Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Comunicato post elezioni 2014 da parte di Harambee.

redazione

Pubblicato

-

Da oggi possiamo finalmente parlare a pieno titolo di “elettorato di Harambee”. Poco meno di 400 preferenze.

Un movimento politico che in meno di tre anni ha messo in piedi un bel luogo politico. Abbiamo assunto un ruolo da protagonisti sul palco della politica arianese. Quello che gli altri partiti e gli altri attori politici hanno costruito in decenni, Harambee lo ha realizzato in 30 mesi senza riferimenti nazionali. Quasi 400 preferenze sui candidati di area Harambee. È la dimostrazione che c’è un pezzo di società libera che ha votato e continuerà a sostenere chi non ha mai amministrato, mai esercitato clientelismo, mai promesso piaceri e favori. Un Movimento, il nostro, che in pochissimo tempo ha costruito e organizzato una realtà politica e ha saputo individuare un preciso blocco sociale contraddistinto da una determinata cultura politica. A quel popolo va un ringraziamento particolare per averci creduto fino in fondo. Questi elettori rappresentano i fondatori di una nuova fase per il Movimento Harambee. Grazie al loro voto oggi Harambee, che appartiene a quegli elettori, è più forte, più autorevole e più incisivo di ieri. Tutte quelle preferenze sono per noi uno strumento formidabile per esercitare con maggiore efficacia il controllo e l’orientamento istituzionale per la tutela dei Beni Comuni. Questa prima esperienza elettorale ci dice che abbiamo fatto bene, che il percorso è quello giusto. L’unica via obbligata ora è andare avanti come abbiamo fatto in questi tre anni. Lavoreremo per tutti quei punti che abbiamo messo nel programma del candidato sindaco come ad esempio il co-working, lo sportello gratuito comunale per la consulenza ai fondi europei, l’istituzione dell’assessorato alla ceramica, un ampliamento dei servizi per l’infanzia e le famiglie, la riforma dell’albo delle associazioni, l’informatizzazione della pubblica amministrazione, la tutela dell’imprenditoria femminile, la promozione delle nostre eccellenze, e tantissime altre necessità e urgenze. Presto avremo tante cose da dire al nuovo sindaco. Una nuova stagione sta arrivando e stavolta abbiamo dietro di noi diverse centinaia di elettori che hanno creduto in Harambee.

Advertisement
1 Comment

Attualità

Recovery Plan – Ministra Carfagna, basta con le parole, passiamo ai fatti

Antonio Bianco

Pubblicato

-

Il governo Draghi ha iniziato la sua marcia e dovrà presentare entro aprile un piano dettagliato con il cronoprogramma dei progetti esecutivi delle opere cantierabili indispensabili a ricevere la prima tranche del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Oltre ai progetti l’Europa richiede che siano messe in campo le riforme dei settori vitali dello Stato quali la giustizia, il fisco e la pubblica amministrazione. Azioni indispensabili per affrontare le sfide della crisi economica aggravata dalla pandemia. Ciò che oggi preoccupa è la mancanza di progettualità di opere per il Sud. Infatti è in fase di completamento, si fa per dire… entro il 2026, solo il collegamento ferroviario di alta capacità (non alta velocità) tra Napoli e Bari, mentre l’alta velocità sino a Reggio Calabria, oggi ferma a Salerno, è solo un sogno. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Movimento Spontaneo Cittadini “Draghi Presidente”-Comunicato

redazione

Pubblicato

-

Riceviamo,dal promotore  cittadino della città di Avellino,Dino Pagliaro e pubblichiamo                                                    “La consapevolezza dell’emergenza richiede risposte all’altezza della situazione”. E’ con queste parole che Mario Draghi si è rivolto agli Italiani subito dopo aver ricevuto, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’incarico di formare il Governo, nella consapevolezza dell’enorme sfida che si trovava a dover affrontare, ma certo di avere le capacità per farlo. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Politica – Le Sardine occupano la sede del Nazareno

redazione

Pubblicato

-

Nella giornata di oggi le 6000 sardine hanno occupato simbolicamente la sede del Nazareno per chiedere di aprire alla società civile le porte del Partito Democratico. Siamo stati accolti con grande ospitalità, segno di una voglia di aprire e rilanciare Piazza Grande, progetto politico che ci riguarda da vicino e che ha richiamato alle scorse primarie più di un milione di elettori. Crediamo che sia il momento del coraggio, di abbandonare le vecchie strade e ricette neoliberiste, per abbracciare la strada di un’alleanza progressista e socialista che possa portare ad una nuova fase di ricostruzione che sia aperta anche ad altri soggetti che oggi si dichiarano alternativi al PD.

(altro…)

Continua a leggere

Più letti