Mettiti in comunicazione con noi

Cultura Eventi e Spettacolo

Leonarda, Killer Irpina Di Esportazione

Pubblicato

-

Un cortometraggio Made in USA su Leonarda Cianciulli, la Saponificatrice di Correggio rivisitata da una giovane cineasta irpina.

Leonarda nacque a Montella nel 1894; ebbe un’esistenza tumultuosa, sconfinando tra sacro e profano; rubò, si prostituì e assistette alla morte di alcune persone. In tutta Italia, la stampa accese i riflettori della cronaca nera quando, tra il 1939 e il 1940, raccontò che l’irpina emigrata in Emilia uccise a colpi di ascia tre donne sue amiche, ne smembrò i corpi, li bollì in un pentolone e ne ricavò saponette e dolcetti vari. Gli inquirenti dell’epoca sostenevano che avesse compiuto questi efferati delitti per impossessarsi dei soldi delle vittime, lei invece dichiarò di averlo fatto per “amor di madre”, la stessa che la maledì sul letto di morte, minacciando di portar via i suoi figli se lei non le avesse offerto tributi di sangue. Nel corso della sua vita, Leonarda fece salve solo 4 gravidanze su 17. Religiosità, esoterismo e criminalità hanno reso questa storia di cronaca una tra le più macabre e allo stesso tempo discusse e misteriose che il nostro Paese abbia mai avuto; su di essa e sulle sue rivisitazioni narrative si sono espressi e cimentati molte personalità, alcuni anche celebri come Renato Pozzetto,Alberto Lionello e Max Von Sydow nel film “Gran Bollito” del 1977 diretto da Mauro BologniniLina Wertmüller in teatro con “Amore e Magia nella Cucina di Mamma“; Carlo Lucarelli in “Profondo Nero” e tanti reportage e temi musicali con protagonista quella che fu denominata la Saponificatrice di Correggio.

Non era solo una brutale assassina, ma una donna impaurita, un essere umano dalla vita turbolenta che aveva sofferto tanto.

Così si è espressa un’altra Cianciulli, molto più attuale, anzi attualissima e di nome Rosaria, giovane e precoce produttrice, regista e attrice appena laureatasi alla New York Film Academy di Los Angelesin Recitazione per Film e Televisione, nel cuore pulsante del cinema mondiale. Rosaria è anch’essa montellese e con la sua omonima condivide anche lontani legami di parentela. Con Leonarda, cortometraggio scritto e interpretato da lei, questa giovane e promettente irpina ha rivisitato il personaggio di questa complessa serial killer con un’ottica narrativa inedita e molto più vicina alla soggettività e all’emotività di questa donna contemporaneamente vittima e carnefice, rispetto a una ricostruzione storica e romanzata delle vicende già proposta in passato.
Per immedesimarsi nei panni di Leonarda, Rosaria ha studiato molto, approfondendo la vita della serial killer in tutte le sue sfaccettature, documentandosi da fonti istituzionali e non, arrivando anche a intervistare i parenti della protagonista.

Rosaria Cianciulli ci svela un personaggio fin’ora inedito, non solo come un’assassina, ma anche come un comune essere umano, con tutte le sue paure. La nostra giovanissima attrice e produttrice ha dovuto fare anche un grande lavoro su sé stessa, entrando nel ruolo di una madre, di una persona che ha vissuto il dolore fisico e psicologico di continue non volute interruzioni di gravidanza, con numerosi parti di feti morti. Era un’assassina che ha avuto il forte desiderio di uccidere.

Listener

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Fidapa Ariano-Ieri l’incontro”Women for Women”

Pubblicato

-

L’incontro di ieri organizzato dalla Fidapa, sezione di Ariano, dal titolo “Women for Women” ha visto la partecipazione attiva della platea in un momento di confronto che aveva l’obiettivo di analizzare le difficoltà che la donna incontra nel proprio percorso di crescita professionale e lavorativa. Nel corso dell’incontro, la Presidente, Sara Sebastiano, organizzatrice dell’evento con Gilda Ciccarelli, prima attrice della Compagnia Teatrale “La Fermata”, hanno letto i messaggi di incoraggiamento pervenuti dalla Presidente Nazionale Fiammetta Perrone, dalla Presidente Distrettuale Pina Genua, e dalla Presidente Distrettuale Young Ludovica Zoccali. Da sottolineare che alla riuscita dell’evento hanno collaborato anche la Presidente e la socia Young della sezione Fidapa di Grottaminarda. Sono intervenute:

Cara L. Reichel, diretttrice artistica Prospect Theater Company (NYC), è promotrice di un “nuovo”  teatro musicale inteso come opportunità per le giovani donne che si affacciano al mondo teatrale. Cara ha parlato dell’impegno teatrale della sua Compagnia con le donne dell’esercito USA le quali, pur avendo gli stessi obblighi degli uomini, hanno visto riconosciuti i loro diritti di veterane dopo oltre  60 anni. Ha inoltre accennato al prossimo impegno teatrale di Gilda Ciccarelli, lo “Cunto de li cunti” che è diventato per le culture europee una delle fonti di ispirazione del racconto fiabesco e la più antica e organica lettura del racconto popolare, che influenzò il lavoro di favolisti come Perrault, Gozzi, Wieland e altri, che ripresero molte delle fiabe create dal Basile. Questo capolavoro di Giambattista Basile (1600) è stato divulgato da Adriana sua sorella cantante e musicista, la cui figura sarà interpretata da Gilda Ciccarelli nel suo prossimo lavoro teatrale (22-23-24 Luglio presso Palazzo Pisapia di Gesualdo).

