Mettiti in comunicazione con noi

Provincia

Il piano territoriale di coordinamento provinciale va ripensato. Ne parla ad Ariano l’Ordine Provinciale dei Geometri.

Pubblicato

-

Per l’ordine dei geometri della provincia di Avellino il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale va completamente ripensato. Non risponde ad alcuna delle esigenze del territorio. Non coordina nulla. Questo il messaggio che parte da Ariano dove l’ordine dei geometri ha chiamato a raccolta non solo i suoi iscritti, ma anche ingegneri, architetti e amministratorilocali. Se , però, i sindaci, (come hanno ribadito Mainiero e tanti altri ) si rivolgeranno al Tar, per i geometri sono già di per sè sufficienti le osservazioni avanzate per far cambiare idea all’Amministrazione Provinciale. Impietosa a tal proposito è risultata la relazione dell’architetto Pio Castiello. «Il piano di coordinamento- ha spiegato Castiello – fa solo una ricognizione dei vincoli e in alcuni casi anche in maniera impropria. Non tiene in alcun conto del piano territoriale regionale, nella misura in cui questo piano auspica il recepimento del piano dello sviluppo rurale; in pratica tutti i finanziamenti possibili in campo agricolo, della viticultura, cantine, nel campo della logistica , degli uffici, impianti sportivi e ricerca. Se volessimo rispettare il piano non si può fare nulla perché non ci sono le indicazioni necessarie; non c’è la potenzialità urbanistica e quindi abbiamo solo interi paesi coperti da corridoi ecologici. Faccio qualche esempio: Lioni è interamente coperto da un corridoio ecologico; per non parlare di Solofra o di Atripalda. E’ previsto uno sviluppo agroambientale in aree sbagliate; mentre non abbiamo nessuna previsione di nuove aree industriali; non abbiamo una riqualificazione di quelle esistenti o qualche indicazione dove già hanno programmato il Pip». Ma c’è di più. Perl’architetto Castiello « manca qualsiasi integrazione con i piani urbanistici comunali». Basta guardare a quanto previsto per Ariano. E’ come se la città finisse alla prima rotatoria sulla SS 90 delle Puglie, praticamente a Cardito. Ecco perché c’è un solo consiglio da dare alla Provincia: rifare il piano.

Advertisement
Clicca per commentare

Attualità

Covid in Irpinia-Oggi 328 persone positive in provincia

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.160 tamponi somministrati in provincia di Avellino, sia antigenici che molecolari, sono risultate positive al COVID  328 persone:

