Mettiti in comunicazione con noi

Attualità

M5Stelle Ariano – “Una Casa delle Associazioni dove progettare un futuro giovane”.

Pubblicato

-

Si è aperto un ampio dibattito, sui social e nelle associazioni, sul forte bisogno di trasparenza nelle politiche per i giovani.


Tutto questo in seguito all’annullamento della pubblica selezione, indetta dal Comune, per l’affidamento del servizio dell’Informagiovani, e interrotta quando si era giunti a scegliere due associazioni su le 4 partecipanti, tra cui la poco gradita Associazione Ariano in movimento.
A quanto sembra quello che è accaduto è la norma, non esiste per molte associazioni la possibilità di poter avere una valutazione oggettiva dei propri progetti. Non aver la possibilità di essere valutati o esserlo in base a criteri elettorali significa attuare una forma di discriminazione nei confronti di chi non è compiacente al potere.
In questo modo si tappano le ali alle competenze di quei giovani che ancora vivono ad Ariano. In questi casi non è la crisi economica che spinge a fare la valigia per emigrare bensì l’amara constatazione che nonostante gli sforzi, l’entusiasmo e le benedette competenze frutto di anni di studio o lavoro, nonostante tutto nulla cambia né cambierà mai.
Probabile sia così ma l’impegno di un gruppo di ragazzi per elaborare una proposta progettuale di qualità per l’Informagiovani ha permesso di interrompere quel disegno, forse fatto su misura per qualche amico.
Questa esperienza dimostra che è sempre utile mettersi in gioco, fino alla fine, nonostante il clientelismo, nonostante la politica fatta per gli amici e gli amici fatti per raccogliere voti.
Nel 2015 l’Amministrazione, sempre pressata dalla poco gradita associazione, deliberò un disciplinare per l’erogazione di contributi alle associazioni di cui si è perso traccia, perdendo così l’occasione di elaborare una procedura standardizzata, oggettiva e trasparente di valutazione e finanziamento delle proposte progettuali più valide e coerenti con gli obiettivi.
Le critiche del mondo dell’associazionismo giovanile si sommano alla dilagante delusione degli arianesi che hanno visto, per l’ennesima volta, svanire le proprie speranze.
Il nostro non vuole essere un messaggio di rassegnazione ma appunto di speranza, prima di tutto nelle nostre capacità e poi in una comunità destinata per forza di cose a svegliarsi da questo brutto incubo durato troppi anni.
La mancanza di trasparenza e di dialogo con tutti i cittadini, tratti distintivi dell’attuale amministrazione, sono fenomeni umani e come tali, affermava Giovanni Falcone, sono destinati a morire e far posto ai valori della legalità e della trasparenza amministrativa.
Noi non ci arrendiamo perché siamo i primi a renderci conto dell’alto valore insito nelle attività svolte dalle associazioni di giovani presenti sul territorio.
Per questi motivi oltre a chiedere procedure standardizzate per la selezione dei progetti proposti dalle associazioni all’Amministrazione chiediamo alla stessa di impegnarsi ad individuare uno stabile, tra i tanti in progressivo deperimento, utile ad ospitare tutte le associazioni cittadine. Uno spazio dove far incontrare le idee e le competenze di cui è ricca questa Città, una Casa delle Associazioni dove più che competere si collabori per la crescita socio-culturale di Ariano.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Coordinamento Provinciale di Forza Italia Avellino:”Quella di Gambacorta e’ una non notizia”

Pubblicato

-

Quella di Gambacorta e’ una non notizia. Gambacorta essendo stato consigliere politico della Carfagna, non ha fatto altro che seguire le orme della stessa. Non vi è alcuna strategia in termini politici di un ipotetico polo moderato in questa scelta. Anche perché l’unica area moderata nella scena politica nazionale, è rappresentata da Forza Italia.
Una scelta, quindi, non dettata da valori, ma semplicemente da tatticismi inutili privi di coerenza.

Continua a leggere

Attualità

Servizi micronido e integrativi al nido-L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali pubblica i bandi

Pubblicato

-

L’Azienda Consortile per le Politiche Sociali ha pubblicato gli Avvisi Pubblici per accedere ai Servizi di “Micro Nido” e ai Servizi Integrativi al Nido “Spazio Bambini e Bambine”, per l’anno educativo 2022/2023.

Le singole domande vanno inoltrate tramite la compilazione dello specifico Modulo ON-LINE https://ava1.retedelsociale.it entro le ore 12:00 del 26 Agosto 2022.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare:

rossella.schiavo@pianosociale-a1.it

0825872441 – 08251930654

Continua a leggere

Attualità

Nel sessantesimo anniversario un libro racconta il terremoto dell’Irpinia e del Sannio del 21 agosto 1962

Pubblicato

-

Raccontare la storia di un terremoto dimenticato a sessant’anni dagli eventi che lo caratterizzarono. È questo l’obiettivo di “21 agosto 1962. Storia e memoria di un terremoto dimenticato”, opera del giornalista Alessandro Mazzaro e dello scrittore Angelo Coscia che punta a ricostruire le vicende che interessarono il sisma che nel 1962 colpì Irpinia e Sannio provocando 20 vittime e oltre 16mila sfollati.

Il libro, edito da Albatros Edizioni, prova a ricostruire quella storia utilizzando un doppio registro: storico e narrativo. In parallelo al racconto cronachistico di quei giorni, curato da Alessandro Mazzaro, corre infatti la narrazione di un ragazzo di quelle zone, narrata da Angelo Coscia. A curare la prefazione, invece, è Costantino Vassallo, ingegnere e storico dell’arte.

Quello del 21 agosto 1962 è un terremoto che smitizza la retorica del “miracolo economico”, riportando coi piedi per terra coloro che credevano che il modello di sviluppo del boom si fosse diffuso a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale.

Il primo di una lunga serie di risvegli dagli inebrianti ed ottimistici sogni dell’epoca. C’è un filo sottile che collega, non solo dal punto di vista geologico, i terremoti del 1930 (oltre mille morti), quello del 1962 e quello del 1980: partendo da una tale consapevolezza il volume punta a ricostruire la complessità in cui operano i vari elementi di sviluppo e di arretratezza in Campania ed in parte del Sud Italia.

Continua a leggere
Advertisement

Più letti