Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

Verso le Amministrative -Vittorio Melito:”Troppi candidati, si rischia perdita di autorevolezza di Ariano”

Pubblicato

-

Risvegliandoci dall’incubo vissuto  tra marzo e maggio, immaginavamo di veder crescere un rinnovato senso di responsabilità che, sublimando ansia e preoccupazioni, portasse a far valere le ragioni della nostra Ariano con la necessaria serietà.

Leggo che tra pochi giorni saranno presentate non meno di sei candidature a sindaco e circa venti liste di candidati consiglieri comunali, per un totale non inferiore ai 300 candidati, dei quali solo undici saranno eletti (detratti il sindaco ed i candidati sindaci non vincitori). La voglia di partecipazione è sicuramente positiva, ma c’è il pericolo di tante, troppe frustrazioni e delusioni.
Ariano ha bisogno di saper farsi sentire, di autorevolezza, di capacità di ponderazione coniugata a lucidità di analisi ed a fermezza nel sostenere le proprie ragioni. Più nello specifico, avrebbe bisogno di raffrontarsi con credibilità ed energia con i governi nazionale e regionale; occorrerebbe perciò che gli schieramenti che esprimono maggioranza e opposizione ai livelli centrali avessero corrispondenza in questa Città martoriata e degna di particolare attenzione.
Il proliferare di candidati e liste va in direzione opposta; una cittadina tanto divisa perde capacità di espressione e di ottenere ascolto.
Lo schieramento corrispondente alla maggioranza parlamentare è qui talmente frantumato che difficilmente potrà essere credibile, neppure come opposizione. Se le forze che furono vincitrici nel 2019 in maniera così inattesa proprio non riescono a ritrovare le ragioni dell’alleanza, per il bene della Città dovrebbero a mio avviso fare ancora un ultimo sforzo di riflessione: Ariano ha bisogno di un’immagine di serietà, anche in chi sarà soccombente.
Mi auguro che dirigenti di livello sovracomunale si facciano carico di questa paradossale situazione e si adoperino per rientrare nell’ordinaria dialettica politica.
Sia chiaro che non intendo parteggiare per nessuno, anche se personalmente attendo con ansia di leggere i programmi e di saggiare il segno che l’emergenza sanitaria ha lasciato nel pensiero di ciascun aspirante sindaco. Ma questo eccessivo frazionamento, questa spaccatura pubblica e clamorosa di più di uno dei partiti principali mi fanno temere che le conseguenze negative saranno pagate anche dalla Città nel suo complesso, in termini – ribadisco – di credibilità ed autorevolezza.
Non ci serve un Consiglio comunale spezzettato ed esposto ai venti del trasformismo: occorrono maggioranza ed opposizione coese ed idonee a svolgere il rispettivo ruolo con tenacia e disinteresse personale.
Auspico ancora la ricomposizione di certe frizioni e la semplificazione del quadro politico: nell’esclusivo interesse di Ariano!

Attualità

ATO RIFIUTI, SI DIMETTE BUONFIGLIO: NON CI SONO PIU’ LE CONDIZIONI PER PROSEGUIRE, LA PAROLA PASSI AI SINDACI

Pubblicato

-

Avellino, 6 dic – “La gestione dell’Ato rifiuti è sempre stata unitaria, condizione, questa, che è venuta meno con la riduzione del numero dei consiglieri di amministrazione e con la esigenza di eleggere un nuovo presidente. Non ci sono più le condizioni per tenere in vita un Consiglio di amministrazione di fatto paralizzato dal venir meno dell’equilibrio tra le forze politiche che ha fin qui consentito l’amministrazione dell’Ente.” E’ quanto scrive in una nota Michele Buonfiglio, componente del consiglio di amministrazione dell’Ato rifiuti irpino, che comunica di aver protocollato stamani le sue dimissioni dall’organismo. 

“In seguito alle elezioni amministrative dello scorso mese di novembre – aggiunge Buonfiglio – il consiglio di amministrazione dell’Ente si è ridotto da 12 a 8 membri. Tra i componenti decaduti c’era anche il Presidente. Il fatto che in quattro si siano candidati alla sua successione ha di fatto determinato la ingovernabilità dell’Ente e ha fatto maturare in alcuni di noi la necessità di rassegnare le dimissioni.”

“Considero, pertanto, concluso il mandato di questo Consiglio di amministrazione e ritengo necessario ridare la parola ai sindaci affinché ne eleggano uno nuovo”, chiude Buonfiglio.

Continua a leggere

Attualità

Forum dei Giovani di Ariano-Al via la seconda edizione di Arianopoly

Pubblicato

-



Continua a leggere

Attualità

Confesercenti, Marinelli: Salvi-Amo il Natale, un’iniziativa per promuovere il commercio irpino. Aperta la campagna di adesione

Pubblicato

-

«Salvi-Amo il Natale. È il nome della nuova campagna che ci apprestiamo a lanciare, per promuovere e rivitalizzare, in modo concreto, il commercio di prossimità in Irpinia, in occasione delle festività. Un’operazione per evitare che la pandemia e le grandi piattaforme digitali mettano nell’angolo negozi, ristoranti, alberghi e piccole botteghe. All’iniziativa possono aderire tutti gli operatori del territorio». Ad affermarlo è Giuseppe Marinelli, presidente della Confesercenti provinciale di Avellino.

«Le attività che decideranno di partecipare – ha proseguito il dirigente dell’associazione di categoria – potranno emettere dei buoni regalo, con una scontistica a propria scelta, per incentivare gli acquisti, ed affidare l’eventuale invio del regalo, sotto forma di voucher, al destinatario, tramite il nostro servizio di spedizione convenzionato. L’obiettivo è offrire agli esercizi del territorio l’opportunità di usufruire di un servizio moderno, che li ponga al passo con il commercio elettronico, valorizzando però le specificità locali e la relazione diretta tra operatori e clienti. L’adesione all’iniziativa è gratuita e consente un’ampia visibilità attraverso i social dedicati. Alla riuscita dell’operazione ovviamente concorreranno i consumatori e gli utenti, ai quali non possiamo che evidenziare l’utilità, ma anche l’innovatività di questa campagna, che salvaguarda l’economia locale e rappresenta il primo passo per un commercio territoriale più avanzato. A “Salvi-Amo il Natale” possono aderire negozi di tutte le categorie merceologiche, empori artigianali, bar, pizzerie, pub, enoteche, ristoranti, alberghi, agenzie viaggio e centri servizi, proponendo promozioni di qualunque tipo, concordate preventivamente. Per informazioni e adesionicontattare, in orari di ufficio, la sede provinciale di Confesercenti Avellino, sita in viale Italia n. 53, al numero di telefono 0825-679256 oppure al 393 9202600».

Continua a leggere

Più letti