Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

ALTO CALORE SERVIZI IN CRISI.CIRCA 90 MILIONI DI EURO DI DEBITI.

Avatar

Pubblicato

-

Ammonta a circa 90 milioni di euro (87 per l’esattezza) il debito dell’Alto Calore Servizi, accumulato negli ultimi anni, solo 15 milioni nell’ultimo triennio. E’ questa la situazione che è stata evidenziata nel corso di una riunione in prefettura con l’azienda ed il sindacato. Il motivo principale, secondo il direttore generale De Gennaro, è dovuto in larga parte allo stato in cui versa la rete idrica che nell’80 per cento dei tratti fa registrare delle perdite, e ad aggravare la situazione si è messa anche la crisi economica che ha colpito le famiglie costringendo queste ultime in molti casi, a non versare periodicamente la bolletta sui consumi, creando ulteriori danni alle casse dell’azienda. A nulla è valsa la richiesta di un contributo dei vertici dell’ente trasmessa alla regione per le spese di manutenzione della rete. A questo punto da più parti si chiede che il cda faccia un passo indietro rispetto a questa situazione che vede miseramente falliti i buoni propositi con i quali si era insediato. Da oggi i lavoratori dell’Alto Calore Servizi sono riuniti in assemblea con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione dei vertici regionali e provinciali, sul futuro che attende la loro azienda.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

L’arianese Maria Carmela Serluca, riconfermata nella giunta dell’amministrazione Mastella

redazione

Pubblicato

-

La dottoressa Maria Carmela Serluca, riconfermata nella giunta del nuovamente eletto sindaco di Benevento, Clemente Mastella. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Noi Campani, alle provinciali recuperiamo lo spirito della coalizione con Pd e Italia Viva

redazione

Pubblicato

-

Avellino, 26 ott – Si è riunita la direzione (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia- Sale il numero dei contagiati in provincia

redazione

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 544 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 25 persone:

(altro…)

Continua a leggere

Più letti