Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Giovanni Maraia . ” L’affare rifiuti ad Ariano Irpino “.

redazione

Pubblicato

-

Da Giovanni Maria riceviamo e pubblichiamo:

Il servizio rifiuti ad Ariano per il 2013 ha raggiunto un costo di €3.452.389,79 , con un aumento di ben € 627.956,62 rispetto al 2012 , pari al 22%
Un aumento che ha determinato il discutibile provvedimento dell’eliminazione della riduzione della TARSU per i residenti nelle contrade rurali .
Un provvedimento con effetti retroattivi e applicato a famiglie che non usufruiscono del servizio rifiuti e quindi da annullare in autotutela da parte del Commissario Prefettizio al Comune di Ariano
Gli ex amministratori della Giunta Comunale Mainiero , fautori dell’aumento dei costi del servizio rifiuti, debbono spiegare alla cittadinanza arianese le ragioni dell’aumento , rispondendo alle seguente osservazioni :
a) la popolazione residente nel 2013 ad Ariano e’ diminuita di circa 3000 persone , sono diminuiti i consumi , anche in conseguenza della crisi , e nonostante ciò produciamo 19339 kg di rifiuti indifferenziati giornalmente , il cui costo per il conferimento ( nel 2013) e’ di €1.150.000,00( con un aumento rispetto al 2012 di € 440.000,00);
a questo costo e’ da aggiungere l’incremento di €135.731,00 del prezzo del conferimento dei rifiuti indifferenziati;
ogni arianese, in base a questi dati , produce giornalmente kg 1, 200 di rifiuti.
Quali controlli vengono effettuati relativamente al peso dei rifiuti indifferenziati giornalieri?
Perché non vengono rese pubbliche le pesate dei rifiuti indifferenziati effettuate , direttamente , dal personale del Comune si Ariano?
b) per la pulizia delle strade dei quartieri dei Martiri , Cardito e S. Pietro , affidata alla ditta privata DeVizia Transfer( quella che non attua la bonifica della discarica di Difesa Grande),il Comune ha pagato per il 2013 €. 204.708,00.
Perché tale pulizia non e’ stata effettuata direttamente dal Comune di Ariano, evitando aggravi economici e favori alla DeVizia ?
c)i rifiuti differenziati ( carta , lattine , vetro ) hanno un valore , Irpinia Ambiente spa vende tali rifiuti , il ricavato non viene dato al Comune di Ariano , che , invece , ha pagato per la raccolta differenziata €371.884,00;
d) la raccolta , il trasporto e il conferimento dell’umido e’ costato per il 2013 € 545.330,00;
l’umido viene trasformato in compost o fertilizzante , che Irpinia Ambiente vende , il cui ricavato , i nostri ex amministratori non hanno mai richiesto.
Perché non e’stato realizzato ad Ariano un impianto per la produzione di compost , evitando i costi di trasferimento dell’umido a Teora e attivando , invece , un utile attività ?
e) la bonifica e la messa in sicurezza della discarica di Difesa Grande non e’stata attuata dalla DeVizia e dall’ASI , evitando , ad oggi , di spendere circa € 6.500.000,00 e di disinquinare l’ambiente .
Perché gli ex amministratori non hanno imposto alla DeVizia tale bonifica , nonostante il Tribunale di Ariano e il Consiglio di Stato abbiano deciso l’obbligo , a carico della DeVizia, della bonifica e della gestione post mortem della discarica?
Siamo certi che non riceveremo dagli ex amministratori della Giunta Mainiero nessuna risposta
In mancanza invieremo gli atti alla Corte dei Conti perché accerti se vi e’stata correttezza nella gestione del servizio rifiuti e se l’aumento del costo del servizio di€ 627.000,00 non e’ da addebitare agli ex amministratori per i mancati controlli
Advertisement
1 Comment

Attualità

Vincenzo Ciampi consigliere regionale M5S: Psr agricoltura . Progetto integrato giovani, troppi ritardi nell’assegnazione dei fondi

redazione

Pubblicato

-

Da Vincenzo Ciampi, consigliere regionale M5S, riceviamo e pubblichiamo (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-25 persone positive in provincia

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica 439 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  25 persone:

–  2, residenti nel comune di Ariano Irpino;

–  3, residenti nel comune di Avella;

– 1, residente nel comune di Avellino;

–  1, residente nel comune di Calabritto;

– 1, residente nel comune di Lacedonia;

–  1, residente nel comune di Lauro;

– 1, residente nel comune di Monteforte Irpino;

–  3, residenti nel comune di Moschiano;

– 1, residente nel comune di Mugnano del Cardinale;

–  2, residenti nel comune di Pietrastornina;

– 1, residente nel comune di Rotondi;

–  7, residenti nel comune di Sant’Angelo a Scala;

– 1, residente nel comune di Serino.

L’Azienda Sanitaria Locale ha avviato indagine epidemiologica sui contatti dei casi positivi.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Dopo un anno di stop torna “L’estate arianese”

redazione

Pubblicato

-

L’Amministrazione Comunale di Ariano Irpino, in questa seconda estate pandemica, in questa “nuova normalità”, dopo un anno di stop,  ripropone  le occasioni di incontro grazie agli eventi culturali, sportivi, musicali e teatrali dell’Estate Arianese. (altro…)

Continua a leggere

Più letti