Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Didattica a distanza – L’opposizione chiede al sindaco la riapertura delle scuole

redazione

Pubblicato

-

I consiglieri dell’opposizione hanno inviato un documento al sindaco per la riapertura delle scuole. Questo il testo della richiesta:

Oggetto: richiesta di revoca dell’ordinanza n. 6 del 07.12.2020 e di immediato ed indifferibile ripristino della didattica in presenza per i servizi educativi, materne e prime due classi delle elementari. 
I sottoscritti consiglieri comunali di opposizione hanno esaminato con attenzione il contenuto dell’ordinanza con cui si è ritenuto di prolungare la sospensione delle attività educative e didattiche in presenza della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, fino al 22 dicembre e ne hanno ravvisato l’assoluta carenza di dati istruttori e di elementi dimostrativi di situazioni epidemiche preoccupanti o di peculiare criticità sul territorio, comunque tali da indurre a valutazioni poco rassicuranti in termini di dati statistici o di scarsa stabilità nell’andamento dei contagi. Si è prestata scarsa attenzione alla crescita psicofisica dei bambini ormai costantemente pregiudicati da provvedimenti che non si agganciano a situazioni di rischio locale non affatto emergenti dalle indicazioni dell’Asl, tantomeno dagli esiti della riunione del COC che, peraltro, si è limitata ad una interlocuzione non affrancata da relazioni o da riscontri scientifici rilevanti. La manifesta genericità del provvedimento esaminato tende paradossalmente a sovrapporsi all’ordinanza regionale n. 97 del 07/12/2020 a cui deve necessariamente conformarsi il sindaco per orientare la propria decisione rispetto a nuove situazioni di rischio locale che non si riscontrano negli atti istruttori a cui si fa cenno. A questo va aggiunto che il CODACONS, i genitori degli alunni e altre associazioni rappresentative intendono rivolgersi alla Giurisdizione Speciale che già ha avuto modo di pronunziarsi in sede cautelare, sospendendo l’ordinanza emessa dal Sindaco di Avellino. Nel caso al vaglio appare evidente che il provvedimento sindacale è stato emesso senza avere contezza dell’ordinanza emessa dal governatore motivo per cui chiedono al sindaco di revocare con estrema sollecitudine l’ordinanza n. 6 del 07.12.2020, disponendo l’immediato ed indifferibile ripristino della didattica in presenza per i servizi educati, materne, e prime due classi delle elementari.
Ariano Irpino 11.12.20
Giovanni La Vita, Marcello Luparella, Daniele Tiso, Marco La Carità, Antonio Della Croce, Emerico Mazza

Attualità

Covid in Irpinia-15 persone positive in provincia, ecco dove

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 624 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 15 persone: (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Marco La Carità “Finanziamenti impianti sportivi, Ariano non è tra i 19 comuni irpini”

redazione

Pubblicato

-

Sul (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Ariano Irpino sul podio con il secondo posto MODELS INTERNAZIONALE a Francesco Pio Castagnozzi

redazione

Pubblicato

-

Lloret de Mar (Barcellona), ha ospitato dal 29 agosto al 4 settembre 2021 le finali di bellezza di “The Best Model Of Europe”, una vetrina prestigiosa di carattere nazionale ed internazionale con la presenza di famosi stilisti.  (altro…)

Continua a leggere

Più letti