– 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato;
– 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina;
– 2, residenti nel comune di Andretta;
 – 11, residenti nel comune di Ariano Irpino;
-13, residenti nel comune di Atripalda;
– 1, residente nel comune di Avella;
– 61, residenti nel comune di Avellino;
– 2, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;
– 4, residenti nel comune di Baiano;
– 4, residenti nel comune di Bisaccia;
– 1, residente nel comune di Bonito;
– 1, residente nel comune di Calabritto;
– 4, residenti nel comune di Calitri;
– 1, residente nel comune di Candida;
– 1, residente nel comune di Caposele;
– 2, residenti nel comune di Capriglia Irpina;
– 1, residente nel comune di Casalbore;
– 1, residente nel comune di Cassano Irpino;
– 5, residenti nel comune di Cervinara;
– 3, residenti nel comune di Chiusano di San Domenico;
– 3, residenti nel comune di Contrada;
– 2, residenti nel comune di Conza Della Campania;
– 1, residente nel comune di Domicella;
– 1, residente nel comune di Flumeri;
– 4, residenti nel comune di Fontanarosa;
– 7, residenti nel comune di Forino;
– 1, residente nel comune di Frigento;
– 2, residenti nel comune di Gesualdo;
– 1, residente nel comune di Greci;
– 4, residenti nel comune di Grottaminarda;
– 1, residente nel comune di Grottolella;
– 2, residenti nel comune di Guardia Lombardi;
– 3, residenti nel comune di Lacedonia;
– 6, residenti nel comune di Lioni;
– 1, residente nel comune di Luogosano;
– 9, residenti nel comune di Manocalzati;
– 3, residenti nel comune di Marzano di Nola;
– 1, residente nel comune di Melito Irpino;
– 13, residenti nel comune di Mercogliano;
– 2, residenti nel comune di Mirabella Eclano;
– 6, residenti nel comune di Montecalvo irpino;
– 1, residente nel comune di Montefalcione;
– 10, residenti nel comune di Monteforte Irpino;
– 1, residente nel comune di Montefredane;
– 7, residenti nel comune di Montella;
– 5, residenti nel comune di Montemiletto;
– 14, residenti nel comune di Montoro;
– 1, residente nel comune di Morra De Sanctis;
– 4, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;
– 5, residenti nel comune di Nusco;
– 1, residente nel comune di Ospedaletto d’Alpinolo;
– 1, residente nel comune di Pago del Vallo di Lauro;
– 4, residenti nel comune di Paternopoli;
– 3, residenti nel comune di Pietradefusi;
– 2, residenti nel comune di Pietrastornina;
– 1, residente nel comune di Prata PU;
– 3, residenti nel comune di Pratola Serra;
– 1, residente nel comune di Quadrelle;
– 2, residenti nel comune di Roccabascerana;
– 3, residenti nel comune di Rotondi;
– 3, residenti nel comune di San Martino Valle Caudina;
– 4, residenti nel comune di San Michele di Serino;
– 1, residente nel comune di San Potito Ultra;
– 1, residente nel comune di Santa Paolina;
– 2, residenti nel comune di Sant’Andrea di Conza;
– 1, residente nel comune di Sant’Angelo a Scala;
– 4, residenti nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi;
– 1, residente nel comune di Santo Stefano del Sole;
– 7, residenti nel comune di Scampitella;
– 1, residente nel comune di Senerchia;
– 7, residenti nel comune di Serino;
– 5, residenti nel comune di Sirignano;
– 12, residenti nel comune di Solofra;
– 1, residente nel comune di Sperone;
– 1, residente nel comune di Sturno;
– 1, residente nel comune di Taurano;
– 1, residente nel comune di Taurasi;
– 1, residente nel comune di Teora;
– 1, residente nel comune di Trevico;
– 1, residente nel comune di Tufo;
– 3, residenti nel comune di Vallata;
– 1, residente nel comune di Vallesaccarda;
– 2, residenti nel comune di Volturara Irpina.

Continua a leggere

Attualità

Covid in Irpinia-Oggi 286 persone positive in provincia

Pubblicato

-

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.087 tamponi somministrati in provincia di Avellino, sia antigenici che molecolari, sono risultate positive al COVID 286 persone:

– 3, residenti nel comune di Aiello del Sabato;
– 2, residenti nel comune di Altavilla Irpina;
– 15, residenti nel comune di Ariano Irpino;
– 9, residenti nel comune di Atripalda;
– 4, residenti nel comune di Avella;
– 39, residenti nel comune di Avellino;
– 2, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;
– 7, residenti nel comune di Baiano;
– 4, residenti nel comune di Bisaccia;
– 3, residenti nel comune di Bonito;
– 1, residente nel comune di Cairano;
– 1, residente nel comune di Calitri;
– 1, residente nel comune di Candida;
– 1, residente nel comune di Caposele;
– 3, residenti nel comune di Capriglia Irpina;
– 1, residente nel comune di Castelfranci;
– 1, residente nel comune di Cervinara;
– 2, residenti nel comune di Cesinali;
– 1, residente nel comune di Contrada;
– 1, residente nel comune di Domicella;
– 1, residente nel comune di Flumeri;
– 6, residenti nel comune di Fontanarosa;
– 3, residenti nel comune di Forino;
– 2, residenti nel comune di Frigento;
– 1, residente nel comune di Gesualdo;
– 3, residenti nel comune di Grottaminarda;
– 1, residente nel comune di Lacedonia;
– 2, residenti nel comune di Lauro;
– 1, residente nel comune di Lioni;
– 3, residenti nel comune di Luogosano;
– 1, residente nel comune di Manocalzati;
– 3, residenti nel comune di Marzano di Nola;
– 1, residente nel comune di Melito Irpino;
– 15, residenti nel comune di Mercogliano;
– 2, residenti nel comune di Montecalvo Irpino;
– 3, residenti nel comune di  Montefalcione;
– 13, residenti nel comune di Monteforte Irpino;
– 1, residente nel comune di Montefredane;
– 1, residente nel comune di Montefusco;
– 7, residenti nel comune di Montella;
– 3, residenti nel comune di Montemarano;
– 12, residenti nel comune di Montemiletto;
– 9, residenti nel comune di Montoro;
– 1, residente nel comune di Moschiano;
– 5, residenti nel comune di Mugnano del Cardinale;
– 2, residenti nel comune di Nusco;
– 2, residenti nel comune di Ospedaletto D’Alpinolo;
– 3, residenti nel comune di Pago del Vallo di Lauro;
– 2, residenti nel comune di Paternopoli;
– 1, residente nel comune di Pietradefusi;
– 3, residenti nel comune di Prata P.U.;
– 3, residenti nel comune di Pratola Serra;
– 4, residenti nel comune di Quadrelle;
– 3, residenti nel comune di Quindici;
– 2, residenti nel comune di Roccabascerana;
– 1, residente nel comune di San Martino Valle Caudina;
– 1, residente nel comune di San Michele di Serino;
– 1, residente nel comune di San Potito Ultra;
– 2, residenti nel comune di Santa Lucia di Serino;
– 1, residente nel comune di Santa Paolina;
– 1, residente nel comune di Sant’Andrea di Conza;
– 3, residenti nel comune di Sant’Angelo a Scala;
– 1, residente nel comune di Sant’Angelo all’Esca;
– 6, residenti nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi;
– 3, residenti nel comune di Savignano Irpino;
– 2, residenti nel comune di Scampitella;
– 1, residente nel comune di Senerchia;
– 8, residenti nel comune di Serino;
– 1, residente nel comune di Sirignano;
– 3, residenti nel comune di Solofra;
– 1, residente nel comune di Sperone;
– 5, residenti nel comune di Summonte;
– 1, residente nel comune di Taurano;
– 2, residenti nel comune di Taurasi;
– 3, residenti nel comune di Teora;
– 2, residenti nel comune di Torella dei Lombardi;
– 1, residente nel comune di Trevico;
– 1, residente nel comune di Vallata;
– 2, residenti nel comune di Vallesaccarda;
– 1, residente nel comune di Venticano;
– 4, residenti nel comune di Villanova del Battista;
– 1, residente nel comune di Volturara Irpina;
– 1, residente nel comune di Zungoli.

