Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

“Saluti da Ariano”: vincono il concorso gli alunni dell’Istituto “F.Tedesco” di Avellino. Stampate 5mila cartoline.

Pubblicato

-

Giulia Gagliardo, Adolfo Palinuro e Paola Testa della classe V dell’Istituto Comprensivo “F. Tedesco” di Avellino, sono gli alunni vincitori del concorso di idee “Saluti da Ariano”. Il loro disegno, ispirato alle maioliche arianesi, è stato scelto per realizzare la cartolina emblema del Museo Civico e della Ceramica.

Questa mattina, presso l’Auditorium comunale, l’evento conclusivo di premiazione del progetto di didattica museale promosso dal Comune di Ariano Irpino, ideato da Sistema Museo e cofinanziato dalla Regione Campania (Legge 12/05), mirato a stimolare la creatività dei bambini delle classi V della scuola primaria della Provincia di Avellino e a promuovere il patrimonio artistico di uno dei Musei più importanti della Città, il Museo Civico e della Ceramica.

La Giuria, presieduta dalla storico Stanislao Scapati, ha voluto, inoltre, attribuire due premi di menzione per la qualità e la validità dei lavori agli alunni: Antonio Di Palma, Chiara Melito, Pio Francesco Pollastrone, Cristian Spartaco, della V classe dell’Istituto Comprensivo Camporeale di Ariano Irpino e a Liberato Vitillo della V B dell’Istituto Comprensivo Mancini di Ariano Irpino.

I vincitori, oltre a ricevere copia della cartolina, libri ed altri gadget, hanno avuto in premio una maiolica che riproduce fedelmente il loro progetto grafico, realizzata dai tre ceramisti: Maiolica Pannese, Maiolica Grasso e Mariella Russo.

Tutti i lavori potranno essere ammirati dal pubblico nella mostra “Saluti da Ariano”, inaugurata in anteprima nell’atrio dell’Auditorium, e visitabile da domani, fino al 15 luglio, in forma stabile al Museo Civico e della Ceramica. La mostra non era prevista nel progetto ma si è voluto compiere un ulteriore sforzo per dare merito a tutti i partecipanti ed invogliare i bambini a tornare al Museo Civico con i propri genitori.

I bambini rappresentano un volano di conoscenza anche per le loro famiglie- ha affermato l’Assessore alla Cultura, Manfredi D’Amato- dunque noi contiamo molto su di loro, sulla loro sensibilità per far scoprire sempre più il nostro patrimonio museale. Una sensibilità che traspare dai lavori presentati. Il ringraziamento va a loro ma anche ai docenti e ai dirigenti scolastici delle scuole che hanno partecipato. Tutto questo è possibile grazie alla preziosa collaborazione di Sistema Museo, questa società che gestisce 200 musei in tutta Italia e che noi abbiamo intercettato per migliorare la nostra offerta museale. Questo progetto, arrivato secondo nella graduatoria della Regione Campania, era in continuità con quello precedente, sempre ideato da Sistema Museo, “Il Museo te lo racconto io”, che pure ci ha dato soddisfazione. Contiamo di proseguire così e di sviluppare ancora tanti progetti sulla direttrice della valorizzazione della produzione della ceramica e del suo Museo. Immaginando, perché no, di realizzare in un futuro un museo della ceramica contemporanea”.

Per Iolanda Cunto di Sistema Museo, Responsabile di Gestione Servizi Aggiuntivi del Museo Civico e della Ceramica questa giornata vede i bambini “protagonisti di un evento importante per la città di Ariano e per la cultura in generale. Grazie all'impegno profuso da tutti voi, a vari livelli, possiamo oggi dotare il nostro caro museo di un ulteriore volano di promozione e valorizzazione quale è la cartolina, frutto della vostra creatività. I vincitori sono tre bambini ma in verità a vincere siete tutti voi che avete mostrato, aderendo all'iniziativa, una lodevole sensibilità nei confronti dei beni culturali”.

Anna Maria Crosta, insegnante della scuola primaria di rione Parco dell'Istituto Comprensivo “F. Tedesco” di Avellino è entusiasta dell'iniziativa e del premio ricevuto dai suoi alunni: “Ringraziamo l'Assessore D'Amato, le autorità comunali, i responsabili di Sistema Museo, in particolare la dottoressa Cunto, per l'onore che ci hanno fatto. I bambini si sono appassionati a questo concorso sin dall'inizio del bando. Encomiabile l'impegno che hanno profuso gli operatori di Sistema Museo, in particolare Ireneo Vinciguerra e Maria Beatrice Landi, che ci hanno fatto da guida. I bambini al termine della visita hanno potuto riflettere sul valore di queste bellissime ceramiche e hanno riprodotto due brocche antropomorfe del XIX secolo. Hanno pensato di far parlare due bambini nel disegno, una femminuccia e un maschietto per la parità dei sessi. La prima dice: 'Grazie Ariano per le tue stupende ceramiche! Ci hai fatto un dono speciale...' e l'altro aggiunge:'...Amare e conservare i beni culturali significa amare noi stessi e le nostre radici!'. Ecco che i bambini hanno colto la passione e l'amore per le opere d'arte che portano anche ad amare se stessi e quindi le proprie radici ed hanno espresso il proprio pensiero attraverso il fumetto che era la forma di espressione per loro più naturale”. 

