Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Emergenza Coronavirus-Il presidente dell’Unci Campania scrive al governatore De Luca, per sollecitare interventi urgenti per le cooperative irpine e delle altre province

redazione

Pubblicato

-

«Occorrono misure urgenti della Regione e del governo nazionale a sostegno delle attività e dei lavoratori della cooperazione, colpiti dagli effetti dell’emergenza Coronavirus». Ad affermarlo è Gennaro Scognamiglio, presidente della Federazione regionale dell’Unci – Unione nazionale cooperative italiane, nella nota inviata al governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e all’assessore regionale alle Attività produttive, Antonio Marchiello.

«La crisi sanitaria – ha proseguito il dirigente dell’associazione di categoria – sta mettendo a dura prova le imprese mutualistiche che operano nei settori alberghiero, ristorativo, turistico, dei servizi all’infanzia e dell’assistenza scolastica, oltre che le attività primarie dell’agricoltura e della pesca, che subiscono una ricaduta negativa a causa del blocco degli altri comparti, con prospettive sempre più drammatiche. Per queste ragioni sollecitiamo una serie di interventi, per gestire questa delicata e difficile situazione, nel mentre tutti insieme, istituzioni e cittadini, siamo impegnati a fronteggiare l’epidemia in atto. Proponiamo, dunque, una moratoria dei contributi previdenziali, tasse e imposte, rate mutui, prestiti, esposizioni bancarie, in scadenza 2020, per almeno 12 mesi per le aree a maggiori criticità; aiuti diretti ai settori turistico-alberghiero e della ristorazione, dei trasporti e della logistica, dei tassisti e dell’agroalimentare, prevedendo un de minimis per la pesca; un’estensione della cassa integrazione in deroga, anche per imprese di ridotte dimensioni; il rimborso delle spese già anticipate per la partecipazione a fiere ed eventi; la sospensione delle gare di appalto per i servizi sociali; l’opportunità di accesso a prezzi agevolati per l’acquisto di mascherine e dispositivi medico-sanitari, per le cooperative che si occupano di cure domiciliari ed assistenza sociale».

«Siamo consapevoli – ha concluso Scognamiglio – che i nostri territori, la Campania e l’intero Paese, insieme agli altri, stanno affrontando una prova complicata, ma siamo sicuri che con i provvedimenti che lo Stato, la Regione e gli enti locali stanno mettendo e metteranno in campo, con uno sforzo collettivo e spirito di solidarietà, sapremo superare questa difficile fase e guardare con maggiore fiducia al futuro».

Attualità

Emergenza Covid19 – Altri sette casi di positività in Irpinia

redazione

Pubblicato

-

L’Asl di Avellino ha comunicato la positività al Coronavirus di altre sette persone residenti in Irpinia. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Concorso di”Primario di Chirurgia Generale all’ospedale di Ariano”-Il Tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione

redazione

Pubblicato

-

Il tribunale di Benevento ha dichiarato illegittima la selezione del primario di chirurgia generale dell’Ospedale di Ariano Irpino indetta dalla Asl di Avellino nel 2018, accogliendo il ricorso presentato da uno dei candidati non selezionato, già primario facente funzioni di quel reparto, Carmine Grasso. La nomina del nuovo primario è avvenuta in via fiduciaria da parte del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, Maria Morgante, sulla base del punteggio attribuito da una commissione di dirigenti su una rosa di tre candidati. Ma proprio l’assegnazione del punteggio è stata dichiarata dal giudice del lavoro “in contrasto con i principi di buona fede e correttezza“.

(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Emergenza Covid19 – Nuove restrizioni in Campania con l’ordinanza di De Luca

redazione

Pubblicato

-

Il governatore Vincenzo De Luca, preso atto dell’aumentare di casi positivi con un record negativo fissato al 28 settembre con 295 positività, ha deciso di aumentare le restrizioni con l’ordinanza n.75, la quale con decorrenza immediata e fino al 7 ottobre 2020, salvo ulteriori modifiche in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata vedrà nuovamente aumentare le restrizioni al normale andamento della vita quotidiana. (altro…)

Continua a leggere

Più letti