Continua a leggere

Attualità

Truffa alle Assicurazioni-Terremoto giudiziario in Irpinia, indagati medici e avvocati

Pubblicato

-

Dalle prime luci dell’alba oltre cento carabinieri del Comando provinciale di Avellino stanno eseguendo undici misure cautelari e sequestro preventivo di beni mobili e immobili nei confronti di altrettante persone sospettate di far parte di una organizzazione criminale dedita alle truffe assicurative.

Figurano anche 17 medici, indagati per false attestazioni delle lesioni subite; tre avvocati, due dei quali finiti ai domiciliari, e dei due consulenti di infortunistica stradale, tra le 278 persone indagate nell’ambito dell’inchiesta dei carabinieri di Avellino che, all’alba, coordinati dalla Procura irpina, hanno notificato undici misure cautelari.

L’opera dei professionisti era determinante per la redazione delle pratiche di risarcimento: e, infatti, sono complessivamente 74 i falsi incidenti, per complessivi 600 mila euro in danno delle compagnie assicurative, 270 mila dei quali già liquidati a favore delle false vittime, organizzati dai truffatori sgominati oggi dai carabinieri di Avellino che hanno eseguito, complessivamente, undici misure cautelari emesse dal gip su richiesta della Procura irpina.

I falsi sinistri venivano organizzati in aree prive di sistemi di videosorveglianza. Perquisizioni sono state effettuate presso i domicili e gli studi legali riconducibili a due avvocati ed è stato eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di beni mobili e immobili nei confronti di dieci degli indagati per la somma concorrente di 273 mila euro.  

Gli indagati devono rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e di falsità materiale e ideologica commessa da pubblico ufficiale in atto pubblico.

C’era anche chi era disposto a farsi rompere i denti tra le persone reclutate dai componenti i tre distinti gruppi di truffatori arrestati oggi dai carabinieri di Avellino al termine di un’indagine contro il fenomeno delle truffe alle assicurazioni coordinata dall’ufficio inquirente irpino coordinato dal procuratore Domenico Airoma.

Venivano reclutate persone di ogni età, anche minorenni o affette da gravi patologie, per ottenere dalle compagnie assicurative risarcimenti per incidenti stradali mai avvenuti.

E in diversi casi, le false vittime dei sinistri, per ricevere maggiori compensi, acconsentivano a farsi rompere i denti e a procurarsi fratture agli arti. 

Continua a leggere
Advertisement

Più letti