Stampate 5mila cartoline “Saluti da Ariano” che saranno distribuite in tutti i luoghi di cultura della Città.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Biogem entra in un network di ricerca oncologica europea

Pubblicato

-

C’è anche l’Istituto irpino nel progetto dal titolo ‘Providing cutting edge cancer research services across Europe’, il cui acronimo è canServ, finalizzato a costruire una rete tra le diverse infrastrutture di ricerca europee che lavorano in campo oncologico, offrendo servizi innovativi ai maggiori soggetti interessati (Dipartimenti universitari, Centri di ricerca, aziende), nell’ambito del programma Horizon Europe (HORIZON-INFRA-2021-SERV-01-01). Tale progetto si struttura in 12 diverse macro aree di lavoro, e Biogem, come partner di BBMRI-ERIC (Biobanking and BioMolecular Resources Research Infrastructure), parteciperà a diversi tra questi.
Al centro arianese è stata riconosciuta soprattutto la grande esperienza maturata nello sviluppo dei modelli animali innovativi per lo studio dei meccanismi di carcinogenesi. Nello specifico, è l’unico Istituto selezionato per offrire servizi utili alla ricerca sull’efficacia di nuovi farmaci antitumorali, utilizzando come modello il pesce zebra, mediante generazione di animali geneticamente modificati e sviluppo di modelli ‘xenograft’ in embrione e adulto. Il riconoscimento è stato inoltre concesso per la capacità mostrata nello sviluppo e utilizzo di organoidi di origine endodermica, utili alla comprensione dei meccanismi di base della cancerogenesi e nella verifica dell’attività antitumorale di nuove molecole in vitro.

Biogem è stato infine selezionato come Istituto impegnato in attività di formazione per l’utilizzo di zebrafish nello studio della cancerogenesi e nello sviluppo di nuove terapie.

Continua a leggere

Attualità

Provincia-Giornata della Memoria,letture “Ad alta voce” alla Biblioteca Provinciale per studenti e famiglie

Pubblicato

-

In occasione della Giornata della Memoria, giovedì 27 gennaio, la Biblioteca “S. e G. Capone” della Provincia di Avellino organizza, in modalità da remoto, una serie di incontri di letture “Ad Alta voce”. L’obiettivo è rimarcare, attraverso tali incontri, l’importanza della memoria, del sentire le cose ancora vicine, presenti, possibili: il ricordo come antidoto per evitare di ricadere negli stessi errori del passato.

In particolare, la Biblioteca Provinciale “S. e G. Capone”, attraverso la selezione di una specifica Bibliografia, ha previsto un palinsesto di appuntamenti di lettura on-line per studenti di ogni ordine e grado.

Nel pomeriggio, invece, è stata organizzata un’offerta culturale dedicata alle famiglie che potranno recarsi, previa prenotazione, presso la Sezione Ragazzi della Biblioteca Provinciale per poter vivere insieme ai propri figli un momento di riflessione guidata dalle letture, grazie a una scelta bibliografica appositamente studiata per bambini e adolescenti.

Gli orari degli incontri online sono i seguenti: 9:00, 10:00, 11.00.

Gli orari degli incontri pomeridiani: 16.00 e 17.30.

Per aderire è necessario inviare un’apposita richiesta alla casella di posta elettronica dedicata alle attività bibliotecarie istituzionali online avellinosbn@gmail.com per ricevere il link e la conferma della prenotazione pomeridiana (nel caso dell’incontro pomeridiano).

Continua a leggere

Attualità

M5S, Ciampi: “Covid, erogare indennità prevista per i nostri operatori in prima linea”

Pubblicato

-

Interrogazione del consigliere regionale: “Si dia seguito ad accordo stipulato 17 mesi fa in Conferenza Stato Regioni”

“Gli operatori sanitari in servizio negli ospedali e nelle aziende sanitarie della Campania, che da due anni si battono in prima linea per il contrasto a questa terribile pandemia, hanno diritto al riconoscimento dell’indennità prevista dal contratto di lavoro nazionale. Parliamo di una cifra pari a 5,16 euro per turno di servizio che, nell’ambito di un’intesa definita in Conferenza Stato Regioni, è stata estesa a tutti gli operatori sanitari, per le loro specifiche attività, sono particolarmente a rischio di contrarre il Covid. L’indennità riguarda, in particolar modo, coloro che prestano servizio nelle terapie intensive e sub intensive, nelle sale operatorie e nei reparti di nefrologia e dialisi, oltre che in quelli specializzati in malattie infettive, dove è maggiormente elevato il rischio di contrarre il Covid. Ad oggi, a 17 mesi di distanza dalla firma del protocollo, la Campania è l’unica regione a non aver dato seguito a quell’accordo”. È quanto dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Ciampi che, con la capogruppo regionale Valeria Ciarambino, ha presentato un’interrogazione nella quale chiedono “alla Regione di dare seguito alle previsioni del protocollo, facendosi così carico delle istanze del personale infermieristico e tecnico che assiste pazienti Covid, degli infermieri dei pronto soccorso e del 118 e di quanti prestano servizio nei Covid Hospital, che ad oggi non hanno ancora ricevuto un solo centesimo delle indennità pattuite”.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti