Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

IL CONSORZIO DI BONIFICA DELL’UFITA replica alla nota della Coldiretti Provinciale

redazione

Pubblicato

-

Il Consorzio di Bonifica dellUfita, in merito alla nota della Coldiretti Provinciale, pubblicata il 19.03.2021, di contestazione per la presunta mancanza di trasparenza sulle elezioni degli organi sociali, svoltesi a dicembre 2020, intende ribadire di avere sempre rispettato la lettera ed anche lo spirito delle normative in materia.

Nello specifico delle contestazioni paventate nella citata nota, si evidenzia infatti che: 1) tutte le fasi della procedura sono state ampiamente divulgate attraverso affissioni murali oltre 30 giorni prima del voto, con manifesti in tutti i 37 comuni del comprensorio, oltre che presso la sede consortile in Grottaminarda, ribadite da pubblicazioni su due giornali e tv locali, sui siti informatici, profilo del committente, albo pretorio online, etc; 2) le elezioni si sono svolte regolarmente senza contestazione alcuna nei seggi elettorali, disseminati nelle diverse aree del comprensorio consortile.

Il Consorzio di Bonifica dellUfita è da sempre disponibile ad ogni forma di controllo sulle proprie attività, così come ad ogni forma di collaborazione, senza violare le norme statutarie e regolamentari dellente, perché poste a garanzia dei principi di buon andamento e di corretto funzionamento dellistituto consortile.

Proprio la Coldiretti Provinciale ha offerto nella formazione delle liste, nella campagna elettorale, nellelezione dei consiglieri delegati, un decisivo contributo, essendo sempre presente in ogni fase con i propri vertici provinciali e regionali, ed essendo compartecipe, insieme alle altre associazioni di categoria, allelezione di tutti i propri rappresentanti.

Sempre nella piena condivisione e nel pieno rispetto dei diritti di ogni componente in seno al Consorzio, sono state adottati tutti i provvedimenti amministrativi, che hanno consentito al nostro ente di ottenere prestigiosi risultati, tra i quali i circa venti milioni di euro di finanziamento per opere pubbliche, negli ultimi sei mesi.

Suscita davvero sorpresa e sincero rammarico dovere constatare che la Federazione Provinciale della Coldiretti improvvisamente, senza alcuna ragione concreta di doglianza sulla legittimità delle procedure (per altro sottoposte al controllo preventivo, concomitante e susseguente della Regione Campania), abbia deciso di gettare fango su una delle istituzioni pubbliche che essa stessa ha meritoriamente contribuito a creare e gestire, insieme con Cia, Confagricoltura, ed altre associazioni territoriali, al servizio del mondo agricolo ed economico sociale dellIrpinia.

Affermare in maniera apodittica che il Consorzio di Bonifica dellUfita non rispetta i principi democratici di partecipazione e trasparenza è, perciò, talmente confliggente e lontano dalla realtà dei fatti, da non potere essere compreso se non in una logica da cupio dissolvi, da irrefrenabile desiderio di autodistruzione.

Il Presidente Francesco Vigorita

Attualità

L’Alto Calore sospende l’erogazione idrica per rottura condotta adduttrice

redazione

Pubblicato

-

L’Alto Calore Servizi ha comunicato che, a causa di rottura della condotta adduttrice in agro di Castelfranci in data odierna martedì 26 ottobre 2021, è sospesa l’erogazione idrica. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-5 persone positive in provincia

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 138 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 5 persone:

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano Irpino 27 ottobre, intervento di derattizzazione

redazione

Pubblicato

-

Il Comune di Ariano Irpino informa la cittadinanza che mercoledì 27 ottobre 2021,  è previsto un intervento di derattizzazione  su tutto il territorio  comunale.

Le operazioni di derattizzazione  avranno inizio dalle ore 7  in poi.

L’intervento di bonifica ambientale sarà realizzato, come di consuetudine, da un’impresa incaricata dall’Asl, con la collaborazione ed il controllo del personale comunale.

E’ importante  che  la popolazione osservi le seguenti precauzioni:

tenere, in quelle ore, le finestre chiuse;

non lasciare alimenti sui balconi;

evitare di stendere i panni all’esterno;

non circolare e fermarsi nelle aree trattate per tutto il periodo delle operazioni;

non rimuovere le esche ratticide dai luoghi ove sono state disposte.

(altro…)

Continua a leggere

Più letti