, sono anche la vostra speranza. Siate fiduciosi, noi vi saremo vicini e aspetteremo tutto il tempo per ritornare nella vostra amata città e riabbracciarvi tutti. #ANDRA’ TUTTO BENE.

Attualità

Gestione raccolta rifiuti – Nuovo servizio e assunzioni, Irpiniambiente chiarisce

redazione

Pubblicato

-

Rispetto alle vicende legate all’avvio del nuovo servizio di gestione della raccolta rifiuti nel comune di Ariano Irpino,  (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid in Irpinia-10 positivi in provincia, 3 casi ad Ariano

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 745 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  10 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Bonomi e Salvini: il Sud è terra di fannulloni

Antonio Bianco

Pubblicato

-

Il lamento degli imprenditori è unanime: mancano i lavoratori stagionali poiché il reddito di cittadinanza ha trasformato i giovani in bamboccioni stravaccati sui divani a guardare la TV. (altro…)

Continua a leggere

Più letti