Veronica Tarantino ha parlato della sua esperienza in qualità di assessore presso l’amministrazione comunale di Ariano che, superando tutti i pregiudizi,  sostiene e incoraggia le giovani donne che si affacciano alla politica,

Infine Annamaria Tranfaglia e Roberta Musto, coreografe e ballerine arianesi, hanno parlato, con commozione,  delle difficoltà che hanno incontrato nel corso della loro carriera artistica superate grazie alla disciplina e alla forza di volontà.

Al termine della Manifestazione la nostra Presidente, dopo aver ringraziato tutte per la collaborazione,  ha consegnato a Cara Reichel il gagliardetto della Fidapa che verrà esposto nella sede teatrale di New York.

Continua a leggere

Attualità

Ad Ariano il 7 luglio concerto del Trio Aurilio del Conservatorio Cimarosa di Avellino

Pubblicato

-

Ad Ariano Irpino giovedì 7 luglio 2022 alle ore 20 presso il Museo Civico e della Ceramica appuntamento con il Concerto del Trio Aurilio.

L’evento rientra nel programma ‘Giovedì Cimaristici’ del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, realizzato grazie alla collaborazione di Maestri e Allievi.


QUESTO IL PROGRAMMA
Gustav Mahler Quartetto in La minore
Non troppo allegro
Joaquin Turina Quartetto in La minore
Lento, Andante mosso
Vivo
Andante, Allegretto
Joaquin Turina “Scene Andaluse” – Viola e Quintetto con Pianoforte op 7
Crepuscolo della sera – Serenata – Alla finestra

Il momento musicale, che prevede l’ esecuzione di un interessante programma, rientra nel novero dei rapporti di collaborazione e reciprocità istituzionale tra l’ Ente Comunale e il Conservatorio.

Continua a leggere

Attualità

Fidapa Ariano-“Women for Women” Convegno dinamico

Pubblicato

-

L’incontro vuole essere un momento di confronto che non ha il solo fine di analizzare le difficoltà che una donna incontra nel proprio percorso di crescita professionale e lavorativa; l’obiettivo è di produrre alla fine una proposta reale e concreta che la FIDAPA possa portare avanti a sostegno delle altre donne, soprattutto le più giovani. 

La volontà è di proporre un modo innovativo per sostenere e accompagnare altre donne nella realizzazione pratica delle proprie idee: un progetto certamente in divenire, che possa però veicolare l’idea che la FIDAPA opera nel pieno sostegno delle donne secondo il principio di “sorellanza” che lega tutte le socie. 

È per questo che l’incontro è composto da due parti: 

1. La condivisione delle esperienze personali delle relatrici e l’esposizione dei dati e delle difficoltà che ancora oggi le donne continuano a incontrare anche nel tentativo di perseguire i propri sogni. 

2. Brainstorming: una parte di convegno dinamico e attivo che vede il coinvolgimento anche dell’uditorio, con l’obiettivo di sviluppare una proposta concreta, un modo innovativo per creare una “rete” di collaborazione. 

Quest’anno la FIDAPA ha portato avanti il progetto relativo all’Equal Pay Day e si è schierata, come sempre, in prima linea per combattere la discriminazione salariale tra uomini e donne; 

la sez. di Ariano si pone un obiettivo ancora più lungimirante: non solo abbattere le differenze salariali ma anche facilitare e creare le occasioni per trasformare in “atto” le potenzialità e i talenti che ogni donna ha nel proprio bagaglio. 

Più importante del supporto degli uomini, più importante del supporto delle istituzioni, è importante il supporto delle donne alle altre donne. 

Donne per le donne. 

«Cosí schiava. Che roba!

Cosí barbaramente schiava. E dai!

Cosí ridicolmente schiava. Ma insomma!

Che cosa sono io?

Meccanica, legata, ubbidiente,

in schiavitú biologica e credente. Basta,

scivolo nel sonno, qui comincia

il mio libero arbitrio, qui tocca a me

decidere che cosa mi accadrà,

come sarò, quali parole dire

nel sogno che mi assegno».

-Patrizia Cavalli (17/4/1947 – 21/6/2022)

Continua a leggere
Advertisement

Più letti